Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il tempo si scuote

Da domenica grande dinamismo sull'Europa: ci attendono giornate di grande variabilità con un graduale calo della temperatura; gran freddo atteso sulla Scandinavia e sul nord della Russia.

La sfera di cristallo - 31 Ottobre 2002, ore 15.27

Le gravi conseguenze del terremoto al centro-sud non ci hanno lasciato indifferenti; fino all'ultimo ci siamo chiesti in redazione se proseguire con la normale pubblicazione degli articoli oppure sospendere temporaneamente le rubriche. Abbiamo ritenuto fosse comunque giusto informare il pubblico sul tempo, argomento molto più nobile delle tante chiacchiere frivole passate oggi sui media nazionali che avrebbero potuto essere sostituite da aggiornamenti in tempo reale sulla situazione dal Molise. Chiusa la parentesi, veniamo alla meteorologia. Le depressioni atlantiche sono in gran forma: questo è ormai un dato di fatto. La temporanea scomparsa dell'anticiclone sulla Scandinavia ha provocato nell'ultima decade un rapido passaggio dei corpi nuvolosi da ovest verso est accompagnati da venti talora anche forti, ora l'anticiclone scandinavo andrà riformandosi e verrà alimentato da impulsi d'aria molto fredda in arrivo dal Mare di Barents e in transito sul nord della Russia. Di conseguenza tutto il flusso perturbato atlantico, bloccato ad est, sarà deviato verso sud fino a coinvolgere le nostre regioni in modo sempre più importante. Addiritura giovedì 7 novembre potrebbe formarsi una depressione sulle regioni meridionali in grado di richiamare aria fredda da NNE, cioè proprio dal grande nord. Ma andiamo con ordine: tralasciando le tranquille giornate festive, cominceremo la nostra previsione dal pomeriggio di domenica quando il nord e in prospettiva anche il centro Italia sarà interessato dal passaggio di un primo corpo nuvoloso. Lunedì 4 ritroveremo nubi e piogge al centro e sul nord-est, qualche fenomeno anche su Campania, Molise e nord della Puglia. Bel tempo al nord-ovest, temperatura in moderata flessione. Martedì 5 si allontana il primo impulso ed eccone subito un altro che scivola giù dalla Francia in direzione del Tirreno centrale con consequente coinvolgimento di tutta la Penisola entro la serata. Mercoledì 6 nubi e piogge al centro-sud, qualche fenomeno possibile anche al nord su Liguria, basso Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, temperatura in calo, neve sulle cime degli Appennini. Giovedì 7 tutti i fenomeni finiscono al sud e sul medio Adriatico, minimo sul Golfo di Taranto, aria fredda richiamata da NNE e freddo sulle Alpi e in parte anche sull'Appennino settentrionale e in Valpadana dove però il cielo resterà sereno, migliora sulle centrali tirreniche. Notizie sempre più interessanti da venerdì 8, per saperne di più vi invitiamo a seguire la rubrica del "fantameteo".

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum