Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Fasi perturbate in arrivo e inverno ancora vivace

Nei prossimi giorni tempo sempre meno stabile sulla nostra Penisola. Dopo il moderato guasto sul meridione, ecco un peggioramento al nord e al centro tra domenica e lunedì e un secondo più consistente tra martedì e mercoledì con probabile formazione di un minimo depressionario sul centro Italia e diffuso maltempo.

La sfera di cristallo - 15 Gennaio 2003, ore 16.35

L'inverno deve ancora giocare molte delle sue carte. La situazione è tutt'altro che statica e, dopo qualche giorno di tregua, utile a ridisegnare le strategie, ecco pronti nuovi accadimenti. Primo strappo alla stabilità? La depressione nord-africana che coinvolgerà il nostro meridione. Le ultime notizie vedono una diffusione della pioggia anche su Campania e Basilicata, oltre che su Calabria, Sicilia e Sardegna tra venerdì e la prima parte di domenica. Nel frattempo ecco un altro fendente inflitto all'alta pressione con una stretta saccatura in quota in arrivo sulle Alpi tra domenica e lunedì nella quale sarà ospitata una moderata perturbazione che coinvolgerà il nord e il centro con alcune precipitazioni e un graduale abbassamento del limite delle nevicate sino a 600-800 m sulle Alpi e intorno ai 900-100 sull'Appennino centro-settentrionale. Tregua per tutti lunedì pomeriggio, poi ecco l'alta pressione spingersi verso nord quel tanto che sarà sufficiente per far penetrare sull'Europa centrale una profonda depressione di 968 hPa centrata nei pressi del Canale della Manica che andrà ad influenzare il nostro Paese a partire da martedì e ancor più nei giorni successivi. A render ancor più attiva questa depressione ci penserà un rifornimento di aria artica marittima e la probabile formazione di un minimo secondario sul Golfo di Genova. Tra martedì 21 e mercoledì 22 saranno colpite le regioni settentrionali e centrali, ma nubi e fenomeni tenderanno poi rapidamente ad invadere anche il meridione. Si avranno piogge moderate diffuse al nord, anche qualche temporale sulla Toscana e nevicate che potranno raggiungere quote collinari sulla Pianura Padana occidentale, sfiorando la pianura nel torinese e cuneese. Anche nelle vallate più strette delle Alpi la neve potrà raggiungere quote modeste (500-600 m). Sull'Appennino si avrà neve dapprima sui 1000 m, ma con limite in calo a partire dal settore ligure e tosco-emiliano. Molto interessante l'evoluzione che si propone sul finire della settimana. Da tener d'occhio la colata di aria artica sugli Stati Uniti che, indirettamente, potrebbe influenzare in modo anche sensibile il tempo sull'Europa. Per saperne di più vi invitiamo ovviamente a consultare la rubrica del "fantameteo". Sugli States è stato oggi anche pubblicato uno speciale. Buona lettura!

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.44: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Ancona Sud (Km. 230,4) e Ancona Nord (Km. 213,5) in direzione B..…

h 23.40: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Ancona Sud (Km. 230,4) e Ancona Nord (Km. 213,5) in direzione B..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum