Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il centro-nord si prepara ad aprire gli ombrelli

A partire dalla giornata di mercoledì le regioni centro-settentrionali saranno interessate da piogge sparse, che potrebbero risultare anche intense in prossimità della fascia prealpina. Più marginale l'interessamento del meridione.

La sfera di cristallo - 13 Maggio 2013, ore 14.03

Il peggioramento che da giorni stiamo seguendo su carte e modelli diverrà realtà sulla nostra Penisola tra circa 24-36 ore. Gli effetti maggiori in termini di precipitazioni si avranno sulle regioni centro-settentrionali, che risulteranno interessate più direttamente dalle correnti umide meridionali.

Qualche precipitazione sarà probabile anche al sud, ma qui farà soprattutto notizia l'aumento delle temperature congiunto con il rinforzo dei venti di Scirocco che arriveranno direttamente dal nord Africa.

Cosa sta succedendo sul nostro Continente e sul Vicino Atlantico? Esaurita l'azione fresca da nord-ovest, che ancora oggi interessa le nostre regioni meridionali e adriatiche, la situazione tenderà a cambiare sostanzialmente. L'alta pressione delle Azzorre punterà il suo naso verso il nord Atlantico. Sul suo fianco destro prenderà piede una nuova discesa fredda, che questa volta interesserà i settori più occidentali dell'Europa.

L'aria fredda riuscirà a raggiungere addirittura il Marocco, per poi virare prepotentemente verso destra. Il Mediterraneo occidentale e l'Italia, di conseguenza, si troveranno sotto il tiro delle correnti umide da sud, con la saccatura sull'Europa occidentale che sarà ormai formata.

Con una situazione siffatta, le regioni che riceveranno più precipitazioni saranno quelle sopravvento al flusso portante da sud, ovvero il nord e parte del centro ( il Tirreno, la Sardegna e le zone interne in genere). Il meridione avrà piogge meno probabili e vedrà anche un aumento termico per via dell'aria calda prelevata direttamente dal nord Africa,

Quali saranno le giornate più perturbate? Un primo sistema frontale darà piogge di un certo peso al centro-nord tra mercoledì sera e giovedì mattina. Successivamente, ci sarà una relativa tregua giovedì pomeriggio-sera, seguita da un nuovo peggioramento che interesserà il centro-nord e la Campania nella giornata di venerdì.

Tra sabato e domenica, infine, i fenomeni ( anche se in maniera sparsa ed irregolare) dovrebbero concentrarsi al nord e sull'alto Tirreno, mentre al meridione la situazione migliorerà.

Vi potrebbero essere rischi idrogeologici? Rispetto alle emissioni dei giorni scorsi, quelle odierne hanno in parte ridotto il carico precipitativo atteso durante questo evento perturbato. La situazione sarà comunque da monitorare su tutto il settore alpino e prealpino ( Val d'Aosta, alto Piemonte, alta Lombardia, Trentino e Friuli). Su tutte le altre zone pioverà indubbiamente parecchio, ma difficilmente si avranno problemi di sorta, anche per via della limitata genesi temporalesca marittima stante il mare ancora freddo.

Se volete sbirciare oltre, nelle maglie del lungo termine, potete leggere la rubrica "Fantameteo" qui di seguito riportata. Per il momento, ecco la possibile linea di tendenza del tempo per i prossimi sette giorni in Italia.

Martedì 14 maggio: bel tempo su tutta l'Italia. Qualche temporale sarà possibile nel pomeriggio sul nord-ovest (Alpi e alta pianura), mentre velature arriveranno sulla Sardegna in serata. Temperature in aumento ovunque.

Mercoledì 15 maggio: peggiora al nord-ovest, Sardegna e Tirreno, con piogge anche intense in serata. Altrove nubi in aumento e tendenza a qualche precipitazione in arrivo da ovest. Scirocco sostenuto ovunque, temperature in aumento al sud.

Giovedì 16 maggio: piogge al nord-est e al centro al mattino, in temporanea attenuazione. Finestra di tempo asciutto in giornata, poi nuovo peggioramento in serata sul nord-ovest. Al sud nubi sparse e qualche rovescio limitatamente alla Campania. Caldo al sud, mite al centro, fresco al nord.

Venerdì 17 maggio: nuovo peggioramento al nord e sul Tirreno con piogge di un certo peso e possibili temporali. Più aperto il tempo al meridione e lungo il versante adriatico. Ancora Scirocco sostenuto.

Sabato 18 e domenica 19 maggio: concentrazione dei fenomeni ( irregolari e in maniera sparsa) al nord, sulla Toscana e l'alto Tirreno. Bel tempo e anche abbastanza caldo al sud e sul medio Adriatico. Rotazione delle correnti da Scirocco a Libeccio.

Lunedì 20 maggio: ancora un po' instabile il tempo al nord, con qualche rovescio o temporale, Migliore la situazione altrove. Clima molto mite ovunque.

 

 

 

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.39: A4 Milano-Brescia

rain

Straripamenti causa pioggia a Svincolo Sesto San Giovanni-Viale Zara (Km. 138,5) in uscita in dire..…

h 23.37: A5 Torino-Courmayeur

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Svincolo Torino Corso Giulio Cesare e Svincolo Quincinetto (Km. 53,..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum