Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Gran movimento sui cieli italiani!

Tra venerdì e sabato è atteso il transito di una veloce, ma intensa perturbazione che colpirà soprattutto le regioni centrali tirreniche. A seguire arriverà un po' di freddo. L'alta pressione cercherà di rimontare, ma l'impresa non dovrebbe riuscire.

La sfera di cristallo - 3 Dicembre 2008, ore 15.28

Le nubi si rincorrono; sganciano rovesci o nevicate in quota sui cieli italiani. A volte non manca il rombo del tuono a scandire una precipitazione più intensa, magari grandinigena, che a breve colpirà la nostra zona. Un dinamismo atmosferico del genere era un bel po' che non si vedeva dalle nostre parti. Ottimi i risultati in montagna, con l'arco alpino ben innevato già all'inizio dell'inverno meteorologico. Ottimi anche i risultati sulla qualità dell'aria, che risulta sempre pulita e splendente. Niente a che vedere con i grigiori indotti da settimane ininterrotte di alta pressione. I corpi nuvolosi più intensi ora interessano il sud. Il centro-nord, quindi, si gode una meriata pausa, dopo le "bisbocce" del fine settimana. La pausa al centro-nord sarà però di breve durata. Venerdì una veloce, ma intensa, perturbazione indirizzerà nubi e piogge verso le nostre regioni centrali tirreniche e più marginalmente al nord e al sud. La massa d'aria portante non sarà fredda, quindi la quota neve non dovrebbe essere bassa. Passata questa perturbazione arriverà un po' di freddo. A seguire l'alta pressione cercherà di dare una "nasata" a tutta la struttura instabile, ma l'impresa non dovrebbe riuscire. Come mai? Semplicemente perchè dal nord Europa si staccherà l'ennesima colata fredda, che costringerà il cuore caldo dell'alta pressione a migrare verso ovest, senza interessarci. Al momento è impossibile stabilire l'esatta traiettoria dell'aria fredda. Quello che conta è che l'alta pressione anche questa volta non riuscirà nel suo intento stabilizzante. Può suonare strano, dopo le egemonie altopressorie che abbiamo subito gli anni scorsi. Tempo sempre dinamico, quindi. Ora piovoso e forse dopo anche freddo. Ecco la previsione per i prossimi sette giorni in Italia. Giovedì 4 dicembre: instabilità al sud in via di attenuazione. Per il resto nubi sparse e tempo asciutto. Peggiora al nord in serata. Freddo al mattino, più mite di giorno. Venerdì 5 dicembre: tempo perturbato sulle regioni centrali tirreniche con piogge anche forti. Più asciutto su nord-ovest, adriatico e settore ionico. Piogge anche sul settore centro-orientale del nord, con neve sulle Alpi sopra i 1000 metri. Ventoso, per venti occidentali, ovunque. Mari in burrasca. Sabato 6 dicembre: ancora instabile sul Tirreno con rovesci. Più soleggiato altrove. Fresco e ventoso. Domenica 7 dicembre: bello al nord, sulla Toscana e sulla Sardegna. Instabile altrove con piogge e rovesci, in attenuazione. Fresco e ventoso ovunque. Lunedì 8 dicembre: bello al nord e sul Tirreno. Instabile altrove con rovesci, anche nevosi sopra i 1000 metri in Appennino. Un po' freddo ovunque per venti da nord. Martedì 9 dicembre: ultimi addensamenti al sud, in attenuazione. Per il resto soleggiato. Freddo al nord con gelate nella notte. Mercoledì 10 dicembre: nuovo peggioramento al nord con nevicate anche a bassa quota. Nubi in aumento altrove, ma senza pioggia. Freddo al nord, più mite al centro e al sud.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum