Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Freddo invernale in arrivo nella seconda metà della settimana con NEVE sul versante adriatico

Sull'Appennino centro-meridionale previste nevicate a quote molto basse con possibili fiocchi sino in pianura lungo il versante adriatico. Sempre da tener presente la possibile formazione di una depressione al suolo tra nord Africa e Mediterraneo centrale che esalterebbe la fenomenologia. In seguito possibile intervento dell'alta pressione.

La sfera di cristallo - 10 Dicembre 2007, ore 15.44

Sta per scoccare l'ora del freddo: da giovedì le correnti orientali faranno il loro dovere ma non aspettiamoci la Siberia in casa. Come in ogni occasione in cui viene annunciata una diminuzione sensibile delle temperature infatti tutti si aspettano chissà quanti gradi sotto lo zero, una coltre di neve e ghiaccio sotto il portone di casa e le stalattiti che scendono dalle grondaie. La frase più classica è: "dov'è il freddo annunciato?". In realtà non si ha voglia nè tempo di leggere con attenzione ciò che viene annunciato, nè si ha pazienza di veder "depositato" il freddo al suolo. Un'avvezione fredda da est a parità di temperatura è molto più fredda di una che arriva da nord e che trova davanti a sè l'ostacolo dell'arco alpino. Oltretutto si manifesta con una certa rapidità anche alle quote inferiori. Attenzione però: si tratta di un freddo relativamente secco, anche laddove è foriero di precipitazioni, cioè in Adriatico. Il freddo fastidioso, quello che si sente subito, è invece quello umido. Quindi paradossalmente è quasi più fredda una giornata NEBBIOSA che una con correnti fredde e tese da est, ma è solo apparenza. Già intorno ai 1200m infatti ritroveremo valori vicini a -6, -7°C e nel week-end, all'apice della fase fredda, potremo toccare i -12°C a 1450 in montagna sulle Alpi e i -8°C in Appennino. L'avvezione fredda, originata dallo sbilanciamento dell'anticiclone verso la Scandinavia, produrrà nevicate a quote prossime ai litorali sull'Adriatico tra giovedì e sabato, segnatamente dalle Marche alla Puglia, qualche nevicata però dovrebbe verificarsi anche sui monti dell'Umbria, del Lazio interno e naturalmente sul settore appenninico meridionale. Al nord le correnti da est produrranno la formazione di strati bassi sul Piemonte e l'ovest Lombardia e sulla Venezia Giulia potrà esserci lo sconfinamento di qualche nevicata in transito sulla Slovenia, per il resto il tempo si manterrà asciutto, così come asciutto è previsto sull'alto Tirreno. DA NOTARE: i modelli stentano sino all'ultimo ad individuare minimi barici al suolo durante un'avvezione fredda di questo genere. Caso eclatante fu il minimo stretto che si originò sul Tirreno centrale nel pomeriggio del 13 dicembre 2001 e che portò al famoso blizzard padano. Dunque...rimanete aggiornati! ALTA PRESSIONE: ribadiamo quanto già segnalato stamane. Dopo l'episodio freddo il flusso perturbato atlantico alle alte latitudini dovrebbe finire per schiacciare verso il basso l'alta pressione riportandola a latitudini mediterranee e riportando su gran parte d'Italia stabilità e temperature più miti. In più da ovest spingerà anche una nuova figura anticiclonica azzorriana. Stante l'incertezza evolutiva però vi consigliamo di consultare la rubrica del "fantameteo" per saperne di più. SINTESI PREVISIONALE SINO A LUNEDI 17 DICEMBRE 2007 Martedì, 11 dicembre 2007 Si accentuerà nuovamente l'instabilità al centro-sud con piogge e rovesci possibili ovunque e neve oltre i 1000-1200m in Appennino. Al nord passaggi nuvolosi ma ancora tempo secco e qualche strato nebbioso ostinato e dunque persistente in Valpadana nonostante una lieve tendenza al favonio. Temperature in calo in quota, quasi stazionarie al suolo con freddo umido sotto la nebbia. Mercoledì, 12 dicembre 2007 Al nord bel tempo. Migliora sulle centrali tirreniche e Sardegna. Instabile sui rimanenti settori con piogge sparse e locali rovesci, nevosi oltre i 900-1000m in Appennino. Fenomeni più intensi su medio-basso Adriatico e sulla Calabria. Temperature in lieve generale flessione. Giovedì, 13 dicembre 2007 Su tutte le regioni passaggi nuvolosi. Su Umbria, basso Lazio, Marche, Abruzzo e meridione la nuvolosità sarà accompagnata da qualche rovescio, nevoso sino a quote collinari sul versante adriatico. Temperature in ulteriore calo, specie in Adriatico e freddo. Venerdì, 14 dicembre 2007 NORD-OVEST Bel tempo. Freddo di notte con gelate estese nelle zone interne e possibili nebbie al piano. NORD-EST Bel tempo, salvo qualche nube in arrivo dal pomeriggio. Molto freddo al mattino con gelate. Possibili nebbie notturne in pianura. CENTRO Nubi intense lungo il versante adriatico con qualche nevicata fin sulle coste. Sereno sul Tirreno. Molto freddo e ventoso. SUD Nubi irregolari con possibili nevicate sulla Puglia fin sui litorali. Altrove neve sopra i 300-400 metri. Molto freddo. Sabato, 15 dicembre 2007 NORD-OVEST Bel tempo in val d'Aosta, per il resto qualche nube alternata a spazi soleggiati. Asciutto e molto freddo. NORD-EST Nubi sparse senza fenomeni degni di nota, salvo sporadiche nevicate sino in pianura sulla Venezia Giulia. Molto freddo. CENTRO Qualche pioggia su Sardegna orientale. Possibili brevi nevicate sui litorali marchigiani e abruzzesi e nevicate sul relativo Appennino. Più aperto il tempo sul Tirreno. Molto freddo e ventoso. SUD Nubi intense con piogge e nevicate in Appennino sopra i 300-400 metri, fenomeni più abbondanti sul Molise e la Puglia Garganica. Freddo. Domenica, 16 dicembre 2007 NORD-OVEST Nubi sparse, non associate a fenomeni di rilievo. Molto freddo. NORD-EST Locali annuvolamenti a ridosso della Romagna con qualche fiocco in appennino. Maggiori schiarite altrove. Molto freddo. CENTRO Qualche breve nevicata lungo l'Adriatico a quote prossime al piano. Asciutto altrove. Freddo e ventoso. SUD Qualche pioggia sui litorali pugliesi e brevi nevicate oltre i 300-400m nell'entroterra. Per il resto tempo asciutto. Freddo e ventoso. Lunedì, 17 dicembre 2007 NORD-OVEST Bel tempo. Molto freddo al mattino con gelate estese. Qualche grado in più nel pomeriggio. NORD-EST Bel tempo. Molto freddo al mattino con gelate estese. Qualche grado in più nel pomeriggio. CENTRO Ancora nubi irregolari, con qualche nevicata in Adriatico fino in prossimità dei litorali. Piogge possibili sulla Sardegna. Molto freddo. SUD Nubi irregolari a tratti intense con deboli spruzzate di neve sopra i 300-400 metri, maggiore variabilità in Sicilia. Freddo e ventoso.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.27: A4 Milano-Brescia

coda

Code a tratti causa incontro sportivo nel tratto compreso tra Barriera Di Milano Est (Km. 140,3) e..…

h 20.25: SS341 Gallaratese

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Incrocio Pernate/Incrocio Tangenziale Di Novara (Km. 3,5) e Incro..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum