Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Finalmente l'alta pressione si è tolta di mezzo

Nei prossimi giorni nuove occasioni per precipitazioni importanti sull'Italia, al nord attese con buona probabilità ulteriori nevicate, specie sui settori occidentali. In questa occasione saranno maggiormente coinvolte anche le zone alpine. Da venerdì temperature in aumento, soprattutto al centro-sud.

La sfera di cristallo - 21 Febbraio 2005, ore 15.58

Aspettavate la primavera? Calma. C'è ancora bisogno di inverno. L'Appennino gongola sotto la neve, le Alpi guardano con fiducia alla nuova depressione in avvicinamento venerdì e sperano di consegnare alle sciatori piste innevate di fresco e non solo tenute in vita artificialmente dai cannoni o dal freddo. Pensate che in molte località alpine la neve di Natale ha resistito benissimo nelle zone esposte a nord in costante presenza di basse temperature, pur in quasi totale assenza di nuovi apporti nevosi. L'alta pressione, dopo aver protetto il settentrione per settimane e lasciato sfogare freddo e neve su medio Adriatico e meridione, ha lasciato campo libero, distendendosi sempre più verso nord e dando vita ad una temporanea fase di NAO negativa, che vede cioè le basse pressioni visitare le nostre latitudini favorendo le precipitazioni. Ecco allora l'aria fredda che alimenta da ENE le depressioni nostrane, mantenendo attivo il maltempo con la prospettiva anche di una breve fase di atlantico basso, cioè con masse d'aria umida che giungeranno per una volta, come ai vecchi tempi, anche dalla Penisola Iberica. In questo contesto avremo due distinti passaggi perturbati: il primo interesserà soprattutto le regioni centrali, Campania, Molise e Puglia tra mercoledì e giovedì, il secondo colpirà un po' tutto il centro-nord ma sarà al nord-ovest che risulterà più significativo per le precipitazioni nevose previste ancora a bassa quota. SINTESI PREVISIONALE sino a lunedì 28 febbraio: martedì 22 febbraio: tempo ancora nevoso sulle pianure del nord, l'Appennino emiliano e le Prealpi, tendenza però a graduale attenuazione delle precipitazioni. Al centro instabile con rovesci, nevosi attorno ai 400-500m, specie su Toscana, Umbria e Lazio interno, qualche schiarita in più sul medio Adriatico. Anche al sud nuvolosità irregolare con piogge sparse sulle coste campane e calabresi tirreniche, qualche nevicata in Appennino oltre gli 800-1000m, maggiori schiarite su Sicilia, Molise e Puglia. Farà ancora molto freddo nelle Alpi. mercoledì 23 febbraio: peggioramento deciso al centro Italia e su Campania, Molise e nord Puglia con rovesci intensi a partire da ovest, temporali e soprattutto neve in quota oltre i 400m circa. VENTO FORTE su queste zone! Al nord variabile con qualche rovescio di neve pomeridiano isolato. Sul resto del meridione incerto e ventoso con locali rovesci. giovedì 24 febbraio: al nord-ovest e sulla Toscana nuvoloso con qualche rovescio, nevoso sino a bassa quota, anche su Molise e Puglia ultimi acquazzoni e vento ma con tendenza a miglioramento. Sul resto del Paese nuvolosità variabile con ampie schiarite, nel pomeriggio isolati temporali nevosi nelle zone interne del centro. Temperature sempre fredde. venerdì 25 febbraio: nuovo peggioramento a partire dalla Sardegna con rovesci di pioggia, nubi e fenomeni in progressione verso la Toscana, l'alto Lazio e il nord-ovest, dove si avranno delle nevicate sino in pianura. Neve anche su centro nord Appennino oltre i 500-600m ma in rapido rialzo, aumento delle temperature a partire da sud. sabato 26 febbraio: maltempo al centro-nord e sulla Campania, asciutto e più mite sul resto del Paese. Al nord-ovest al mattino neve fino in pianura, in seguito solo oltre i 500m. Belle nevicate sulle Alpi. Temperature in ulteriore aumento. domenica 27 febbraio: ancora tempo moderatamente perturbato sulle Alpi con qualche nevicata, piogge sparse in Valpadana, incerto al centro, abbastanza soleggiato al sud, dove si avranno temperature miti. lunedì 28 febbraio: possibile nuovo passaggio perturbato al nord e al centro. Neve oltre i 600m sulle Alpi.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.28: A1 Roma-Napoli

blocco incidente

Traffico bloccato causa incidente nel tratto compreso tra Allacciamento Diramazione Roma Sud (Km. 5..…

h 15.27: A1 Milano-Bologna

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Parma (Km. 110,4) e Terre di Canossa -..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum