Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Fino a domenica instabile al sud, poi fase più tranquilla. Il terzo passo verso l'autunno atteso dopo il 20

Instabilità al centro e soprattutto al sud fino a domenica. Altrove torna la tranquillità, con sole e vento in attenuazione. Graduale ripresa delle temperature a partire dal week-end. La prossima perturbazione è attesa a ridosso del nostro settentrione intorno a mercoledì 19-giovedì 20 ma la sua funzione sarà soprattutto quella di apripista nei riguardi di una fase ulteriormente dinamica prevista per gli esordi dell'autunno astronomico.

La sfera di cristallo - 13 Settembre 2012, ore 16.00

 Se una rondine non fa primavera, una perturbazione non fa l'autunno. Vero comunque è anche il fatto che un lungo viaggio parte sempre con un piccolo passo, ed ecco allora questa perturbazione, la numero 2 di settembre, che cerca di portare a compimento il suo lavoro, pur tra mille difficoltà. Scavalcamento di catene montuose, energia utilizzata per smantellare un campo anticiclonico preesistente, qualche pezzo perso per strada ma comunque tanta voglia di cambiamento.

E' quello che infatti, anche al costo di sacrificare parte del suo potenziale, ci ha portato questo vasto e quasi "pittoresco" corpo nuvoloso che, se vista dal cielo, si distende suggestivamente a tagliare in due l'Europa. La sua eredità sarà quella di aver battuto la strada alle prossime iniziative dell'Atlantico, ormai non più in disparte, ma sempre più presenti sul suolo europeo. 

Dopo la sfuriata, finita la "tempesta", l'alta pressione tenterà di riprendersi il Mare Nostrum e ne risulterà una fase di bel tempo e clima gradevole che abbraccerà la nostra Penisola tra domenica 16 e martedì 18. Solo qualche nota di instabilità residua all'estremo sud nella giornata di domenica poi più niente fino a mercoledì 19. Solo allora una nuova perturbazione tenterà la via della precedente causando prima di tutto l'accartocciamento dell'alta pressione sulla Penisola Iberica, poi sul nord Africa.

Ne conseguirà qualche disturbo tra mercoledì e giovedì su alcune regioni italiane, in particolare su Alpi, Triveneto e versante adriatico. Un po' di nubi, qualche temporale, un temporaneo rinforzo del vento e un lieve calo delle temperature. Questo il corollario dei fenomeni previsti. Come detto però l'interessante potrebbe arrivare dopo, come meglio vi spiega la nostra apposita rubrica "Fantameteo" http://meteolive.leonardo.it/news/Fantameteo-30gg/45/L-estate-settembrina-lascera-spazio-ad-instabilita-nord-atlantica-/38714/. In questa sede ci limitiamo a farvi notare che il vicino Atlantico diverrà sede di un ciclone tropicale e che lungo il sentiero scavato dalla "mezza" perturbazione descritta, potranno infilarsi insidiosi corpi nuvolosi che, in vista degli esordi dell'autunno astronomico, si candidano fin d'ora ad apporre sull'Italia la firma della nuova stagione.

SINTESI PREVISIONALE FINO A GIOVEDI 20 SETTEMBRE 2012

VENERDI 14 e SABATO 15: spiccate condizioni di tempo instabile al centro e al sud, con rovesci sparsi, locali temporali e temporeanee schiarite, il tutto in un contesto fresco e ventoso. Al nord tempo bello e aria tersa, con vento in attenuazione e temperature in graduale ripresa, soprattutto da sabato.

DOMENICA 16: ultime note di instabilità all'estremo sud, con tendenza a miglioramento entro sera. Bel tempo su resto del Paese, con rialzo termico nelle ore pomeridiane. Vento in attenuazione anche al centro.

LUNEDI 17 e MARTEDI 18: prevalenza di sole, ma con passaggio di nuvolosità sparsa e poco organizzata lunedì sera al nord e martedì mattina al centro-sud. Temperature in ulteriore rialzo e clima complessivamente gradevole, con valori un paio di gradi sopra le medie del periodo al nord.

MERCOLEDI 19: inizialmente nubi sparse e schiarite. Tra pomeriggio e sera tendenza a temporali sparsi su Alpi, Triveneto e dorsale appenninica, con particolare riferimento ai settori interni e adriatici. Moderato calo termico nelle zone interessate dai fenomeni.

GIOVEDI 20: condizioni di moderata instabilità nella prima parte della giornata su Triveneto e regioni adriatiche, ma situazione in miglioramento. Altrove asciutto ma con banchi nuvolosi in transito, in un contesto in parte soleggiato. Temperature in linea con i valori medi stagionali.

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum