Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il “canto del cigno” dell’anticiclone africano?

Fino a Ferragosto caldo intenso su gran parte d’Italia; successivamente ci sarà un progressivo ma deciso cambiamento nella circolazione atmosferica, che porterà una perturbazione a transitare al nord fra giovedì e venerdì. Seguirà una relativa tregua, prima di un possibile, nuovo e più intenso peggioramento tra lunedì 18 e martedì 19.

La sfera di cristallo - 12 Agosto 2003, ore 16.27

Sta finalmente per riaprirsi la “porta” dell’Atlantico, almeno parzialmente; questo però non vuol dire che dal giorno di Ferragosto in poi verremo investiti da perturbazioni a catena, piogge estese, venti forti e freddo autunnale. D’altra parte è quasi utopistico attendersi le grandi perturbazioni oceaniche con piogge diffuse per giorni e giorni su tutta l’Italia nel mese d’agosto. Fatto sta che l’anticiclone africano sembra volere abbandonare (almeno per qualche giorno) il comodo giaciglio che si era creato sul Mediterraneo occidentale e su gran parte dell’Europa, per lasciare spazio a venti relativamente meno caldi; il motivo? Probabilmente è da ricercare molto a nord, in prossimità della Groenlandia, dove il Vortice Polare sembra cominciare a riprendersi dopo aver sonnecchiato per mesi e mesi. Ecco che allora nel corso dei prossimi giorni le discese di aria fredda dall’artico verso l’aperto Oceano si faranno sempre più numerose, e tenderanno a generare perturbazioni che sembrano intenzionate ad interessare anche parte della nostra Penisola; in particolare una intensa depressione in quota dall’Atlantico potrebbe arrivare su Spagna e Francia fra sabato e domenica, per poi dirigersi successivamente verso le nostre regioni. Andiamo comunque a vedere il dettaglio della previsione fino a martedì prossimo: Mercoledì 13: Cielo in gran parte sereno, con qualche isolato temporale pomeridiano solamente sui rilievi delle regioni centro-meridionali. Caldo intenso ed afa opprimente al centro-nord. Giovedì 14 – venerdì 15: Tempo inizialmente buono; nubi in aumento dal pomeriggio di giovedì al nord, con possibili piogge verso sera in montagna, ed a tratti sulla Riviera Ligure. Gradualmente nel corso del Ferragosto l’instabilità si estenderà a gran parte della Pianura Padana ed all’alta Toscana, dove saranno possibili brevi acquazzoni. Temperatura in calo. Sabato 16: Tempo ancora moderatamente instabile al nord, su Toscana, Umbria e Marche, con qualche rovescio; più sole sulle rimanenti regioni. Tendenza a schiarite in serata a partire dalle Alpi occidentali. Temperatura stazionaria o in ulteriore calo. Domenica 17 – lunedì 18: Qualche nube sul Triveneto; per il resto tempo discreto; dal pomeriggio di lunedì rapido aumento della copertura nuvolosa sulle regioni nord-occidentali, con qualche forte temporale in arrivo. Martedì 19: Tempo marcatamente instabile al nord-ovest, sulla Toscana ed il Lazio, con frequenti temporali, localmente anche intensi; nubi sparse sul resto del centro-nord. Prevalentemente sereno nel meridione. Temperatura in deciso calo nelle zone interessate dalle piogge, in aumento altrove.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum