Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Esodo in parte bagnato al centro-nord

Nel fine settimana, chi si troverà sui rilievi centro-settentrionali dovrà fare i conti con qualche temporale perlopiù pomeridiano. Gli effetti sulle pianure adiacenti saranno limitati ad un peggioramento più breve e moderato, mentre al sud dominerà il caldo ed il sole. Anche nella prossima settimana ci potrebbero essere dei disturbi dovuti al transito di una moderata perturbazione atlantica nella giornata di martedì

La sfera di cristallo - 1 Agosto 2002, ore 15.38

Vediamo di capire quali sono le “forze in campo” sullo scenario europeo: innanzitutto sull’Europa settentrionale è presente un anticiclone “ibrido”, ovvero, sia con caratteristiche termiche (a dire la verità poco accentuate) che dinamiche. Verso sud-ovest , in pieno Atlantico c’è l’anticiclone delle Azzorre, sempre più pigro e svogliato; non ha infatti la minima intenzione di distendersi sul Mediterraneo nei prossimi giorni. Fra Francia ed Europa centrale, come ben sappiamo è presente una depressione sviluppata a tutte le quote, che tende ad interessare anche il centro-nord dell’Italia con alcuni fenomeni, localmente intensi. Infine, sull’Africa settentrionale sta dominando l’anticiclone subtropicale, con temperature che spesso e volentieri arrivano a toccare i 37-38°C. Ma cosa cambierà nei prossimi giorni rispetto a questo “schieramento”? In effetti non ci saranno grosse novità, ma solo pochi movimenti che non cambieranno nella sostanza un quadro decisamente statico. Le cose più importanti da notare sono 2: la depressione francese insisterà sulla zona, ruotando attorno al suo perno principale e inviando ad intervalli regolari alcuni corpi nuvolosi verso l’Italia centro-settentrionale, specie le Alpi; solo lunedì tenderà a traslare sull’Europa orientale. Questo spostamento potrebbe provocare un congiungimento nel lungo termine fra anticiclone delle Azzorre e nord-europeo; ciò non farebbe altro che favorire la discesa di nuova aria fredda sull’Europa e quindi una persistenza di una situazione poco stabile. La seconda cosa da tenere presente è che l’anticiclone subtropicale si gonfierà leggermente espandendosi verso nord, ed inglobando buona parte della Sardegna ed il meridione. Per il resto non ci saranno grossi movimenti. Una volta definito questo scenario si può provare a fare una previsione di massima per i prossimi giorni: Sabato: peggioramento al nord, su Toscana, Umbria e Marche con rovesci sparsi ed isolati temporali, più probabili in montagna. Poche nubi sul resto del centro, mentre al sud il sole imperverserà e le temperature saliranno di diversi gradi. Domenica: ancora nubi e piogge sul Triveneto e parte della Lombardia, con tendenza a miglioramento in serata; qualche rovescio nel pomeriggio anche sul resto dell’arco alpino. Poche nubi altrove, con temperature in aumento sul versante tirrenico. Lunedì: nubi pomeridiane sulle Alpi e l’Appennino settentrionale, con la possibilità di qualche rovescio sui rilievi piemontesi e lombardi. Poche nubi o cielo sereno altrove, con aria molto calda sulla Sardegna e la Sicilia. Martedì: un temporaneo cedimento della pressione in quota potrebbe provocare un certo peggioramento al centro-nord e sulla Sardegna, con qualche rovescio, specie nelle zone interne. Ancora bel tempo e caldo al sud. Mercoledì: correnti settentrionali provocano instabilità pomeridiana sull’Appennino centro-settentrionale, con qualche rovescio; nubi sulle Alpi. Ancora bello al sud, con temperature in leggero calo. Giovedì: il tempo tenderà rapidamente a migliorare al centro-nord, per un nuovo aumento della pressione in quota. Temperature in ulteriore lieve calo al sud. Le previsioni a lungo termine hanno poca affidabilità, quindi vi invitiamo a seguire tutti gli aggiornamenti, a partire dalla Sfera di domani

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum