Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il GELO abbandonerà l'Italia ma potrebbe essere solo un arrivederci, intanto la Vigilia di NATALE trascorrerà sotto l'ombrello

Mezza Italia è sotto la neve, dall'Adriatico al Tirreno, dai monti al mare. Dal fine settimana il freddo però si rintanerà al nord, mentre aria più temperata subentrerà al centro e al meridione. Il tempo comunque, salvo temporanei momenti soleggiati, non si aggiusterà e per i giorni che precedono il Natale è prevista pioggia in pianura e ancora tanta neve in montagna.

La sfera di cristallo - 17 Dicembre 2010, ore 15.56

Verrebbe la tentazione di fermarci a descrivere quanto sta accadendo da un capo all'altro dell'Italia, immergendoci in una cronaca modello amarcord degna di questa severa e memorabile ondata di gelo. Ma questa è la Sfera e dobbiamo certamente guardare avanti per scrutare il cielo del domani in attesa dei nuovi segnali lanciati dal generale inverno.

Ebbene, dopo questo acuto del freddo, a partire da domenica-lunedì l'inverno tirerà il fiato per qualche giorno. Man mano che si susseguono gli aggiornamenti da parte dei nostri modelli tale tregua però pare ridimensionarsi e spezzettarsi, mostrando una tempra non proprio convinta. Fatto sta che nei giorni immediatamente prima del Natale aria più temperata sopraggiungerà sopra il cuscino freddo e l'Italia volterà comunque pagina.

Attenzione però: se le nostre regioni centrali e meridionali risulteranno maggiormente esposte a questo flusso occidentale, quelle settentrionali lo vedranno correre soprattutto in quota. Ne deriverà un prolungamento di queste condizioni invernali fino all'inizio della prossima settimana, condizioni che potranno trasformare il passaggio delle prossime perturbazioni, attese la prima domenica sera e la seconda per martedì 21, in nuove occasioni per qualche spruzzata di neve fino in pianura, segnatamente al nord-ovest.

Altri corpi nuvolosi seguiranno fino a scavare un pozzo depressionario proprio sul nostro Paese. Questo grande mulinello di nuvole ci terrà compagnia fino alla Vigilia di Natale con un tempo che presenterà un po' ovunque un volto più autunnale, spesso piovoso. Le nostre montagne potranno però beneficiare di ulteriori e anche abbondanti nevicate, in modo particolare le Alpi, anche a quote relativamente modeste. Qui sarà veramente un bianchissimo Natale.

SINTESI PREVISIONALE FINO A VENERDI 24 DICEMBRE

SABATO, 18 DICEMBRE 2010

Al primo mattino ultimi fiocchi in collina sul Lazio e sui versanti laziali dell'Appennino Abruzzese, rovesci in Campania, qualche pioggia tra Basilicata e nord Calabria. Il tutto proiettato verso un generale miglioramento. Già soleggiato sul resto del Paese, a parte qualche addensamento di poco conto sulle regioni tirreniche e una copertura estesa ma innocua sulle Isole Maggiori e sul sud della Calabria. Gelate mattutine anche insidiose nelle zone recentemente innevate del centro-nord. Ancora molto freddo al settentrione.

DOMENICA, 19 DICEMBRE 2010

Nuove nubi ricopriranno pressochè tutte le regioni, pur apportando fenomeni scarsi o nulli. In serata e nella notte su lunedì non si esclude comunque qualche fiocco fino in pianura al nord-ovest e a quote molto basse anche sulla Liguria. Meno freddo al centro e al sud. 

LUNEDI, 20 DICEMBRE 2010

Tempo incerto un po' su tutto il Paese, ma con rasserenamenti più ampi sul nord-ovest e sulle Isole Maggiori. Generale assenza di precipitazioni. Ancora abbastanza freddo al nord.

MARTEDI, 21 DICEMBRE 2010

Nuovo peggioramento al nord e sulla Sardegna, con neve inizialmente fino al piano al nord-ovest, poi in rialzo a quote collinari. Altrove molte nubi ma tempo pressochè asciutto. Clima non freddo al centro e al sud.

MERCOLEDI, 22 DICEMBRE 2010

Tempo grigio e piovigginoso su gran parte d'Italia, con neve in montagna. Altrove incerto, con rasserenamenti nel pomeriggio a partire dalle Isole Maggiori, in trasferimento verso il sud. Meno freddo anche al settentrione.

GIOVEDI, 23 DICEMBRE 2010

Nuovo peggioramento al centro-nord e sulla Sardegna, con piogge sparse, in estensione anche al resto del Paese. Neve in montagna. Non farà freddo.

VENERDI, 24 DICEMBRE 2010

Piogge sparse, specie al nord-est, al centro e al sud, con qualche nevicata in Appennino. Tendenza ad attenuazione dei fenomeni. Migliora in giornata al settentrione dove farà un po' più freddo, specie dalla sera.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.17: A30 Caserta-Salerno

coda

Code per 3 km causa traffico congestionato nel tratto compreso tra Nola (Km. 18,9) e Allacciamento..…

h 13.15: A23 Palmanova-Tarvisio

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Barriera Di Ugovizza-Tarvisio (Km. 105,2) in direzione Tarvisio da..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum