Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'autunno spara altre cartucce poi...

Giorni piovosi attendono soprattutto il centro e il sud. In parte coinvolto anche il Triveneto. Ancora non farà freddo, ma entro fine mese si conferma una svolta decisa verso l'inverno.

La sfera di cristallo - 16 Novembre 2012, ore 15.15

 E' una situazione alquanto curiosa: mentre alle alte latitudini le correnti sono tornate a viaggiare ad alta velocità lungo i paralleli, alle nostre la circolazione rimane lenta e difficoltosa, maggiormente sviluppata lungo i meridiani, perchè costretta a zigzagare tra vortici di bassa pressione, autentici nuclei di intenso maltempo, arenati qua e là.

Tra questi occorre prestare particolare attenzione a quello che attualmente possiamo apprezzare al largo del Portogallo (vedi immagine Meteosat qui sotto). Questo infatti, dopo una breve tregua attesa sull'Italia nella giornata di sabato, regalata da un illusorio aumento della pressione, si farà sotto da ovest e si renderà responsabile di un nuovo peggioramento sulle nostre regioni, soprattutto centrali e meridionali ad iniziare da domenica. Partirà così una nuova fase di autentico maltempo che abbraccerà quelle regioni con cieli convulsi, piogge frequenti, temporali e vento forte.

Lo spiraleggiare delle nuvole attorno al centro motore, che indugerà sui mari italiani tra la sera di domenica 18 e la mattina di mercoledì 21 novembre, si allungherà a tratti fin sul nostro settentrione, ma con fenomeni all'occorrenza più probabili su Triveneto e Romagna, in particolare lunedì. Insomma, una nuovo punto a favore dell'autunno, con l'aria che, nonostante tutto, si manterrà piuttosto mite per la stagione.

Questo fino a venerdì 23 o, al più, sabato 24 novembre. Dopo infatti, come potete constatare voi stessi andando a consultare la nostra rubrica Fantameteo, http://meteolive.leonardo.it/news/Fantameteo-30gg/45/LUNGO-TERMINE-aumentano-le-quotazioni-per-FREDDO-e-NEVE/39481/, sarà tutta un'altra musica; la saccatura successiva che sopraggiungerà dal nord Atlantico darà lo start alla fase 2 dell'autunno, quella che veste panni simil-invernali.

Si conferma infatti la prima sortita dell'inverno a partire dal 25 novembre e ancor più nei giorni successivi, con il generale che busserà prepotentemente alle porte dell'Italia, ora intirizzita dalla pioggia, dopo sicuramente più avvezza a.... rabbrividire!  

Qui la SINTESI PREVISIONALE FINO A VENERDI 23 NOVEMBRE 2012

SABATO 17 ultime note di instabilità al sud, con fenomeni in attenuazione e tempo in miglioramento. Altrove prevalenza di sole, ma con nubi in aumento nel corso della giornata sulla Sardegna. Possibili formazioni nebbiose in mattinata sulle zone di pianura, specie in val Padana. Non farà freddo.

DOMENICA 18 nubi su tutta l'Italia con piogge che tornano a bagnare le Isole Maggiori e le regioni centro-meridionali, ad eccezione della Toscana. Al nord asciutto ad eccezione della Romagna, dove nella seconda parte della giornata potrà arrivare qualche pioggia. Ventilazione in rinforzo da sud-est al centro-sud. Temperature invariate.

LUNEDI 19 nubi su tutta l'Italia con possibilità di piogge a carattere sparso e localmente sotto forma di rovescio o temporale su centro-sud, Isole, Romagna, coste venete e Giuliane. Asciutto sui rimanenti settori e, a tratti, anche sul versante centrale tirrenico. Persistono condizioni di tempo ventoso, soprattutto al centro e al sud, con mari fino a molto mossi.

MARTEDI 20 ancora instabile con rovesci al centro e al sud, con particolare riferimento ai settori adriatici, più asciutto pur sotto cieli nuvolosi su quelli tirrenici e al nord-est, addirittura soleggiato su nord-ovest e Sardegna. Temperature ancora al di sopra delle medie stagionali.

MERCOLEDI 21 ultime note di instabilità all'estremo sud, ma con tendenza a miglioramento. Bello altrove ma con temporaneo aumento della nuvolosità su nord-ovest e Sardegna. Qualche precipitazione non esclusa in serata su ovest Alpi. Clima non freddo.

GIOVEDI 22 tempo buono o discreto ovunque, con generosa presenza del sole e poche nubi di passaggio, più probabili lungo le creste alpine e sulla Sicilia. Temperature invariate su valori miti per la stagione.

VENERDI 23 la giornata inizia con il sole quasi ovunque, poi aumentano le nubi al settentrione, su Toscana e Sardegna ma senza fenomeni degni di nota. Temperature per il momento ancora stazionarie su valori superiori alla norma.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum