Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il vortice polare sembra stanco: sempre più vicina una vera svolta stagionale verso il caldo?

Si limiterà con tutta probabilità a coinvolgere l'Europa centrale l'attività del vortice depressionario freddo in arrivo da domenica sulla Scandinavia, Italia ai margini e alta pressione pronta a prendere il comando delle operazioni verso la fine del mese.

La sfera di cristallo - 15 Marzo 2006, ore 16.07

Il vortice polare non rinuncerà a portare una nuova offensiva verso il centro Europa ma si nota ormai chiaramente che sono gli ultimi sussulti di fine stagione. Il Mediterraneo diventa sempre più lontano per il grande freddo, difficile da raggiungere. Neve e temperature polari non avranno invece difficoltà a conquistare gran parte dell'Europa centrale, dove fa sempre una certa impressione vedere che anche le correnti umide sud-occidentali richiamate dal centro depressionario risultano molto fredde, cosa che raramente si verifica alle nostre latitudini, dove si parla di nevicate di addolcimento oppure di nevicate da irruzione fredda da nord. Fino a mercoledì 22 il grande vortice freddo proverà comunque ad allungarsi verso sud raggiungendo a stento però le nostre regioni settentrionali e provocando note di instabilità con rovesci di neve in montagna, ma sarà davvero un tentativo piuttosto timido. In ogni caso un inverno spuntato non significa necessariamente porte aperte alla primavera, o meglio al concetto che quasi tutti hanno di primavera quale ANTICAMERA DELL'ESTATE, o PREESTATE, o juniorsummer come dicono gli inglesi. Perchè si passi improvvisamente dal freddo al QUASI CALDO occorre che entri in scena un protagonista amato e odiato dagli italiani: l'anticiclone subtropicale con la sua bella gobbetta, quell'anticiclone, che qui anni fa ribattezzammo con successo GOBBO DI ALGERI. E arriverà? Sembra proprio di si, sarà un assaggio ma da sabato 25 sino alla fine del mese, in ritardo rispetto al suo solito standard, dirà PRESENTE e per qualche giorno le temperature lieviteranno, poi si tornerà probabilmente alla classica variabilità primaverile. Tutti però accoglieranno il tepore come invito al cambio di biancheria. Un consiglio personale: alleggeritevi con prudenza, bronchiti, influenze, raffreddori e dolori muscolari si prendono soprattutto ora, altro che in pieno inverno. SINTESI PREVISIONALE sino a MERCOLEDI 22 MARZO GIOVEDI, 16 marzo 2006 Nuvoloso al nord con rovesci sparsi, più probabili su Liguria, Lombardia ed Emilia-Romagna, in trasferimento verso le regioni centrali, dove saranno anche possibili brevi episodi temporaleschi. Qualche spruzzata di neve sull'Appennino con limite tra i 500 e gli 800m. Al sud tempo d'attesa e almeno in parte soleggiato. Un po' di freddo al centro-nord. VENERDI, 17 marzo 2006 Nuvolaglia al sud con rovesci su Molise, Campania, Puglia e Basilicata, tendenza a miglioramento, altrove tempo buono o discreto. SABATO, 18 marzo 2006 Giornata abbastanza soleggiata su tutto il Paese, relativamnte mite. DOMENICA, 19 marzo 2006 Peggioramento al centro-sud e sulle isole con piogge sparse e rovesci ad iniziare dalle regioni tirreniche, parzialmente nuvoloso ma secco al nord, dove in serata però aumenterà la nuvolosità. Temperature in lieve calo nelle zone piovose. LUNEDI, 20 marzo 2006 NORD-OVEST Tempo debolmente perturbato, con piogge in pianura e neve sulle Alpi oltre i 1000m, asciutto su ovest Piemonte. Temperature in calo. NORD-EST In mattinata ultime schiarite, dal pomeriggio nuvoloso e tendenza a piogge, neve sulle Alpi oltre i 1200m. Temperatura in lieve calo. CENTRO Nuvoloso su Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna, con piogge; altrove tempo asciutto. Abbastanza mite. SUD Piogge sulla Campania e sul Molise. Per il resto nubi sparse, ma asciutto. Mite. MARTEDI, 21 marzo 2006 NORD-OVEST Nubi sparse con ampie schiarite sul Piemonte e la Valle d'Aosta, asciutto ovunque. Temperature in ulteriore calo in montagna, in aumento in pianura. NORD-EST Ancora nuvoloso con occasionali rovesci, specie sul Friuli Venezia Giulia, nevosi in montagna. Più freddo CENTRO Instabile con qualche rovescio, specie sul Lazio, più sole in Sardegna. SUD Nuvolosità variabile ma tempo secco e mite. MERCOLEDI, 22 marzo 2006 NORD-OVEST Nuvolosità irregolare con qualche nevicata sulle Alpi nel pomeriggio. Temperatura leggermente sotto la norma. NORD-EST Nuvolosità irregolare con qualche nevicata sulle Alpi nel pomeriggio. Temperatura leggermente sotto la norma. CENTRO Un po' di nuvolaglia, specie sul Tirreno, senza conseguenze. Temperature leggermente sotto la norma. SUD Tempo discreto con nuvolosità variabile su Campania, Molise e Basilicata, secco e mite.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.52: RA02 Raccordo Autostradale Salerno-Avellino

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 2,365 km prima di Svincolo Serino (Km. 23,1) in direzione Svinco..…

h 09.50: A13 Bologna-Padova

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Ferrara Nord (Km. 41,9) e Altedo..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum