Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Fase DINAMICA: prima la PIOGGIA, poi il FREDDO

Ci aspetta una settimana movimentata dal punto di vista atmosferico. La prima protagonista sarà la pioggia; successivamente è atteso anche un calo delle temperature, specie al centro-nord.

La sfera di cristallo - 26 Novembre 2012, ore 14.20

Pioggia, vento forte e neve sulle Alpi. L'autunno meteorologico lascerà un ricordo bagnato sulla nostra Penisola, muovendo le fila di un'intensa depressione che si piazzerà all'altezza del Mar Ligure nei prossimi giorni.

Eccola! In piena azione sull'Italia nella giornata di giovedì 29 novembre.

Il perno sarà in prossimità del Golfo Ligure, ma le sue spire coinvolgeranno tutta l'Italia, rovesciando piogge, temporali ed una buona quantità di neve sulle Alpi.

Il peggioramento del tempo si manifesterà però molto prima al nord e sul Tirreno. Già oggi sono presenti alcune piogge sul nord-ovest, mentre domani (specie nella seconda parte della giornata) verranno coinvolte anche le regioni di nord-est e parte del Tirreno.

Tra il pomeriggio e la serata di martedì, una depressione si formerà all'altezza delle Baleari, ma verrà veicolata molto velocemente verso nord-est dalle correnti portanti in quota. Tra la notte e la prima mattinata di mercoledì si posizionerà sul Golfo Ligure e qui vi permerrà almeno fino a giovedì mattina.

Con questa situazione, il maltempo risulta abbastanza scontato al nord, lungo le regioni tirreniche e su parte del sud. Resteranno invece parzialmente protette dall'Appennino le regioni che si affacciano sul versante adriatico.

La quota neve, inizialmente piuttosto elevata, subirà un calo a partire da giovedì, posizionandosi su quota decisamente più invernali verso la fine di questa settimana.

Quale sarà il seguito della storia? La suddetta depressione, spostandosi verso levante, potrebbe richiamare aria fredda dalle alte latitudini che farà calare i termometri ( oltre alla quota delle nevicate) soprattutto al centro-nord.

Le isoterme previste per lunedì 3 dicembre sono abbastanza indicative. Si tratta di una possibile linea di tendenza (in quanto la distanza previsionale risulta ancora elevata), tuttavia pare abbastanza evidente il raffreddamento che avverrà su gran parte dell'Europa nord-orientale e anche sul nostro Paese.

La cartina qui riportata è da prendere a titolo di esempio. In realtà risulta ancora difficile quantificare il calo termico che si avrà ad inizio dicembre.

Se però volete spingervi ancora oltre, potete consultare la rubrica "Fantameteo" qui di seguito riportata. Intanto, ecco la possibile linea di tendenza del tempo per i prossimi sette giorni in Italia.

Martedì 27 novembre: tempo perturbato al nord ed a seguire anche sul medio e alto Tirreno, con piogge sparse e neve sulle Alpi sopra i 1500-1700 metri. Altrove nubi sparse e piogge poco probabile. Ventoso, ma poco freddo.

Mercoledì 28 novembre: tempo perturbato su gran parte d'Italia, ma in modo particolare al nord e sui versanti occidentali, dove le piogge risulteranno più intense. Quota neve sulle Alpi in temporaneo rialzo, ma in calo dalla sera, specie ad ovest. Ventoso ovunque, ma non particolarmente freddo.

Giovedì 29 novembre: ancora tempo perturbato al mattino al nord e lungo i versanti tirrenici, con quota neve in calo sulle Alpi fino a 800-1000 metri, anche localmente più in basso nei rovesci. Parziale attenuazione dei fenomeni nell'arco della giornata. Tempo più asciutto in Adriatico. Temperature in calo al nord.

Venerdì 30 novembre: ancora tempo instabile e più freddo su tutta l'Italia. Possibili piogge sparse e rovesci specie sul Tirreno e al nord-est. Quota neve sui 600-700m su Alpi centro-orientali ed Appennino emiliano, scarsi i fenomeni su ovest Alpi o assenti. Rovesci di neve sull'Appennino centrale oltre i 900-1000m. Temperature in ulteriore calo, specie al centro-nord. 

Sabato 1 e domenica 2 dicembre: l'evoluzione più probabile vede un ulteriore calo delle temperature sull'Italia, con precipitazioni che riguarderanno questa volta maggiormente i settori orientali e il meridione. Ventoso. 

Lunedì 3 dicembre: ulteriormente più freddo e ventoso su tutta la Penisola, con fenomeni sparsi anche di tipo nevoso sui rilievi a quote modeste al nord e al centro ( previsione da confermare).  

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum