Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Freddo, vento, pioggia e neve, dal week-end torna l'inverno

Una perturbazione porterà con se un primo nucleo di aria polare, che poi insisterà sull'Italia fino a lunedì 4. A seguire breve pausa, poi da mercoledì 6 nuovo generale peggioramento, con ulteriore calo delle temperature e neve a quote sempre più basse.

La sfera di cristallo - 1 Febbraio 2013, ore 15.23

 L'inverno torna alla carica. La sua anima pulsante, fatta di alti e bassi, che negli ultimi giorni ha dato su diverse regioni l'illusione di una primavera imminente, porterà ora ad una totale cambio di rotta. Ci aspetta infatti l'inserimento di un profondo vortice di bassa pressione cui si accompagnerà una consistente sbuffata di aria fredda, precipitazioni diffuse e vento forte quasi ovunque. Sabato 2 ci penserà la prima perturbazione del mese di febbraio a spezzare l'egemonia dell'alta pressione e a riportare pioggia e neve su gran parte del nord. Fenomeni particolarmente copiosi sui settori di confine dell'alta Valle d'Aosta.

L'aria fredda però sopraggiungerà in coda al fronte, così che il limite delle nevicate calerà sensibilmente solo a precipitazioni passate, ad eccezione dell'arco alpino centro-orientale e dell'Emilia Romagna, dove i fiocchi entro la notte su domenica potranno arrivare anche a lambire le quote pianeggianti. Domenica ancora maltempo su Venezie, Romagna e su tutto il centro-sud. La neve calerà anche in questo caso fino a quote medio-basse lungo tutto l'Appennino, sui monti siculi e sardi, perfino a livelli collinari su Toscana, Umbria e Marche.

Subito dietro, quel che rimane dell'alta pressione tenterà di infilarsi alla bell'e meglio, riuscendo comunque a garantire una pausa di bel tempo e con temperature in temporanea ripresa tra lunedì 4 e martedì 5 febbraio. Attenzione però: già dal pomeriggio di martedì una nuova perturbazione si addosserà all'arco alpino, pronta a valicarlo nella giornata successiva, dando così lo start ad un nuovo generale peggioramento su tutta l'Italia.

Questa nuova perturbazione aprirà il varco ad un canale di aria fredda che dalle latitudini polari defluirà per diversi giorni verso il Mediterraneo e l'Italia recando condizioni di tempo decisamente invernale su tutto il nostro territorio. Avremo diverse occasioni anche per nevicate a quote basse, possibili ovunque, ma in modo particolare lungo l'arco delle Alpi e al centro-sud. Per ulteriori particolari consulta meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/Cosa-potrebbe-accadere-dal-5-febbraio-in-poi-/40319/.

Ma andiamo per gradi: questa la LINEA DI TENDENZA FINO A VENERDI 8 FEBBRAIO 2013

SABATO 2 rapido peggioramento al nord, con precipitazioni ovunque, anche se piuttosto sbrigative sull'estremo nord-ovest dove entro il pomeriggio sono attese schiarite. In giornata peggiora invece su Toscana, Lazio e Sardegna. Quota neve in calo fin sotto i 1000 metri su Alpi e nord Appennino. Venti forti quasi ovunque, a rotazione ciclonica con perno tra il mar Ligure e l'alto Tirreno. Temperature in calo, specie al nord.

DOMENICA 3 al mattino ultimi fenomeni sul Triveneto, con neve a quote basse, tempo migliore invece al nord-ovest. Maltempo al centro e al sud, con pioggia, vento e quota neve in calo lungo tutto l'Appennino, sui monti siculi, sardi e perfino in collina su Toscana, Umbria e Marche. Temperature in ulteriore diminuzione ovunque.

LUNEDI 4 al mattino residua instabilità al sud, in attenuazione. Altrove prevalenza di sole, ma con addensamenti lungo la cresta delle Alpi. Freddo ma con valori massimi in lieve generale rialzo.

MARTEDI 5 inizialmente bello ovunque. Dal pomeriggio peggiora lungo le Alpi con le prime nevicate portate da nord lungo le creste di confine. Qualche pioggia entro sera anche suLiguria e Toscana. Temperature in ulteriore temporaneo rialzo.

MERCOLEDI 6 nuovo generale rapido peggioramento, con precipitazioni in estensione da nord verso sud. Neve a quote basse al nord, medio-basse al centro-sud. Fenomeni meno probabili sull'estremo nord-ovest e sulle regioni ioniche. Temperature in generale diminuzione.

GIOVEDI 7  e VENERDI 8 instabile lungo la cresta delle Alpi, su estremo nord-est, Romagna e su tutto il centro-sud, con precipitazioni frequenti, clima freddo e ventoso. Neve a quote basse, specie lungo l'Adriatico. Al nord-ovest più soleggiato ma freddo.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum