Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'estate torna sui suoi passi

Progressiva stabilizzazione, con lento ritorno a condizioni più degne della stagione in corso, ma se per il centro-sud sarà più sole che caldo, il nord dovrà ancora vedersela con le scorribande del flusso occidentale atlantico.

La sfera di cristallo - 9 Agosto 2011, ore 15.14

Nel prossimo periodo anche sulle Dolomiti, e finalmente si potrebbe dire, non mancheranno ampie pause soleggiate.
La sventagliata fresca di questi giorni, sebbene la sua scarsa propensione a distribuire fenomeni, ha avuto quanto meno il merito di azzerare la stagione, di riportarla per l’ennesima volta ai nastri di partenza, con notti fresche e ventilate e valori termici da inizio giugno.
Un‘estate che ha fatto spesso sentire il rombo dei motori, il loro energetico calore, ma che non è mai decollata in grande stile; un’abitudine invece che sembrava ben consolidata negli ultimi decenni, con le ondate di calore aggressive e persistenti.
E pensare che già in aprile la Valpadana aveva sperimentato temperature record, con valori localmente superiori a 30°C. In alcune località del Piemonte e dell’alta Lombardia tali valori, almeno ad oggi, non sono stati più toccati!  
Nel frattempo, tra alti e bassi, l’anticiclone delle Azzorre ha sempre teso una mano al vecchio continente, ma del collega africano si sono perse rapidamente le tracce. In agguato come sempre, ma elusivo ed indeciso, qualche timida sortita ogni tanto, si è limitato a percorrere le basse vie del Mediterraneo.
Ancora una volta il copione si ripete, con l’azzorriano che corre in aiuto dell’estate europea e il cecchino atlantico pronto a infilare, nemmeno poi tanto di nascosto, le sue masnade nuvolose e foriere di instabilità.  
Chi soffrirà di più questa indecisione stagionale sarà, manco a dirlo, il nord, segnatamente le zone montuose e la fascia pedemontana, con incidenza maggiore sul nord-est. Il centro sarà sorvolato da impulsi instabili, ma poco produttivi, mentre il sud si godrà il suo proverbiale sole estivo.
In una rapida scansione temporale possiamo confermare una certa stabilità fino alle porte del week-end, quindi un rapido passaggio instabile, più attivo sulla catena alpina e al nord-est, solo lievi disturbi sulle centrali adriatiche.
A seguire nuova rimonta anticiclonica alla vigilia del Ferragosto, e successiva prepotente ondulazione del getto, con ritorno a probabili condizioni di anarchia stagionale, accompagnata dalla solita instabilità, più attiva come sempre sui rilievi.  
Non è l’estate che il nord si merita, specie tra i monti, ma ricordiamo, se ce ne fosse bisogno, che per l’arco alpino ed in particolare quello centro-orientale la stagione calda coincide con un maggiore apporto di precipitazioni.
Sul centro-sud, specie lungo le coste, il sole regnerà sovrano, e se qualcuno dovesse lamentarsi del caldo, non gli credete, perché di quel caldo atroce provato negli scorsi anni non c’è traccia.
 
SINTESI PREVISIONALE FINO A MARTEDI’ 16 AGOSTO
Mercoledì 10 agosto: Bel tempo pressoché ovunque, eccetto qualche nube innocua nelle ore più calde sui rilievi del nord-est e centro-sud Appennino. Mattinata frizzante, clima gradevole di giorno. Ventoso, specie al centro-sud, con mari ancora mossi, localmente molto mossi.
Giovedì 11 agosto: Persistono condizioni di tempo stabile e soleggiato, salvo addensamenti nuvolosi lungo le Alpi, associati a qualche breve ed isolato acquazzone pomeridiano. Vento in attenuazione. Ancora un pò di fresco al mattino. 
Venerdì 12 agosto: Moderata instabilità lungo l'arco alpino, Prealpi e Dolomiti, più attiva nel pomeriggio-sera e sul settore centro-orientale, con locali rovesci o brevi temporali. Altrove sole splendente, salvo temporanee velature e qualche innocuo addensamento. Caldo in aumento, ma nella norma. 
Sabato 13 agosto: Residua instabilità sui rilievi alpini e centro-nord Appennino, ma con basso rischio di precipitazioni. Annuvolamenti passeggeri e di poco conto sul basso Tirreno; altrove sole incontrastato e caldo nella norma.
Domenica 14 agosto: Qualche passaggio nuvoloso al centro-sud e locali addensamenti pomeridiani nelle Alpi, ma clima sostanzialmente asciutto. Caldo moderato
Lunedì 15 agosto: Bello e soleggiato su quasi tutto il paese, torna una moderata instabilità pomeridiana sui rilievi, con rischio di qualche locale precipitazione. Caldo in aumento al centro-sud, ma senza eccessi. 
Martedì 16 agosto: Persistono condizioni di tempo stabile e soleggiato su gran parte delle regioni, fatta eccezione per i soliti addensamenti pomeridiani sui rilievi, associati a locali fenomeni. Caldo moderato. 

Autore : Giuseppe Tito

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.37: S01 Strada Grande Comunicazione Fi-Pi-Li (per Livorno)

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Svincolo Empoli Ovest (Km. 30) e Svincolo Gello-Bivio Allacci..…

h 21.34: A10 Genova-Ventimiglia

incidente

Incidente a Genova Aeroporto (Km. 2,3) in entrata in entrambe le direzioni dalle 21:11 del 22 mag..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum