Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Italia sotto il dominio portato dall’anticiclone africano ma non sarà ovunque solleone

L’arrivo dell’anticiclone africano riporterà sul nostro Paese valori di temperatura assai elevati, localmente sin oltre 40 gradi. Tuttavia il suo dominio potrebbe risultare piuttosto breve. Ecco la tendenza nel dettaglio.

La sfera di cristallo - 25 Luglio 2013, ore 15.35

Giunti ormai al cuore vero e proprio della stagione estiva mediterranea, un'onda d'aria molto calda di diretta estrazione africana sta iniziando ad interessare il nostro Paese, determinando un aumento della temperatura a tutte le quote che si farà sentire già dal pomeriggio odierno. L'aumento della temperatura sarà immediatamente avvertibile soprattutto nelle zone interne mentre lungo le coste esso sarà parzialmente tamponato dall'azione termoregolatrice imposta dal mare.

Il picco di massima intensità anticiclonica raggiungerà l'Italia tra le giornate di domenica 28 e lunedì 29 luglio, determinando un picco di caldo particolarmente violento che potrà portare le temperature a sforare la soglia dei +40 soprattutto sulla bassa Valpadana. (Emilia Romagna) Non se la caveranno meglio i settori interni di Toscana, Umbria e Lazio, mentre la calura risulterà leggermente meno fastidiosa sul Piemonte e sulla Liguria. Gran caldo anche sulle zone interne delle due isole maggiori, parzialmente mitigato lungo le coste dalla presenza delle brezze.

Cosa scatenerà le ire dell'anticiclone africano su di noi?

L'arrivo della Heat Wave africana è provocata dal marcato affondo di una saccatura sul lato occidentale del continente. La figura di bassa pressione risulterà alimentata da aria fredda proveniente dal nord-atlantico. Questa vasta saccatura indugerà qualche giorno sull'Europa occidentale prima di riuscire a far breccia (in parte) verso il territorio italiano. A tal proposito ci attendiamo un ricambio d'aria che tra domenica 28 sera e lunedì 29 potrà determinare la nascita di qualche intenso temporale a spasso per le regioni settentrionali.

Non si tratterà quindi di un dominio anticiclonico assoluto e totalitario, l'alta pressione africana sarà in realtà il risultato finale di una prepotente risposta d'aria calda sul lato ascendente di una saccatura. In conseguenza di questo, aumentano le possibilità che possa trattarsi di una visita temporanea e del tutto fisiologica, prima che intervenga un possibile (più vistoso) cambio di circolazione atteso per agosto.

A seguito di questo breve intermezzo temporalesco previsto tra domenica e lunedì prossimi, l'anticiclone ancora una volta di stampo africano tenterà comunque di riprendere in mano la situazione proponendo una seconda "Heat wave" da mercoledì 31 in avanti. Questo secondo tentativo appare tuttavia meno incisivo rispetto a quello attuale.

Sintesi previsionale da venerdì 26 a giovedì primo agosto:

Venerdì 26: tempo buono e stabile su tutto il Paese con temperature in aumento sino a valori di caldo intenso e fastidioso. Picchi maggiori di caldo attesi su bassa Valpadana, zone interne del centro e del sud, Sicilia e soprattutto Sardegna. Venti deboli a regime di brezza.

Sabato 27 - domenica 28: ulteriore accentuazione del caldo da nord a sud. Picchi termici particolarmente elevati sull'Emilia Romagna, zone interne di Toscana, Lazio e Puglia, nonchè su zone interne di Sardegna e Sicilia. Il muro dei 40 gradi potrà essere varcato soprattutto domenica sull'Emilia Romagna e la Puglia. Venti deboli. Nella tarda serata su domenica sarà possibile l'arrivo di qualche temporale sui rilievi alpini e prealpini piemontesi.

Lunedì 29: passaggio instabile introduce aria più fresca, portando forti temporali su alcune zone del settentrione. Rovesci e temporali concentrati soprattutto su Alpi, Prealpi e zone di alta pianura. Altrove ancora bello e molto caldo, con punte di 40 gradi su zone interne di Sardegna e Puglia. Temperature stazionarie od ulteriore lieve aumento al centro-sud, in moderato calo al nord. Venti tendenti a divenire meridionali soprattutto al nord.

Martedì 30: nuova stabilizzazione del tempo sulle regioni settentrionali dove la giornata risulterà calda ma non più canicolare. Bello anche sulle regioni del centro e del sud, su questi due ultimi settori il caldo sarà ancora molto intenso e fastidioso. Venti moderati tendenti a divenire occidentali su Sardegna e regioni del nord.

Mercoledì 31 - giovedì primo agosto: nuova elevazione anticiclonica determina tempo buono e stabile su tutta la penisola. Temperature in leggera flessione al centro-sud, leggero aumento al nord, generalmente su valori caldi su tutta la penisola ma meno "calienti" rispetto ai giorni precedenti. Venti deboli variabili.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum