Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Fiammata calda in arrivo, ma da ovest si affaccia nuova instabilità

L'arrivo del fine settimana porterà sull'Italia la prima ondata di calore dalle caratteristiche estive. Sole e caldo saranno garantiti su tutta la penisola e sarà possibile trascorrere le prime giornate dell'estate 2013 sulla spiaggia. Tuttavia nuove minacce alla stabilità atmosferica incomberanno da ovest.

La sfera di cristallo - 13 Giugno 2013, ore 15.30

Arrivano buone notizie per gli amanti dell'estate e del tempo da spiaggia. A distanza di mesi, l'arrivo del primo week-end di chiaro stampo anticiclonico non potrà che far piacere agli amanti del solleone. Il week-end caldo e soleggiato fornirà inoltre un valido aiuto al settore del turismo balneare, già da alcuni anni assediato da una profonda crisi che purtroppo coinvolge diversi altri settori dell'economia.

Ecco quindi pronta ad investire la nostra penisola una rimonta anticiclonica africana in piena regola, richiamata verso nord da una temporanea "caduta" del getto in prossimità della penisola Iberica. Ad essere più precisi, il tempo italiano in queste ore risulta ancora interessato da un lembo orientale dell'anticiclone delle Azzorre, il quale tuttavia lascerà ben presto spazio all'elevazione del collega africano. L'onda anticiclonica africana verrà richiamata sul Mediterraneo dalla presenza di una attiva figura di bassa pressione che indugerà per qualche giorno sulla penisola Iberica.

L'arrivo dell'alta pressione sul nostro Paese quindi, è la risposta dell'atmosfera all'ennesima discesa di aria fresca ed instabile che dall'oceano Atlantico settentrionale raggiungerà in poche ore il settore iberico, avviando una nuova fase instabile ad iniziare dalle aree più occidentali del continente.

Dopo aver indugiato qualche giorno in territorio franco-iberico, la depressione sopraccitata inizierà a marciare timidamente verso levante, avvicinandosi al nostro Paese entro mercoledì 18 giugno. L'arrivo dell'aria fresca al seguito dell'intensa calura africana, fornirà linfa vitale alla formazione di alcuni intensi temporali che dalla serata di mercoledì potrebbero iniziare ad interessare le regioni settentrionali italiane, cominciando dal settore occidentale.

Abbiamo usato il condizionale poichè l'avanzata della depressione verso levante è vista ancora incerta. I modelli non riescono a valutare con sufficiente precisione quale sarà la resistenza offerta dall'alta pressione con la sua mole di caldo, nei confronti dell'avanzata fresca da occidente.

Ad oggi Meteolive sposa ancora l'ipotesi di una avanzata abbastanza decisa della depressione dai settori occidentali europei sin verso l'Italia, avviando una fase di intensa instabilità estiva su alcuni settori del nord, gettando in seguito le basi per un calo termico anche sul resto dello stivale.

Sintesi previsionale da venerdì 14 a giovedì 20:

Venerdì 14: tempo buono su tutto il Paese ad eccezione dei settori alpini e prealpini dove nel pomeriggio potrà scoppiare qualche temporale a tratti anche intenso. Si tratterà generalmente di fenomeni localizzati, difficilmente faranno breccia in aperta Valpadana. Temperature stazionarie ovunque, su valori moderatamente caldi. Venti deboli a regime di brezza.

Sabato 15 - domenica 16: tempo buono e progressivamente più caldo su tutto lo stivale. In prospettiva picchi di caldo considerevoli in arrivo per Sicilia, Sardegna e Valpadana con particolare riferimento all'Emilia Romagna. Caldo intenso anche nelle valli interne e sulle aree pianeggianti di Toscana, Lazio, Campania, Basilicata, Puglia. Temperature in aumento ovunque con sensazione di caldo talvolta fastidioso. Venti deboli a regime di brezza.

Lunedì 17: la giornata complessivamente più calda. Il tempo sarà buono e piuttosto caldo praticamente ovunque. Punte di 31-33 gradi su Valpadana e su tutte le aree interne del centro e del meridione. Punte sino +35 su aree interne di Sardegna e Sicilia. In serata arriva qualche addensamento nuvoloso tra Sardegna e Italia settentrionale. (altocumuli castellani sabbiosi) Venti deboli, brezze sulle coste.

Martedì 18: ancora una giornata di tempo buono e caldo su tutto il Paese, qualche modesto addensamento in arrivo solo al nord, ma senza conseguenze. Gran sereno altrove. Valori termici stazionari, caldo a tratti intenso. Venti deboli.

Mercoledì 19: la figura di bassa pressione nel settore franco-iberico tenta un approccio sul nostro Paese portando un aumento delle nubi al nord e qualche temporale tra tardo pomeriggio e serata sul Piemonte. Altrove ancora una giornata di tempo buono e caldo. Venti deboli al centro ed al sud, tendenti a divenire meridionali al nord.

Giovedì 20: tendenza temporalesca in accentuazione sulle regioni del nord, con arrivo di alcuni intensi temporali entro la serata. Il resto del Paese rimane ancora in attesa, sperimentando condizioni atmosferiche soleggiate e calde. Venti meridionali in rinforzo lungo il tirreno, temperature in calo al nord, stazionarie al centro ed al sud. (da confermare)

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum