Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Instabilità dietro angolo, ma occhi puntati sul guasto di metà mese

Il lungo periodo perturbato che attanaglia il tempo di queste settimane non accenna a regalare una tregua. Le giornate relativamente tranquille di questa settimana lasceranno ben presto spazio all'avvio di una nuova fase instabile che dapprima porterà rovesci e temporali principalmente indirizzati ai versanti orientali della regione, successivamente una vasta depressione sul Mediterraneo occidentale determinerà l'avvio di una nuova (e lunga) fase perturbata anche per i settori occidentali del Paese.

La sfera di cristallo - 9 Maggio 2013, ore 15.45

In queste ore l'Italia risulta interessata da un promontorio mobile di alta pressione che sta portando tempo buono su diverse regioni. Nonostante la presenza dell'anticiclone, i settori dell'Italia settentrionale e la Sardegna sono attraversati dal passaggio di bande nuvolose cirriformi in arrivo da ovest. Queste bande nuvolose, seppur sottili, sono la spia dell'imminente avvio di una nuova fase instabile che durante il fine settimana coinvolgerà soprattutto i settori orientali del Paese.

Si tratterà del primo step che porterà come conseguenza un forte peggioramento del tempo che potrebbe divenire realtà da mercoledì 15 maggio a partire dalle regioni settentrionali. Questa intensa fase perturbata prenderà il via da un canale di bassa pressione già abbondantemente collaudato nel corso di questa primavera 2013. L'Europa ed il Mediterraneo occidentale diverranno la meta preferenziale di alcune vigorose e persistenti colate di aria fresca / fredda nord-atlantica.

Una vasta ansa depressionaria andrà così scavandosi a cavallo tra Francia e penisola Iberica avviando una nuova fase che in prospettiva potrebbe risultare fortemente perturbata su alcuni settori dell'Italia settentrionale. Proprio lo stivale verrà infatti a trovarsi lungo il ramo ascendente della saccatura; le temperature saranno generalmente più tiepide rispetto a quanto avverrà sull'Europa occidentale, tuttavia la maggiore mitezza dell'aria verrà compensata da alcune intense precipitazioni che a più riprese potrebbero compromettere il tempo dell'Italia settentrionale, "stressando" ulteriormente un territorio già intriso di acqua e soggetto a dissesto idrogeologico.

Con l'arrivo di giovedì 16 maggio ci attendiamo infine l'avvicinamento al comparto centrale europeo del "nocciolo" di aria fredda alle quote superiori. Un brusco calo del geopotenziale introdurrebbe così sull'Italia settentrionale, aria fredda di origine nord-atlantica. Dopo le precipitazioni continue e persistenti di mercoledì, subentrerebbe una fase instabile dominata da precipitazioni intermittenti ma fatte di rovesci e temporali.

Tutto un altro tipo di massa d'aria governerà invece il tempo delle estreme regioni meridionali e della Sardegna. Su questi settori il richiamo di aria calda nord-africana potrebbe nuovamente far impennare le temperature sino a valori di piena estate. Le regioni centrali funzioneranno da spartiacque tra queste due condizioni atmosferiche così diverse tra loro, subendo a tratti le conseguenze della circolazione fresca ed instabile che governerà il tempo al nord, ed a tratti la circolazione assai più calda nord-africana.

Avremo modo di riparlarne.

Sintesi previsionale da venerdì 10 a venerdì 17 maggio:

Venerdì 10: nuvolosità e precipitazioni anche a sfondo temporalesco, in estensione dai settori nord-occidentali italiani verso i settori nord-orientali. In serata miglioramento su Piemonte, Liguria e Lombardia, ancora qualche precipitazione su Emilia Romagna e basso Veneto. Modesto aumento della nuvolosità sull'Italia centrale con qualche sporadica precipitazione in arrivo tra Marche ed Abruzzo. Ancora buono al meridione. Temperature in calo al nord, stazionarie al centro ed al sud.

Sabato 11: giornata soleggiata al nord, episodi di instabilità temporalesca pomeridiana sull'Appennino del centro e del sud, con sconfinamenti sul medio e basso Adriatico. Tempo in genere migliore sulle coste tirreniche. Temperature senza grosse variazioni.

Domenica 12: fenomeni di instabilità sparsa sull'Appennino centro-meridionale, in parziale sconfinamento lungo le coste del basso Tirreno entro sera. Qualche spunto di instabilità qua e la anche al nord. Temperature in flessione dalla sera al nord, causato dell'ingresso di aria fresca da est. Leggero calo anche al centro, stazionarie al sud.

Lunedì 13: tempo buono al nord, fenomeni di instabilità sui rilievi appenninici del centro-sud. Temperature in calo ovunque, più sensibile al nord.

Martedì 14: Tempo buono e soleggiato su gran parte del Paese. Ripresa delle temperature soprattutto nei valori massimi.

Mercoledì 15: rapido peggioramento delle condizioni atmosferiche partendo dal nord, particolarmente insistenti su alto Piemonte, alta Lombardia e forse la Liguria. Nuvoloso anche al centro, con locali rovesci di pioggia prima di sera. situazione di attesa sul nord-est ed i settori adriatici, con nuvolosità in generale aumento. Tempo migliore solo al meridione. Temperature in lieve flessione al nord, stazionarie al centro, in aumento al sud e su Sardegna.

Giovedì 16 - venerdì 17: intensa fase di maltempo investe le regioni settentrionali, con precipitazioni copiose, anche a sfondo temporalesco lungo tutto l'arco alpino e prealpino, piogge abbondanti anche su Liguria. Nuvoloso con precipitazioni a tratti su Sardegna e regioni centrali tirreniche. Altrove variabilità con prevalenza di ampie schiarite all'estremo sud. Temperature in flessione al nord, stazionarie al centro, in aumento al sud.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum