Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il responso della Sfera: TEMPACCIO

Le condizioni del tempo nei prossimi giorni saranno condizionate da una profonda depressione che agirà su tutta l’Europa occidentale. Nel fine settimana probabile peggioramento piuttosto intenso al nord e parte del centro con piogge anche abbondanti e nevicate sulle Alpi. A seguire sembra che la situazione non cambi di molto.

La sfera di cristallo - 19 Novembre 2002, ore 16.36

Le correnti perturbatrici atlantiche, dopo un lungo periodo di latitanza, sono tornate in questi giorni a dettare legge su buona parte dell’Europa e sul nostro Paese. La loro direttrice di provenienza non è da NW, come è avvenuto soventemente l’anno scorso, ma da SW. Questo determina un coinvolgimento diretto di tutta la nostra Penisola, che verrà molto probabilmente attraversata da nubi e piogge nel corso della settimana. Inoltre, a frenare leggermente l’avanzata dei fronti verso levante ci penserà una zona di alta pressione che andrà a posizionarsi nuovamente sull’Europa sud-orientale. Due le perturbazioni che ci interesseranno da domani fino a sabato: la prima dovrebbe agire nella giornata di giovedì, con effetti che al momento sembrano più intensi sulle regioni del centro-sud. Anche il nord dovrebbe essere interessato da questo fronte che dovrebbe portare piogge moderate in trasferimento da W verso E. La seconda, più veloce, dovrebbe subentrare venerdì e attraversare abbastanza velocemente il nord e parte del centro, mentre al sud dovrebbe attivarsi un richiamo sciroccale, sintomo di un peggioramento più intenso che potrebbe avvenire al centro-nord tra domenica e lunedì. E’ proprio questo peggioramento che ci preoccupa non poco. Le modalità con cui tale “guasto” si dovrebbe concretizzare non sono ancora del tutto chiare. Sembra possibile l’isolamento di una depressione in viaggio dalla Costa Azzurra verso il Golfo Ligure. In questo modo le regioni che potrebbero avere accumuli piovosi consistenti sarebbero la Liguria, il basso Piemonte, la Lombardia e a seguire anche Toscana ed Emilia Romagna. Il limite delle nevicate, dapprima compreso tra i 1300 e i 1600 m potrebbe dapprima elevarsi con l'arrivo dello Scirocco tra sabato e domenica, per poi scendere anche attorno ai 1000 metri con l'arrivo di aria polare marittima. Le regioni che comunque riceverebbero accumuli di pioggia maggiori sarebbero nuovamente l’alto Piemonte e l’alta Lombardia e la pioggia tornerebbe ad insistere su zone già duramente provate dalla depressione “Elisabeth”. Ci auguriamo che questo non succeda. Una volta allontanato questo peggioramento, la porta atlantica resterà molto probabilmente aperta fino alla fine del mese, con i sistemi nuvolosi che interesseranno più direttamente il centro-nord. Ecco, in breve, la linea di tendenza fino a martedì 26 novembre. Mercoledì 20 novembre: un po’ di nubi sparse per la Penisola, con qualche schiarita e tendenza a peggioramento al nord-ovest e sul Tirreno nel pomeriggio. Giovedì 21 novembre: nubi e piogge moderate al nord, più intense al centro, al sud e in un primo tempo sulla Sardegna, dove in giornata si assisterà ad un miglioramento. Nevicate sulle Alpi ad di sopra dei 1500 metri. Venerdì 22 novembre: ancora nubi e piogge al nord specie nel pomeriggio, con neve al di sopra dei 1200-1500 metri. Fenomeni anche al centro e al sud, ma con tendenza a miglioramento sui litorali tirrenici. Sabato 23 novembre: peggiora al nord-ovest con piogge sempre più frequenti. Nubi e qualche fenomeno al centro, specie sulla Toscana, sul Lazio e sulla Sardegna. Tempo migliore al sud e sulla Sicilia. Venti di Scirocco in rinforzo. Domenica 24 tempo perturbato al nord e sulla Toscana, con piogge anche intense. Quota neve in rialzo sino a 1800 m ad ovest e 1900-2200 m altrove. Nubi e possibili piogge sul resto del centro, specie lungo i versanti di ponente, più asciutto a levante. Al sud nuvolosità alternata a schiarite con vento di Scirocco anche forte. Lunedì 25 novembre: persistono condizioni di maltempo al nord, in probabile estensione a tutto il centro. Quota neve in calo al nord fin verso i 1000-1200 m, e sui 1500-1700 m al centro. Qualche apertura sul nord-ovest in serata. Al sud tempo in peggioramento specie sulla Campania con piogge. Attenuazione dello Scirocco ad eccezione del settore ionico e insorgenza di venti di Libeccio. Temperatura in calo. Martedì 26 novembre: generale tregua, ma da W già si affaccerà una nuova perturbazione.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.10: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Fidenza (Km. 90,4) e Fiorenzuola (Km. 74) in direzione Milano..…

h 04.06: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Fidenza (Km. 90,4) e Fiorenzuola (Km. 74) in direzione Milano..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum