Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L’alta pressione sarà forte anche in quota?

Un’estesa area di alta pressione cercherà di regalare un buon “Ponte” del 25 aprile agli italiani. Oggi, tuttavia, ritorna qualche incertezza sul suo effettivo potere stabilizzante.

La sfera di cristallo - 19 Aprile 2002, ore 16.00

Dopo la fase di instabilità che caratterizzerà questo fine settimana, con fenomeni già descritti in sede previsionale, l’alta pressione atlantica è prevista rimontare egregiamente e, stringendo una sorta di “patto di alleanza” con un’altra zona anticiclonica in prossimità della Scandinavia, relegherà il flusso perturbato a latitudini molto elevate. Da questa situazione ci si aspetterebbe stabilità ad oltranza con temperature in aumento e tanto sole. Molto probabilmente sarà così per l’Europa centrale e parte di quella settentrionale. E in Italia? Il sole sicuramente non mancherà, ma qualcosa ci impedisce di essere totalmente ottimisti. Ma che cos’è che in Italia non quadra? Semplicemente il fatto che in quota questo gigantesco colosso stabilizzante non sembra poi così saldo. Anzi sembrerebbe addirittura che alla quota di 5.000 metri tutta la struttura presenti una sorta di “strappo” proprio in prossimità della nostra Penisola. In termini di previsione non significa affatto che il tempo sarà piovoso o perturbato, difatti il sole, come già detto, non mancherà sicuramente, però le nostre gite fuori porta potrebbero non essere del tutto esenti da improvvisi acquazzoni o brevi temporali. In sostanza un tempo non del tutto affidabile, soprattutto per chi ha deciso di recarsi in montagna. Al momento risulta molto difficile, se non addirittura impossibile, stabilire l’esatta localizzazione dei fenomeni e dire se questi avverranno con certezza oppure no . Verso il finire della settimana, comunque, assisteremo probabilmente ad una maggiore presenza dell’alta pressione anche in quota e nelle giornate di venerdì 26 e sabato 27 aprile il rischio di temporali sarà sicuramente minore. In seguito sembra che le correnti atlantiche riescano ad impadronirsi dell’Europa centrale con il chiaro intento di puntare ancora più a sud e raggiungere la nostra Penisola. Vedremo se riusciranno a farlo.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum