Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Fine mese di nuovo col botto in Adriatico?

Possibile primo colpo di coda stagionale sul finire di febbraio. Il freddo guadagnerà nuovamente il Paese da nord, raggiungendo questa volta anche il sud, ma senza probabilmente risultare severo. La neve potrà nuovamente cadere in Adriatico e su tutto l'Appennino meridionale.

La sfera di cristallo - 16 Febbraio 2012, ore 14.38

Ci sarà un modesto guasto tra domenica e martedì sull'Italia, con risvolti moderatamente perturbati, soprattutto sull'Emilia-Ronagna, ma si tratterà di un peggioramento passeggero, subito seguito dall'espansione di un nuovo cuneo anticiclonico, sostenuto da una corrente a getto ancora relativamente tesa, figlia di un vortice polare che si è ricompattato, ma che presto troverà nuove difficoltà e giungerà al suo naturale e fisiologico smembramento.

Le correnti occidentali seguiteranno ancora per qualche giorno a dominare la scena, spingendo altri corpi nuvolosi sul centro Europa e marginalmente sui crinali alpini di confine centro-orientali e in Adriatico, altrove dominerà ancora l'invalicabile muro anticiclonico. 

Sul finire della settimana invece, tra domenica 26 e i primi giorni di marzo, la brusca frenata del getto spingerà forti correnti nord-occidentali contro le Alpi, determinando una decisa azione di sbarramento sui versanti esteri, il foehn in Valpadana, Maestrale e Tramontana sui versanti centrali tirrenici e invece ulteriori nevicate dalla Romagna alla Puglia a quote prossime al litorale. Siamo poi nel periodo dell'inverno in cui l'aumentata insolazione, esalta la cumulogenesi con temporali nevosi che raggiungono facilmente le zone costiere, complice anche il mare freddo che facilita il mantenimento di temperature piuttosto basse.

Naturalmente le nevicate potranno interessare anche gran parte del meridione: dalla Campania interna alla Basilicata, sino alla Calabria e ai monti siciliani.
Come sostengo già da qualche giorno, mi sembra questa l'evoluzione più probabile (almeno al 65-70%), razionale e percorribile.

E' bene precisare comunque che si tratterebbe di nevicate ben più modeste di quelle riscontrate durante la prima decade di febbraio.

Certo altre "piste" prevedono un affondo più occidentale delle masse fredde, oppure una ulteriore deviazione delle stesse verso i Balcani, con maggiore ingerenza anticiclonica, ma diversi segnali mi fanno ancora propendere per la linea di pensiero sopra esposta. Seguite comunque tutti gli aggiornamenti.

SINTESI PREVISIONALE sino a GIOVEDI 23 febbraio 2012:
venerdì 17 febbraio: finalmente una bella giornata sull'insieme del Paese, fredda nottetempo, specie nelle zone ancora soggette ad innevamento, più mite nelle ore diurne.

sabato 18 febbraio: nuvolaglia al nord-ovest e sulle centrali tirreniche, con qualche piovasco, specie a fine giornata, tra Liguria e alta Toscana, nella notte su domenica anche su basso Piemonte ed ovest Lombardia, con limite della neve sui 300-400m. Altrove bel tempo ma con passaggi nuvolosi medio-alti nelle Alpi. Temperature in aumento nei valori minimi, massime in contenuto calo nelle aree interessate da nuvolosità.

domenica 19 febbraio: al nord e sulle centrali tirreniche cielo nuvoloso con qualche pioggia sparsa o debole nevicata sulle Alpi oltre i 700m. Fenomeni più probabili nel pomeriggio sul settore alpino e più frequenti sul settore centro-orientale. Sulle altre regioni tempo ancora buono, ma con addensamenti in arrivo sul resto del centro e sulla Campania, qui anche con qualche piovasco. Temperature senza grandi variazioni.

lunedì 20 febbraio: formazione di una depressione sul ligure al suolo sormontato da un piccolo vortice in quota che tenderà ad isolarsi dalla saccatura di riferimento. Ne conseguirà tempo moderatamente perturbato sulla Valpadana, la Liguria e l'Emilia-Romagna con qualche pioggia sparsa e brevi nevicate sino a 300m, localmente anche in pianura sull'Emilia e il basso Piemonte. Previsione tuttavia ancora incerta. Tempo già asciutto lungo le Alpi. Al centro cieli spesso nuvolosi e anche qui qualche precipitazione sparsa, nevosa oltre i 700-800m. Al sud nuvolaglia irregolare ma con pochi fenomeni di rilievo.

martedì 21 febbraio: migliora al nord, ancora tempo incerto al centro-sud con qualche pioggia sparsa o brevi rovesci, nevosi in media oltre i 700-800m. Temperature in lieve calo al nord nei valori minimi, al centro-sud nei massimi.

mercoledì 22 febbraio: passaggi nuvolosi nelle Alpi con sporadiche nevicate oltre i 1000m sui crinali di confine, altrove bel tempo, salvo residui addensamenti al centro-sud, specie a ridosso delle due isole maggiori. 

giovedì 23 febbraio: bel tempo grazie al rinforzo dell'alta pressione. Qualche nebbia notturna, possibile anche sulla fascia costiera, come avviene generalmente verso la fine della stagione.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.40: SS340 Regina

rallentamento

Traffico intenso nel tratto compreso tra 2,12 km dopo Incrocio Laglio (Km. 9,8) e 1,199 km prima di..…

h 21.36: SS36 Del Lago Di Como E Dello Spluga

frana

Strada chiusa, frana nel tratto compreso tra 3,037 km dopo Incrocio S.Giacomo Filippo (Km. 123,8) e..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum