Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

FREDDO: toccata e fuga, poi ancora tanta alta pressione

Dopo la breve sfuriata fredda del fine settimana, veloci correnti occidentali troppo veloci forzeranno l'alta pressione a rifugiarsi nel Mediterraneo garantendo ancora molti giorni di tempo buono e progressivamente più mite.

La sfera di cristallo - 14 Febbraio 2008, ore 14.36

Esiste un certo comprensibile e giustificato fermento per la severa irruzione di aria fredda attesa nel fine settimana sui Balcani che coinvolgerà parzialmente (e solo per qualche ora) anche il nostro Paese. Si tratta infatti di un lampo di luce in un periodo scialbo; con una metafora calcistica potremmo immaginarlo come un tiro improvviso che coglie in pieno la traversa e scuote il pubblico assopito e annoiato da una partita giocata su ritmi blandi, come blando è il ritmo dell'anticiclone, con il quale dobbiamo ormai convivere per molti mesi all'anno. Il tempo sorprende poco insomma nel Mediterraneo, una volta che lo fa, anche se lo scossone non è rivolto a noi, val la pena sottolinearlo. La traversa dicevamo, si perchè il goal il Generale Inverno lo metterà a segno sui Balcani. Sarà un po' il punto dell'orgoglio, perchè da lunedì l'alta pressione, in combutta con forti correnti occidentali, attivate da un vortice polare più scatenato che mai, metterà a segno un'altra caterva di reti, questa volta a favore della primavera incipiente, umiliando il Generale. Alla fine del mese la musica potrebbe cambiare e, come già ribadito stamane, tutto il freddo accumulato al Polo potrebbe rendere la primavera a tratti capricciosa, instabile e fresca, come fra l'altro è nel suo DNA. L'inverno vero per noi insomma dovrebbe chiudersi con questa sfuriata, i colpi di coda comunque, stante anche i riscaldamenti che si stanno verificando in stratosfera in sede polare, non dovrebbero mancare, ma sono comunque rimandati a fine mese. Intanto tra sabato e domenica ATTENZIONE al vento al centro-sud e chi vive sul versante adriatico dell'Appennino meridionale si goda la neve. ATTENZIONE E' possibile un'interazione tra la modesta depressione in risalita domenica dal nord Africa e l'avvezione dell'aria fredda: se questo avverrà probabilmente i suoi effetti resteranno però limitati alle estreme regioni meridionali e allo Jonio. Non vediamo nella presenza del minimo una possibile forte deviazione nella rotta dell'aria fredda. Sciarpa e berretto sono comunque consigliati per tutti! SINTESI PREVISIONALE SINO A GIOVEDI 21 FEBBRAIO: Venerdì 15 febbraio 2008: giornata soleggiata ovunque e al mattino ancora deboli gelate nelle zone interne. In serata attivazione del vento da ENE sull'Alto Adriatico con diminuzione delle temperature in quota sul Triveneto. Sabato 16 febbraio 2008: nuvolaglia in Valpadana e sulle Prealpi con qualche fiocco di neve mattutino su alta Lombardia, alto Piemonte, Canton Ticino meridionale, sereno nelle Alpi, poco nuvoloso in Appennino e in Liguria. Parzialmente nuvoloso in Emilia-Romagna con isolati rovesci di neve. Sulle regioni centrali tirreniche e la Sardegna bel tempo salvo qualche modesto passaggio nuvoloso. Nuvolaglia lungo tutte le regioni adriatiche e al sud con qualche rovescio, nevoso sino a quote prossime al litorale. Temperature in sensibile diminuzione. Domenica 17 febbraio 2008: mattinata fredda ovunque con forti venti da ENE al centro-sud, da NNE sulle regioni joniche. Nuvolaglia sparsa al nord e lungo tutte le regioni adriatiche e meridionali con qualche nevicata sin sul litorale su Abruzzo, Molise, Puglia, Lucania e Calabria jonica. Tendenza a miglioramento nel corso della giornata. Mari agitati tendente a molto agitato lo Jonio. Temperature in ulteriore flessione, segnatamente in Adriatico. Lunedì 18 febbraio: bel tempo ovunque salvo residui addensamenti su Puglia e Calabria jonica associati a residui rovesci nevosi. Tendenza ad ulteriore miglioramento. Temperature in aumento sui monti e in misura minore anche al suolo. Da martedì 19 febbraio a giovedì 21 febbraio: sereno ovunque, ritorno della foschia e dei banchi di nebbia al piano al mattino, specie al nord. Gelate all'alba nelle zone interne. Temperature in aumento.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum