Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Feste Pasquali con un po' di pioggia, poi FREDDO?

Le previsioni a medio termine indicano una nuova sconfitta del flusso mite occidentale, un ritorno delle correnti fredde settentrionali e dunque degli scambi termici più netti lungo i meridiani.

La sfera di cristallo - 25 Marzo 2005, ore 16.25

Poco prima che arrivasse il grande freddo di fine gennaio è entrato in redazione un insetto un po' schifoso, una sorta di scarafaggio alato che nessuno di noi aveva mai visto. Ci siamo spaventati? Che abbiano ragione i fedelissimi della tropicalizzazione? Poi è arrivato il freddo, più nulla... Metà febbraio: il geranio sul davanzale della redazione dà segni di ripresa dopo il tranquillo letargo invernale. Non è mai stato coperto ed ha resistito senza problemi alle poche nebbie milanesi, a qualche gelata, al pizzico di neve di gennaio. Arriva marzo e tornano freddo e neve. Il geranio ci rimette le penne, anzi le foglie, non si riprenderà più. Scoppia il caldo pochi giorni dopo ma ormai il geranio è morto. E' il ciclo della natura, che l'uomo ha cercato di imbrigliare, di nascondere, di plasmare a suo piacimento. E' per questo che ormai ci stupiamo ogni volta che piove, che fa freddo o caldo "fuori stagione", perchè noi abbiamo inventato una stagione artificiale che dovrebbe seguire un canone predefinito. Dalla finestra vorremmo solo e sempre vedere un tempo di default. Ma non funziona così: anzi le cose sono molto cambiate negli ultimi anni: il tempo atlantico, quello delle perturbazioni, dell'umidità e delle piogge intervallate da belle giornate di sole ha deciso di prendersi una pausa e si fa notare ormai solo per brevi periodi. Quello che stiamo vivendo è solo un lontano parente dei periodi di gloria in cui queste perturbazioni scaricavano baldanzose il loro carico di pioggia sulle nostre regioni. L'eredità sono questi fronti striminziti, per di più pilotati dal ramo povero della corrente a getto, quello subtropicale. Risultato: certamente una Pasqua rovinata ai turisti e con il fiato sospeso per gli agricoltori, che sperano in piogge un po' più insistenti infiaschiandone dei vizi del turismo di massa. Dopo la Pasquetta questa parvenza di Atlantico finirà e riroveremo un'alta pressione sul Mar di Norvegia e un flusso di aria gelida pronto a gettarsi verso est europeo e Mediterraneo. E' la nuova caratteristica del clima di questi anni: alternanza di caldo e freddo, qualche gemma ne soffrirà fino a morirne? E' la natura e noi non viviamo in una serra a temperatura costante. Volevate mettere via fino al prossimo novembre i maglioni pesanti? Aspetterete una settimana di più. SINTESI PREVISIONALE sino a venerdì 1° aprile: sabato 26 marzo: nuvoloso sulla Toscana e al nord con piogge sparse, incerto sul resto del centro, tempo buono al sud o parzialmente nuvoloso, mite. domenica 27 marzo: piovoso al nord (neve a 1900) ma con qualche pausa e brevi schiarite, instabile al centro con brevi rovesci, nuvoloso al sud con deboli e locali piogge. Sempre mite. lunedì di Pasquetta 28 marzo: nuvolosità irregolare; rovesci soprattutto nel centro Italia e su Triveneto ed Emilia-Romagna, più sole al sud e nel nord-ovest. martedì 29, mercoledì 30 e giovedì 31: tre giorni variabili con qualche acquazzone, soprattutto al centro e al nord, più sole nel meridione. Nella serata del 31 peggioramento sul Triveneto in estensione a tutto il nord con rovesci e temporali e ritorno della neve nelle Alpi. (attendibilità medio-bassa) venerdì 1° aprile: al nord perturbato con frequenti rovesci, neve sin verso i 500-600m, ma a tratti anche a quote più basse, anche al centro peggioramento con rovesci e temporali, specie sull'Adriatico con neve oltre i 600m. Al sud ancora tempo d'attesa. Netto calo termico! (attendibilità molto bassa)

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.48: SS106 Jonica

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 2,011 km prima di Incrocio Botricello (Km. 209,8) in direzione I..…

h 19.46: SS3bis Bis tiberina (e45)

problema sdrucciolevole

Fondo stradale dissestato a 1,168 km prima di Incrocio San Gemini Sud (Km. 3) in direzione Incroc..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum