Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il tempo si guasta al nord e al centro, altra fiammata estiva al sud

Al settentrione l'instabilità si accanirà sino a sabato, al centro sino a venerdì, pochi i fenomeni al sud dove le temperature torneranno a salire e le importanti piogge primaverili tradiranno ancora.

La sfera di cristallo - 14 Maggio 2013, ore 14.36

Non c'è un Atlantico dinamico a garantire un'equa distribuzione delle piogge. C'è invece in azione il classico "pozzo" delle saccature sull'ovest del Continente e la circolazione si muove per scambi meridiani che, da diverse settimane ormai, elargiscono precipitazioni sul nostro settentrione e marginalmente anche al centro, lasciando praticamente a secco il meridione.

Le saccature che scendono verso Iberia e Francia infatti non riescono ad evolvere in modo significativo verso levante, innescando una forte risalita di correnti calde sul nostro meridione e soprattutto verso Balcani, Albania, Grecia, est europeo in genere.

Così si andrà avanti per diversi giorni, almeno sino al week-end, poi il nocciolo freddo della saccatura andrà evolvendo con moto retrogrado sino all'ovest del Portogallo e il tempo tenderà a migliorare parzialmente anche al nord e al centro, ma in un contesto ancora incerto e con possibili ricadute temporalesche, poichè rimarrà attiva la corrente da SW e in attesa di capire se dal nord Europa giungeranno altri vortici freddi destinati o meno al Mediterraneo.

La situazione è comunque tale da destare qualche preoccupazione al nord, dove si attendono fenomeni anche di una certa rilevanza, specie giovedì e, sottoforma di temporali, anche nella giornata di venerdì. Le zone maggiormente colpite potrebbero risultare quelle a ridosso dei rilievi, a causa della notevole spinta del ramo ascendente della corrente a getto, tuttavia non saranno risparmiate nemmeno le pianure.

Quanto al sud ritarderanno ancora le piogge primaverili (ormai è difficile che arrivino entro la fine di maggio) e tra mercoledì e giovedì farà decisamente caldo sulla Sicilia, sulla Calabria tirrenica, la Campania, le zone interne lucane e parte della Puglia, con punte prossime o localmente superiori ai 30°C, laddove il Foehn da Scirocco si farà sentire.

SINTESI PREVISIONALE SINO A MARTEDI 21 MAGGIO 2013:
mercoledì 15 maggio: peggiora al nord-ovest e sulla Sardegna, con piogge e rovesci che entro sera si estenderanno anche al resto del nord e sulle regioni centrali tirreniche, assumendo localmente carattere temporalesco, nubi in parziale aumento anche sulla Campania e sul resto del centro con locali rovesci in serata. Sul resto del sud velature estese ma tempo secco e temperature in rialzo a causa del forte vento di Scirocco.

giovedì 16 maggio: ancora maltempo al nord con piogge e temporali in localizzazione sul nord-est, schiarite al nord-ovest dal pomeriggio, tempo ancora instabile lungo la dorsale appenninica del centro con locali rovesci, più sole al sud, sempre caldo al sud, specie sulle regioni più estreme. 

venerdì 17 maggio: impulso temporalesco in transito su settentrione e regioni centrali, specie Toscana con rovesci anche intensi che insisteranno soprattutto tra Lombardia e Triveneto e nel pomeriggio. Fenomeni più sparsi, a macchia di leopardo sul resto del centro con schiarite. Probabilmente asciutto sull'Abruzzo. Al sud modesti passaggi nuvolosi e bel tempo, lieve calo termico per rotazione del vento a Libeccio, ma sempre caldo, specie sulla Puglia.

sabato 18 maggio: al nord ancora tempo inaffidabile con spunti temporaleschi sparsi, in un contesto variabile, con alcune schiarite mattutine. Al centro locali rovesci in Appennino e sul nord della Toscana, per il resto bel tempo, al sud in prevalenza soleggiato con caldo moderato.

domenica 19 maggio: tempo simile, ma con maggiori schiarite al nord, bel tempo altrove, temperature di stagione al nord e al centro, ancora caldo al sud ma moderato.

lunedì 20 maggio: di nuovo incerto al nord con locali rovesci o brevi temporali, specie a ridosso dei rilievi, un po' incerto anche al centro, specie in Appennino, con brevi spunti temporaleschi, al sud poco nuvoloso. Temperature senza grandi variazioni.

martedì 21 maggio: possibile generale miglioramento ma da confermare.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum