Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il caldo sarà ancora protagonista

Non ci sono buone notizie per chi aspetta precipitazioni più consistenti. Nel corso dei prossimi giorni saremo interessati da una zona di alta pressione piuttosto forte, che tuttavia garantirà qualche infiltrazione di aria instabile al nord a partire da martedì prossimo.

La sfera di cristallo - 18 Giugno 2003, ore 16.35

Ci risiamo. Dopo la parentesi di tempo moderatamente instabile che abbiamo avuto nel corso degli ultimi giorni, l’alta pressione torna a fare la voce grossa. Questa volta si tratta di sua maestà “l’anticiclone delle Azzorre”, il grande capo in persona che sfruttando l’alleanza con il suo collega sub-tropicale, sembra intenzionato a distendersi verso l’Italia e l’Europa centrale nei prossimi giorni. Se da un lato il bel tempo è il sole possono mettere allegria, dall’altro si guarda con preoccupazione alle riserve idriche, che giorno dopo giorno tendono sempre più a ridursi. La situazione è GRAVE su parecchie zone della Pianura Padana, che non ricevono una piovuta decente dal cielo da troppo tempo. Il fiume Po è ai minimi storici. Ogni volta che una linea di instabilità riesce miracolosamente a penetrare nello scudo dell’alta pressione, questa si manifesta attiva solo ed esclusivamente sui rilievi e nei soliti posti, lasciando a secco buona parte delle pianure e dei settori costieri. E’ quello che è successo ieri al nord. I temporali non è che siano mancati, ma la loro componente convettiva ha avuto la meglio su quella instabile della massa d’aria. Di conseguenza, allontanandosi dalle montagne, i contrasti necessari a mantenere in vita le celle temporalesche sono venuti a mancare e ciò si è tradotto con un non interessamento di gran parte delle pianure. Anche i litorali subiscono gli stessi effetti: quante volte gli abitanti di Genova o di Roma hanno visto temporali nell’entroterra? Praticamente ogni giorno, ma nessuno di essi ha mai "osato" spingersi fin sulle coste. Naturalmente basterebbe una perturbazione atlantica in carne ed ossa o una linea di instabilità un po’più tenace per cambiare questo stato di cose e garantire un interessamento anche di aree non soggette ad instabilità termica. Purtroppo anche dalle nostre ultime analisi emerge la pigrizia del flusso atlantico, che nel corso dei prossimi giorni sarà sempre più confinato verso nord. A partire da martedì 24 giugno, comunque, lo spostamento del baricentro anticiclonico verso il nord Europa potrebbe determinare infiltrazioni di aria instabile al nord e parte del centro con qualche temporale. Anche in questo caso, però, non si potrà parlare certamente di fenomeni diffusi. Vediamo, quindi, la possibile linea di tendenza fino alla giornata di mercoledì 25 giugno. Giovedì 19 giugno: un po’ di instabilità al sud e sull’Appennino centrale. Per il resto scarsi addensamenti e prevalenza di sole. Venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 giugno: bel tempo ovunque, con temperature di nuovo in aumento e condizioni di afa a partire dalla giornata di sabato. Addensamenti solo sui rilievi alpini e appenninici con qualche temporale isolato. Lunedì 23 giugno: ancora bel tempo, ma con lieve accentuazione dell’attività temporalesca al nord e sull’Appennino settentrionale con qualche temporale. Ancora afa in pianura e nelle grandi città. Martedì 24 e mercoledì 25 giugno: addensamenti probabili al nord con qualche temporale che dai rilievi potrebbe estendersi occasionalmente alle pianure. Qualche temporale anche nelle zone interne del centro e bel tempo altrove. Lieve calo termico al nord.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.17: R06 Raccordo Bettolle-Perugia

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo Perugia Est-Piscille (Km. 56,1) e Svin..…

h 10.16: A90-GRA Appia-Aurelia

coda incidente

Code causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo 27: Via C.Colombo (Km. 55,5) e 1,336 km prima..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum