Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'estate settembrina mostrerà presto delle smagliature

Sotto il tiro dell'instabilità potrebbero tornare tra giovedì e venerdì Sardegna, Sicilia e Calabria, nel week-end soprattutto il nord-ovest, lunedì forse anche gran parte dei versanti tirrenici, ma la situazione è ancora lungi dall'essere chiaramente definita.

La sfera di cristallo - 3 Settembre 2013, ore 15.49

L'estate settembrina sembra trionfare largamente, ma gli addetti ai lavori guardano avanti e stanno analizzando una situazione molto delicata per il fine settimana.

Una situazione in bilico ma che per il momento sembra pendere dalla parte dell'anticiclone, che dovrebbe resistere almeno parzialmente agli attacchi del vortice depressionario in affondo sull'ovest del Continente tra venerdì e domenica. Si tratta però di un anticiclone che mostra segni di debolezza proprio sul suo settore meridionale, cioè in sede mediterranea e tanto per cambiare proprio a ridosso delle isole maggiori a cominciare già dalla giornata di giovedì.

Naturalmente il lento e faticoso avanzamento della figura depressionaria verso levante intensificherà i venti meridionali lungo il bordo ascendente della saccatura, spingendo l'instabilità anche in direzione del nord-ovest italiano.

Le due figure opposte, di alta e bassa pressione, si contenderanno il possesso dell'Italia sino all'ultimo respiro. Al momento l'influenza della depressione pare marginale, ma subdola, in grado cioè di costruire comunque temporali marittimi prefrontali nottetempo sul Mar Tirreno, in grado di raggiungere persino la costa ligure.

Tale eventualità, al momento non prospettata da tutti i modelli, ma solo abbozzata da alcuni di essi, potrebbe trovare maggiori riscontri nelle prossime emissioni oppure risultare ulteriormente ridimensionata. Ci sembrava comunque giusto farne partecipi i lettori, visto che proprio da queste situazioni possono originarsi autentici "mostri" marittimi in grado di provocare le classiche situazioni "alluvionali lampo" sulle zone costiere.

All'inizio della prossima settimana comunque il vortice depressionario (che non evolverà in goccia fredda) tenterà di farsi avanti ulteriormente verso il Mediterraneo e forse tra lunedì e martedì un fronte temporalesco potrebbe entrare in modo più franco su molte regioni del Paese, specie quelle del versante tirrenico.

In seguito tutta la figura depressionaria dovrebbe gradualmente assorbirsi, per lasciare nuovamente spazio all'alta pressione, ma qui si entra in un campo minato, meglio fermarsi per ora.

SINTESI PREVISIONALE da MERCOLEDI 4 a MERCOLEDI 11 SETTEMBRE 2013:
mercoledì 4 settembre
: bel tempo ovunque e caldo. Sarà la giornata più stabile della settimana, salvo residui annuvolamenti all'estremo sud ma con scarsi fenomeni.

giovedì 5 settembre: arriveranno nuclei temporaleschi a ridosso della Sardegna che entro sera impegneranno un po' tutta l'isola ma soprattutto i settori meridionali ed orientali. Altrove persisterà il bel tempo, ma poi arriveranno nuclei di vorticità temporalesca anche a ridosso della Sicilia e annuvolamenti sulla Calabria. Temperature in lieve calo sull'isola di Sardegna, stazionarie altrove.

venerdì 6 settembre: ancora tempo instabile sulla Sardegna, Sicilia e Calabria con possibili rovesci o brevi temporali, sul resto del Paese dapprima bello poi cumuli in formazione su tutti i rilievi e possibili locali rovesci o brevi temporali, che potranno localmente estendersi alle zone pianeggianti. Nubi in arrivo anche sulla Liguria. Temperature in lieve flessione nelle aree temporalesche.

sabato 7 settembre: all'alba possibili temporali sulla costa ligure, nuvolosità irregolare sul resto del nord, poi schiarite e asciutto, sul resto del Paese bel tempo e più caldo.

domenica 8 settembre: nubi in arrivo su Mar Tirreno, Sardegna e regioni di nord-ovest con locali acquazzoni o isolati temporali, nubi in arrivo anche Toscana, Umbria e Lazio, ma con tempo asciutto, parzialmente nuvoloso ma secco sul resto del nord, velato o poco nuvoloso altrove.

lunedì 9 settembre: probabile passaggio di un corpo nuvoloso su gran parte del Paese con fenomeni a carattere sparso, più probabili sulle regioni centrali tirreniche. Temperature in lieve calo.

martedì 10 settembre: ancora condizioni di moderata instabilità con fenomeni più probabili al nord e sulle zone montuose. Temperature invariate.

mercoledì 11 settembre: tendenza a miglioramento.

 

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.11: A14 Bologna-Ancona

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Cattolica (Km. 143,9) in uscita in direzione da Bologna dalle 16:09..…

h 16.11: A14 Pescara-Bari

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Val Di Sangro (Km. 422) e Lanciano (Km. 413,8) in direzione..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum