Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'estate al tappeto, di scena un piccolo assaggio di autunno

Martellata costantemente dalle correnti fresche ed instabili la stagione estiva è finita k.o e non intende rialzarsi. Dall'angolo hanno gettato la spugna. La stagione è praticamente finita.

La sfera di cristallo - 3 Settembre 2002, ore 16.18

Si, non mancherà qualche bella giornata nel corso del mese di settembre ma per come si sono messe le cose riteniamo che la stagione estiva abbia ormai ben poco da dire. Le alte pressioni si divertono a turno ad occupare latitudini troppo settentrionali per favorire una stabilizzazione del tempo anche sull'Italia che si trova così sempre di più sotto il tiro di impulsi freddi, minimi depressionari e saccature con tutte le conseguenze del caso: rovesci, temporali, raffiche di vento, improvvisi crolli termici. Chi è ancora in vacanza, oppure ha scelto questo periodo per recarvicisi, non sarà particolarmente fortunato. Vediamo nel dettaglio come evolverà la situazione: un vortice freddo in quota con debole rispondenza anche al suolo si trova ancora all'altezza della Germania. Esso piloterà nelle prossime 48 ore un grappolo temporalesco dalla Francia in direzione del nord Italia. Nel contempo aria fredda entrerà dalla Valle del Rodano, favorendo l'insorgenza di una temporanea ciclogenesi sul Tirreno che esalterà l'instabilità sul centro-sud per giovedì e venerdì. Da ovest si affaccerà poi un promontorio anticiclonico che per sabato dovrebbe limitare i fenomeni temporaleschi alle zone appenniniche centro-meridionali e al massimo alle Alpi orientali. Domenica una nuova saccatura scenderà dal nord Europa con obiettivo le Alpi: essa entrerà in azione entro la serata al nord provocando un peggioramento soprattutto su Triveneto ed Emilia-Romagna in rapido spostamento lunedì verso il centro-sud. Al nord possibile una temporanea fase favonica con cielo sereno ma ancora ben lungi dall'essere ben delineata. La ferita resterà aperta anche nei giorni successivi e altri impulsi freddi scenderanno sull'Italia, mentre l'alta pressione punterà sempre più verso la regione scandinava. Sarà dunque probabile la formazione di una nuova depressione nel cuore del Mediterraneo, in grado di ripresentare rovesci anche temporaleschi un po' ovunque, in particolare sul centro-sud e regioni nord-orientali. In ogni caso il tempo conferma la sua pigrizia e se una configurazione barica prende piede, difficilmente può ridisegnarsi in modo completamente diverso. In altre parole l'instabilità potrebbe durare anche dei mesi, come l'anno scorso durò mesi la fase stabile che ci accompagnò per gran parte dell'autunno e dell'inverno. Sintesi per i prossimi giorni: MERCOLEDI e GIOVEDI: brutto al nord con molti rovesci o temporali, variabile al centro-sud con temporali pomeridiani. VENERDI: ancora instabile al centro-sud, migliora al nord-ovest, ancora isolati temporali su nord-est ed Emilia-Romagna. SABATO 7: qualche temporale pomeridiani sui versanti adriatici ed Alpi orientali, bello altrove. DOMENICA 8: dapprima sereno ovunque, peggiora al nord nel pomeriggio.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 00.15: A7 Milano-Genova

coda rallentamento

Code per 1,4 km causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo Assago (Km. 2) e Allacciam..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum