Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Festività natalizie movimentate, tra ombrelli, giacche a vento e... maniche di camicia

Sarà un periodo natalizio piuttosto irrequieto quello che ci apprestiamo a trascorrere. Alla Vigilia un fronte investirà il nord e parte del centro con precipitazioni diffuse che si attarderanno fino alla mattina di Natale. Dopo una breve tregua, ecco a Santo Stefano un'altra perturbazione, questa volta destinata al centro e al sud. Non farà freddo, anzi al sud sarà spesso decisamente mite; la neve cadrà solo in montagna.

La sfera di cristallo - 23 Dicembre 2009, ore 16.04

Sarà un Natale diverso da quello che siamo stai abituati a trascorrere negli ultimi anni. E il fatto non deriva da questa piuttosto che da quella particolare situazione di maltempo, ma da tutto il contesto preso nel suo insieme. Già la Vigilia partirà con il piede sbagliato al nord e sulla Toscana, con una attiva perturbazione che "benedirà" di pioggia il classico appuntamento con la veglia di mezzanotte. E la neve? Relegata alle montagne a quote neanche tanto basse. Questo perchè il nostro Paese verrà ripetutamente investito da successivi impulsi di aria mite di estrazione sud-atlantica. E se al nord non farà freddo, al centro, ma soprattutto al sud, farà decisamente caldo per la stagione. Gli ultimi scampoli dello shopping natalizio a Palermo come a Catania o a Reggio Calabria piuttosto che a Bari, potrà avvenire in maniche di camicia. La situazione cambierà da Santo Stefano, quando una perturbazione grazierà il nord per concentrarsi proprio al sud e al centro. Avremo piogge diffuse, un moderato calo delle temperature e un abbassamento conseguente delle quote neve in Appennino. Al settentrione, lasciato in disparte dalle piogge, si avvertirà però un nuovo calo termico, anche se non si arriverà certo al gelo dei giorni scorsi. Un nuovo peggioramento in vista per il settentrione potrebbe frapporsi tra mercoledì 29 e l'ultimo dell'anno, con temperature in rientro su canoni invernali e comunque entro le medie stagionali e nuova occasione per piogge e nevicate anche a quote più basse. Al sud ripartirà la primavera fuori stagione. Insomma, vedete? Sarà un periodo festivo davvero movimentato e di certo non ci annoieremo. TENDENZA PREVISIONALE FINO A MERCOLEDI 30 DICEMBRE GIOVEDI, 24 DICEMBRE 2009 Perturbato al mattino al nord e sull'alta Toscana, con rovesci, anche abbondanti su Liguria e fascia alpina. Neve copiosa in quota, specie oltre i 1200 metri, ma anche più in basso su Piemonte e ovest Lombardia. Parzialmente all'asciutto l'Emilia Romagna e la bassa pianura veneta. Dopo una pausa nelle ore centrali del giorno, nuove precipitazioni in arrivo in serata, con quota neve sulle Alpi in rialzo fin verso i 1700-1800 metri. Sul resto d'Italia nuvolosità irregolare, ma con bassa probabilità di pioggia. Venti meridionali, temperature relativamente non fredde, mari molto mossi. NATALE In mattinata ultimi rovesci al nord e sulle regioni tirreniche fino alla Campania, in attenuazione, con sviluppo di schiarite a partire da nord-ovest, Toscana e Sardegna. Limite delle nevicate in abbassamento sulle Alpi fin verso gli 800-1000 metri. Nel pomeriggio ancora fenomeni sul Friuli Venezia Giulia. Successiva tendenza a miglioramento ovunque, con passaggio a cieli poco nuvolosi in serata. Non farà freddo. SANTO STEFANO Peggiora sulla Sardegna ed, entro sera, su tutto il centro-sud, con rovesci diffusi. Abbassamento del limite delle nevicate sull'Appennino centrale fin verso i 900-1100 metri, solo oltre i 1600 su quello meridionale. Tempo migliore al nord, con nubi innocue in arrivo dal pomeriggio. Nuovamente più freddo, seppur in un contesto assolutamente moderato. DOMENICA, 27 DICEMBRE 2009 Maltempo al centro-sud, con rovesci, anche diffusi. Neve in Appennino fino a quote medie. Migliora al nord e, dal pomeriggio, anche al centro e sulla Sardegna. Poco freddo ovunque. LUNEDI, 28 DICEMBRE 2009 Peggiora nuovamente al nord, con precipitazioni sparse, nevose oltre i 700-1000 metri. Incerto ma asciutto sul resto d'Italia. Un po' freddo al settentrione. MARTEDI, 29 DICEMBRE 2009 Ancora precipitazioni sparse al nord, nevose a quote medio-basse. Incerto ma asciutto al centro e al sud. Non farà freddo. MERCOLEDI, 30 DICEMBRE 2009 Una nuova perturbazione attraverserà il nord, con ulteriori precipitazioni. Tempo migliore e clima mite al centro e soprattutto al sud.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum