Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L’alta pressione cederà nel fine settimana

Si conferma una settimana sostanzialmente tranquilla, con l’alta pressione che impedirà l’ingresso delle perturbazioni sul Mediterraneo almeno fino alla giornata di sabato. A partire dalla giornata di domenica l’avvicinamento di una saccatura atlantica comincerà ad erodere il bordo occidentale dell’anticiclone, preparando un cambiamento del tempo.

La sfera di cristallo - 14 Gennaio 2003, ore 16.43

Alla fine l’alta pressione è arrivata. Si tratta di un anticiclone abbastanza “cattivo”, in grado cioè di dar luogo a nebbie sulle pianure, inversioni termiche e purtroppo anche al ristagno di sostanze inquinanti in prossimità del suolo, soprattutto nelle grandi città. Vedendo questa situazione si ripensa agli spettri degli anni passati, soprattutto nella prima metà degli anni 90, quando situazioni del genere duravano mesi e si doveva ricorrere a stratagemmi di vario tipo per ridurre le emissioni di inquinanti. Fortunatamente questa volta sembra che l’alta pressione ci debba tenere compagnia solo per qualche giorno, con le depressioni atlantiche che torneranno alla ribalta già nel corso di questo fine settimana, segnando molto probabilmente un cambiamento di circolazione all’inizio della settimana entrante. La prima perturbazione attraverserà le nostre regioni tra le giornate di domenica e lunedì, apportando qualche pioggia soprattutto al nord e lungo il Tirreno. Sul Piemonte le precipitazioni potrebbero essere nevose localmente a quote pianeggianti, specie sul cuneese e torinese. Nella giornata di martedì 21 gennaio una seconda perturbazione, pilotata da un minimo molto profondo in prossimità del Golfo di Biscaglia, si farà strada da W, determinando un nuovo e più intenso peggioramento ad iniziare dal nord e dal centro, in spostamento verso le altre regioni nella giornata seguente. Questo secondo peggioramento sarà probabilmente seguito anche da una diminuzione della temperatura, stante l’entrata più decisa dell’aria polare marittima sul bacino occidentale del Mediterraneo. Ma vediamo in dettaglio la possibile linea di tendenza del tempo fino alla giornata di martedì 21 gennaio. Mercoledì 15 gennaio: qualche nube sulla Liguria e sulla Toscana; banchi di nebbia anche fitti al nord, in parziale attenuazione nelle ore centrali del giorno. Per il resto tempo buono o discreto. Scadente la qualità dell’aria nelle grandi città. Giovedì 16 gennaio: nubi su tutte le regioni tirreniche e sulla Sicilia, con qualche isolata e breve pioggia possibile in prossimità dei rilievi. Banchi di nebbia sempre presenti al nord. Bel tempo sulle Alpi. Ancora scadente la qualità dell’aria. Venerdì 17 gennaio: ancora qualche addensamento al nord, ma senza fenomeni. Nebbie meno fitte in pianura, con possibile passaggio a nebbia alta. Tempo discreto sulle altre regioni con qualche nube sul basso Tirreno e la Sicilia, ma con basso rischio di pioggia. Temperature in lieve calo al nord. Sabato 18 gennaio: al nord nubi più intense sulla Liguria nel pomeriggio, con qualche occasionale e debole pioggia. Nubi in aumento anche sulla Toscana, con locali pioviggini sulle province settentrionali. Altrove nubi poco compatte e a tratti un po’ di sole, specie al sud. Domenica 19 gennaio: nubi più intense al nord nella seconda parte della giornata con qualche precipitazione nevosa fino al piano sul torinese e cuneese e al di sopra dei 600 metri sul restante nord. Nubi in aumento anche al centro, specie su Toscana, Lazio e Sardegna, ma con basso rischio di pioggia. Tempo migliore al sud, con temperature in probabile moderato aumento. Venti di Libeccio sul Tirreno, tendenti a piegare da Scirocco dalla sera. Lunedì 20 gennaio: inizialmente nuvoloso o molto nuvoloso al nord, sulla Sardegna, sul Lazio, l’Umbria e la Campania, con probabili precipitazioni localmente nevose in pianura al nord-ovest e al di sopra di 700-900 metri sull’Appennino centro-settentrionale. In serata migliora temporaneamente al nord, ad iniziare da W e peggiora al sud, specie sul settore ionico, con qualche pioggia. Martedì 21 gennaio: cielo parzialmente nuvoloso al mattino al nord, ma con tendenza a peggioramento rapido dal pomeriggio con piogge e nevicate al di sopra dei 400-500 metri in estensione da W verso E. Tempo discreto altrove, ma con nubi in aumento e piogge ad iniziare dal versante tirrenico e dalla Sardegna. Venti ovunque in rinforzo tra S e SW.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.12: SP23(OR) SS388-Fordongianus-Abbasanta

blocco

Tratto chiuso causa manifestazione nel tratto compreso tra Incrocio SS388-Fordongianus e Incrocio D..…

h 07.01: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Rovato (Km. 203,4) e Ospitaletto (Km. 208,4) in direzione Bresc..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum