Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il tempo migliora, ma la prossima settimana ombrelli aperti ad iniziare dal nord Italia

Tempo abbastanza buono sull'Italia fino alla giornata di sabato. Tra domenica e martedì piogge intermittenti al nord e sulla Toscana, seguite da un un peggioramento un po' più netto nella giornata di mercoledì 23.

La sfera di cristallo - 16 Ottobre 2013, ore 14.07

L'ultima perturbazione giunta sull'Italia sembra avere molta fretta di lasciare lo Stivale sotto condizioni meteo decisamente migliori. Ci penserà l'alta pressione a mettere le cose a posto, scongiurando per qualche giorno la pioggia e garantendo temperature molto miti per il periodo. Magari non avremo cieli completamente sgombri ed alcuni banchi di nebbia potrebbero insidiare la visibilità sulle pianure al mattino, ma complessivamente le condizioni meteo saranno accettabili.

Le cose inizieranno a cambiare gradatamente, ad iniziare dalle nostre regioni settentrionali. Il nord, difatti, sarà il primo settore italiano a sperimentare gli effetti delle umide correnti oceaniche, che già nella giornata di domenica invieranno il loro messaggio su parte del Bel Paese.

Tra domenica e martedì si avrà quindi un crescendo perturbato sulle regioni settentrionali e sulla Toscana. Le piogge risulteranno ancora sparse ed intermittenti, ma il cielo presenterà sempre meno aperture a favore di un clima autunnale, anche se non freddo.

Il meridione e il restante centro vivranno invece giornate ancora discrete, con nubi solo passeggere, temperature miti e completa assenza di fenomeni.

La situazione cambierà sostanzialmente nella giornata di mercoledì 23. Dopo una lunga preparazione, un fronte perturbato abbastanza intenso farà il suo ingresso prima al nord e poi al centro, con un discreto carico di pioggia.

La cartina ci mostra proprio la fase di approccio della perturbazione al settore di nord-ovest, che avverrà nella mattinata di mercoledì. I fenomeni, a seguire, si propagheranno a tutto il settentrione e a gran parte del centro, lasciando probabilmente indenne solo il meridione.

Le temperature scenderanno laddove le precipitazioni saranno più intense, ma non arriverà il freddo. Si tratterà difatti di correnti miti e umide di provenienza oceanica, molto comuni nel mese di ottobre.

Successivamente cosa potrebbe succedere? Il lungo treno perturbato non si fermerà tanto facilmente, ma se volete informazioni sulle previsioni a lungo termine vi rimandiamo alla rubrica Fantameteo qui di seguito riportata. Per il momento ecco la possibile linea di tendenza del tempo per i prossimi sette giorni in Italia.

Da giovedì 17 a sabato 19 ottobre: tempo abbastanza buono e molto mite sulla nostra Penisola. Transiteranno annuvolamenti medio-alti tra venerdì e sabato, mentre (sempre sabato) avremo addensamenti al nord, senza piogge.

Domenica 20 ottobre: qualche debole pioggia possibile al nord, specie sul settore occidentale e sulla Liguria, nubi basse anche su Toscana, Umbria e Lazio, tempo discreto sul resto del centro-sud con prevalenza di schiarite e clima molto mite.

Lunedì 21 e martedì 22 ottobre: nubi irregolari al nord e sulla Toscana con piogge intermittenti. Su tutte le altre regioni tempo asciutto, molto mite e complessivamente soleggiato.

Mercoledì 23 ottobre: moderato peggioramento al nord, in estensione anche al centro, specie sull'alto Tirreno con piogge (per qualche ora anche rilevanti) e locali temporali. Al sud ancora scarsi fenomeni, schiarite e clima mite.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum