Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'anticiclone prende la strada di Mosca?

L'anticiclone perderà le caratteristiche dinamiche? Assumerà quelle termiche che proietterebbero la nostra Penisola verso una fase meteorologica più fredda? E' quello che si chiede oggi la "Sfera".

La sfera di cristallo - 22 Ottobre 2001, ore 17.00

Chi vorrebbe inaugurare il cappotto potrebbe essere accontentato alla fine della settimana. Aria sensibilmente più fredda dovrebbe affluire da est dai bordi di un vasto anticiclone che andrebbe ad occupare l'Europa orientale stabilendo il suo quartier generale tra il Rialto Centrale Russo e gli Urali. Ad aiutare questa trasformazione dell'anticiclone da dinamico a termico, potrebbe pensarci un minimo barico molto interessante che tra giovedì e sabato si collocherà sul Mar Jonio con sede sul Golfo di Taranto e che poi dovrebbe muoversi verso le basse latitudini mediterranee, generando appunto questo movimento di masse d'aria da Grecale che convergeranno nel minimo stesso. A scanso di equivoci, precisiamo che non si tratterà di una vera e propria ondata di freddo ma di un raffreddamento piuttosto deciso dopo un mese onestamente troppo caldo. Anche il nord Atlantico però non starà a guardare e questa migrazione dell'anticiclone verso l'est europeo lo spingerà ad inviare nuclei perturbati dapprima in direzione del Canale della Manica e del Golfo di Biscaglia e, da domenica notte, 28 ottobre, anche in direzione delle Alpi. Un ulteriore allontanamento dell'alta pressione verso levante, favorirebbe così la discesa di un'ardita saccatura che potrebbe provocare le prime nevicate importanti sulle Alpi, proprio in coincidenza con la festa di Ognissanti, ma è naturalmente prematuro sposare una tesi del genere. Cominciamo invece a rallegrarci per il ritorno della pioggia sul meridione d'Italia tra giovedì e sabato. L'aria fredda ed instabile che giungerà dalle Alpi Transilvane originerà sicuramente molti rovesci e temporali, specie sulle Murge, l'Appennino lucano, calabrese e la Sicilia orientale. I fenomeni, anche se più circoscritti, non dovrebbero mancare anche sul Molise e sui rilievi campani. Un moderato effetto stau si verificherà anche sull'Abruzzo con annuvolamenti e piogge su Gran Sasso, Maiella, Morrone e Monti della Meta. Sui versanti tirrenici, meno esposti, e al nord, protetto dell'alta pressione, dovrebbe prevalere il sereno, anche se al mattino farà piuttosto freddo e una sostenuta ventilazione insisterà nord-orientale insisterà sul Lazio.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.18: S01 Strada Grande Comunicazione Fi-Pi-Li (per Livorno)

coda

Code causa viabilità esterna non riceve a Svincolo Lastra A Signa (Km. 5) in uscita in direzione..…

h 19.17: A14 Ramo Casalecchio

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa ripristino incidente nel tratto compreso tra Bologna Casalecchio (Km. 0,8..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum