Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Folata invernale, ma durerà poco

Sull'Italia peggioramento passeggero nel fine settimana con calo delle temperature e alcune precipitazioni, segnatamente al centro-sud. Lunedì ancora correnti settentrionali, in seguito generale variabilità ma correnti più miti occidentali.

La sfera di cristallo - 15 Gennaio 2004, ore 16.45

Intense correnti occidentali, a tratti lievi ondulazioni: risultato? Anticiclone subtropicale sempre forte che impedisce il regolare svolgimento della stagione invernale sul Mediterraneo. Tutte le altre ipotesi, pur nobili e appassionate, che vedono la formazione di anticicloni alle alte latitudini, colate gelide potenzialmente interessanti, restano per il momento chiacchiere da bar sport, o da meteobar se preferite. Si è fatto un gran parlare in queste ultime ore di una fantomatica depressione che potrebbe formarsi nella notte tra sabato e domenica sull'alto Tirreno; qualcuno ha persino scomodato l'episodio del 21 novembre del 99. Innanzitutto la disposizione delle figure bariche in campo era diversa in quella contingenza, ma non vorremmo annoiare il pubblico poco esperto dilungandoci ad illustrarla, in seconda analisi la redazione di MeteoLive, nella sua interpolazione quotidiana dei modelli previsionali, ad oggi non ha giudicato sufficientemente credibile un'ipotesi del genere: c'era bisogno infatti di un respiro più ampio della saccatura in quota e di una minore invadenza dell'anticiclone subtropicale, di un getto meno forte in quota tale da favorire un invorticamento; molto più credibile il taglio della saccatura sul basso Tirreno, lì andrà ad isolarsi il minimo al suolo che tra domenica e lunedì manterrà ancora attive condizioni di instabilità al meridione e sulle isole. Le intense correnti nord-orientali provocheranno un accumulo di aria fredda ed umida su Marche ed Abruzzo e dunque su queste zone probabilmente si assisterà ad alcune nevicate. Da martedì comunque torneremo gradualmente a fare i conti con il parziale abbraccio dell'anticiclone subtropicale e soprattutto con le più miti correnti occidentali che scorreranno sull'Europa centrale. SINTESI PREVISIONALE sino a giovedì 22 gennaio: Venerdì 16 gennaio 2004: nuvoloso sulle regioni tirreniche e Liguria con qualche goccia di pioggia possibile, nubi anche lungo le Alpi con spruzzate di neve sulle zone di confine, altrove tempo discreto, temperature in diminuzione, specie nei valori minimi. Venti occidentali, Libeccio al suolo sul Tirreno. Sabato 17 gennaio 2004: nuvoloso al nord e al centro con piogge sparse su Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Lazio, Umbria e verso sera anche sulle Marche con fiocchi a 1200 m sull'Appennino. Quasi del tutto assenti i fenomeni in Valpadana, un po' di neve invece sarà possibile lungo le Alpi. Al sud progressivo aumento della nuvolosità con piogge verso sera a partire da Campania, Calabria e Sicilia. Temperature senza grosse variazioni. Domenica 18 gennaio 2004: al nord nuvolosità irregolare in attenuazione con vento da nord-est anche sostenuto e temperatura in calo. Al centro tempo in miglioramento sul Tirreno e sull'Umbria, nuvoloso invece su Marche ed Abruzzo con qualche nevicata dapprima oltre i 1000 m, in serata sino a 500 m. Al sud instabile con rovesci, specie sul basso Tirreno e neve sull'Appennino oltre i 1000-1200 m. Temperature in calo, ventoso ovunque. Lunedì 19 gennaio 2004: ancora instabile al sud con alcuni rovesci e neve sino a 800-900 m sull'Appennino, al mattino nuvoloso anche su Marche ed Abruzzo con possibili precipitazioni, nevose sino a 300-400 m, altrove generalmente sereno, in giornata tendenza a generale miglioramento. Temperature ancora in calo al sud, in lieve aumento al nord, stazionarie al centro. Martedì 20 gennaio 2004: generale variabilità ma senza fenomeni di rilievo, abbastanza soleggiato in Valpadana. Temperature in aumento. Mercoledì 21 gennaio 2004: parziali annuvolamenti, più frequenti al nord e sull'alto e medio Tirreno con qualche pioggia sulla Toscana e deboli nevicate sulle Alpi più settentrionali oltre i 1200 m. Al sud abbastanza soleggiato. Temperatura stazionaria al nord, in aumento altrove. Giovedì 22 gennaio 2004: nuvoloso con qualche debole pioggia passeggera in transito da nord a sud, ancora tempo mite, rotazione del vento da nord-ovest.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum