Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Estate in seria crisi sull'Italia durante la prossima settimana?

Sempre più probabile un deciso peggioramento del tempo al nord e al centro dal 3 settembre in poi. Poi potrebbe tornare un'estate in stile settembrino.

La sfera di cristallo - 28 Agosto 2008, ore 14.27

Tutto scorre nella vita; tutto passa. E così sembra davvero arrivato il momento di liquidare anche la stagione estiva classica. Ci penserà probabilmente un vortice freddo in arrivo dal nord Europa e in allungo fin sul Mediterraneo occidentale a placare i bollenti spiriti dell'anticiclone africano e a chiudere i conti con le temperature sopra la media. Poi probabilmente ritroveremo con piacere la piccola estate settembrina ma consapevoli che la calura che stiamo vivendo in questi ultimi giorni di agosto difficilmente potrà tornare, almeno al nord e al centro, mentre magari al sud, complice qualche sciroccata, un po' di caldo serio si potrà nuovamente sperimentare, soprattutto su Sicilia, Calabria e Puglia. In ogni caso ora sta prendendo sempre più corpo l'ipotesi di un serio affondo perturbato sull'ovest del Continente per l'inizio della prossima settimana. La saccatura evolverà gradualmente verso levante interessando con i suoi corpi nuvolosi anche nord e centro Italia. Si esordirà con qualche timido annuvolamento al settentrione tra lunedì e martedì, poi da mercoledì si comincerà a fare sul setio con i primi temporali organizzati a ridosso dei rilievi alpini e forse anche sulla costa ligure, prima che giovedì giunga il fronte "ammazza-estate" su tutto il settentrione e su gran parte del centro. Il sud dovrà invece attendere ancora un po', giusto il tempo per la giostrina depressionaria di spostare il suo baricentro più ad est, avvettando verso di noi aria notevolmente più fresca e creando così i presupposti per un peggioramento più marcato su tutto il centro-sud per il week-end 6-7 settembre. In questa fase fresca anche i ghiacciai alpini potranno respirare con la neve che forse riuscirà a scendere fin sotto i 2000m interrompendo la fase di ablazione estiva. Se tutto andasse come descritto ci sarebbe di che rallegrarsi per l'agricoltura, un po' meno per il turismo, ma anche per i vacanzieri settembrini la buona notizia l'abbiamo già data: durante la seconda settimana di settembre l'anticiclone delle Azzorre potrebbe riabbracciarsi franco assicurando ovunwue il bel tempo con temperature in aumento. ATTENZIONE: da mercoledì 3 l'attendibilità previsionale cala, si consiglia un aggiornamento costante sul nostro quotidiano. SINTESI PREVISIONALE SINO A GIOVEDI 4 SETTEMBRE 2008: Da venerdì 29 agosto a domenica 31 agosto: trittico assolutamente tranquillo con zero termico sulle Alpi attorno ai 4000m e caldo su tutto il Paese, cielo quasi sereno o al più poco nuvoloso salvo residui temporali isolati venerdì su Calabria ed arco alpino. Lunedì 1° settembre: passaggi nuvolosi medio-alti al nord e tra Toscana e Sardegna ma senza conseguenze. Nel pomeriggio nelle Alpi sviluppo di cumuli e qualche rovescio isolato possibile, specie sui settori centro-orientali, altrove perlopiù soleggiato e ancora caldo. Martedì 2 settembre: accentuazione dell'attività temporalesca pomeridiana su Alpi e nord Appennino con rovesci sparsi, qualcuno anche esteso ai settori più settentrionali della Valpadana. Sempre bello il tempo sul resto d'Italia ma con qualche annuvolamento tra Sardegna e regioni tirreniche. Insorgenza di venti meridionali a partire dal Tirreno, valori termici in leggero calo al nord, stazionari altrove. Mercoledì 3 settembre: al nord nuvoloso e ad intervalli rovesci, specie nel pomeriggio-sera, più probabili sui settori alpini, prealpini e sull'Appennino ligure ma in estensione anche alle zone pianeggianti nel pomeriggio. Nella notte su giovedì possibili temporali sul Golfo ligure. Nubi in aumento anche in Toscana con isolati rovesci sul nord della regione, poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso sul resto del centro, ancora bello al sud e sulla Sicilia. Tmperature in calo al nord. Giovedì 4 settembre: perturbato al nord con rovesci e temporali anche di forte intensità in trasferimento da ovest verso est, neve sulle Alpi oltre i 2500m ad ovest ed oltre i 2800m ad est, temperature in ulteriore calo, al centro nuvolosità irregolare con qualche rovescio sparso o breve temporale tra Toscana ed Umbria, più rari altrove, anche sulla Sardegna tempo incerto con possibili temporali isolati, specie all'interno, al sud da sereno a velato con passaggi nuvolosi più significativi dal pomeriggio ma senza precipitazioni.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum