Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Guasto nel week-end, poi variabilità a oltranza

Sabato arriva la pioggia su gran parte dell'Italia. La perturbazione poi rallenterà vistosamente la sua corsa finendo per incagliarsi a cavallo della nostra Penisola, dove insisteranno condizioni di generale variabilità almeno sino a venerdì 11. A seguire possibile inserimento di aria più fredda.

La sfera di cristallo - 4 Ottobre 2013, ore 15.28

 Ecco ormai alle porte la prima perturbazione del mese di ottobre. Giungerà su nostro Paese nonostante le resistenze opposte dall'alta pressione che, in un modo o nell'altro, ci metterà comunque lo zampino. Intanto le piogge del week-end sono assicurate, soprattutto sabato, quando assisteremo ad una passata generale, anche accompagnata da fenomeni diffusi, a scala locale talora anche intensi.

Attenzione in particolare a Levante ligure e a tutto il versante tirrenico, dove sono attese cumulate di pioggia non indifferente.

Una volta giunta sull'Italia poi la perturbazione ci farà un bello scherzetto: frenerà vistosamente la sua corsa verso levante a causa di un blocco nel flusso portante. Il sacco depressionario quindi rimarrà presto isolato dalla circolazione principale e darà vita ad una cut-off, ovvero ad una goccia di aria fredda che, man mano, sarà individuabile solo alle quote superiori.

E' la classica situazione che genera condizioni di tempo incerto, improntato ad una diffusa variabilità. Questo status quo ci accompagnerà per tutta la prossima settimana, anche se da martedì 8 in avanti, il vortice inizierà a perdere smalto e quindi a concedere schiarite via via più ampie, a spese si precipitazioni sempre meno probabili e frequenti.

Frattanto l'alta pressione promuoverà un'ulteriore pulsazione, ma alla fine, trovando l'impiccio del pozzo depressionario italico, preferirà puntare verso nord, andando a piazzare un bel massimo sulla Penisola Scandinava. Sarà così inevitabile una discesa di aria piuttosto fredda verso il Mediterraneo centro-orientale, ivi compresa anche l'Italia, dove è atteso un calo generalizzato delle temperature al di sotto della media.

Avremo comuque tempo per riparlarne.

Intanto soffermiamoci sulla TENDENZA PREVISIONALE FINO A VENERDI 11 OTTOBRE 2013

SABATO 5 passaggio perturbato, con piogge in rapido trasferimento dal nord verso il centro e il sud. Fenomeni intensi più probabili su Levante ligure, Toscana, Lazio e Campania, meno sulla Sardegna, dove avremo prevalenti pause asciutte. A seguire variabilità a partire dal nord. Temperature in aumento al sud, stazionarie altrove.  

DOMENICA 6 condizioni di instabilità, con ulteriori rovesci, anche temporaleschi, più probabili al nord e al sud. Più asciutto al centro e sulla Sardegna. Le temperature iniziano a calare anche al meridione.

LUNEDI 7 ulteriore instabilità, con rovesci alternati a momenti asciutti. Qualche schiarita non esclusa sulla Sardegna. Temperature stazionarie.

Da MARTEDI 8 a GIOVEDI 10 condizioni di lieve variabilità, con annuvolamenti alternati a schiarite. Le precipitazioni saranno via via più sporadiche, mentre i momenti soleggiati diverranno progressivamente più frequenti. Temperature stabili intorno ai valori medi del periodo.

VENERDI 11 ancora un po' di instabilità sul medio Adriatico e al sud, altrove più soleggiato. Nuovo calo delle temperature a partire dai versanti orientali del Paese.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum