Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'anticiclone vuole rovinare la festa della neve sulle Alpi

Anticiclone sub-tropicale all'attacco dal fine settimana. Dopo la sfuriata di giovedì, ci attende un periodo mite senza precipitazioni.

La sfera di cristallo - 22 Gennaio 2002, ore 16.00

La neve ormai è in arrivo sulle Alpi ma la sua sarà proprio una toccata e fuga di fronte al sole cocente e alle alte temperature prospettate dalle nostre interpolazioni per il fine settimana e per gran parte della prossima. Lo "strappo" di giovedì servirà a ridare fiducia al popolo della montagna, ad alleviare le pene di quanti al nord hanno dovuto essere riforniti con le autobotti per la mancanza d'acqua, a ripulire da un po' di veleni le nostre città ma non segnerà una vera svolta nello stato del tempo su grande scala. L'anticiclone afro-mediterraneo, che ignora cosa sia la siccità, e si gonfierà in maniera irritante proprio sulle nostre regioni, ha tutta l'intenzione si stendere un'amaca e di concedersi un lungo periodo di relax, regalandoci tempo mite, con punte di ben 5-7°C al di sopra della norma, in particolare al centro-sud. Il flusso atlantico con le sue belle depressioni proseguirà per forza d'inerzia, coinvolgendo l'Europa centrale ma facendo il solletico alle Alpi. Ne deriveranno al massimo correnti occidentali, aria mite, subsidenza proprio in corrispondenza della Valpadana con "effetto-primavera" su Piemonte e Lombardia. Episodi tristemente conosciuti anche nel recente passato, che fanno parte della nostra storia meteorologica ma che ci fanno intuire quanto il tempo si rifiuti di seguire un copione "cinematografico" e ci offra invece situazioni ripetitive, mai perfettamente identiche, ma ciclicamente ricorrenti. E allora, cosa dobbiamo fare? Rassegnarci alla siccità e alla primavera anticipata, assistere impotenti allo scioglimento della neve appena caduta? Altre soluzioni non ci sono purtroppo, l'Italia non è la Norvegia e bisogna accontentarsi di quanto passa il convento. Volete una speranza? Segnatevi venerdì primo febbraio: un fronte più deciso degli altri potrebbe coinvolgere più direttamente il nord Italia con un passaggio di pioggia e di neve oltre i 1400 m sulle Alpi. Ma è proprio il contentino che vuol dare "la sfera" ai suoi lettori per non lasciarli andar via delusi...

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.11: A7 Milano-Genova

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Vignole Borbera (Km. 88,6) e Isola Del Cantone (Km. 100,7) in d..…

h 22.58: A13 Bologna-Padova

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Monselice (Km. 88,6) e Terme Euganee (Km. 95) in direzione..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum