Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Entro fine mese ci sarà una modesta attenuazione del caldo

Chi soffre per la gran calura e l'umidità si consolerà un pochino con questa previsione di aria più respirabile ma non si illuda: l'estate ora sta facendo sul serio. Contenti i vacanzieri, meno gli agricoltori e i gestori dell'energia elettrica: i consumi aumenteranno a dismisura e così anche le nostre bollette.

La sfera di cristallo - 22 Giugno 2005, ore 15.52

Con il petrolio a 60 dollari al barile, il 18% dell'energia elettrica importata grazie alle centrali nucleari degli altri, gli invasi e le condutture idriche ridotte ad un colabrodo, i condizionatori spinti al massimo per l'ondata di caldo: questo lo scenario in cui si inserisce il giugno 2005. La domanda nasce spontanea: corriamo il rischio di un black-out? Pare di no, perchè ci dicono che quest'anno nella banca dell'energia ci sono scorte sufficienti ad affrontare anche un'emergenza simile a quella del 2003. Certo che il problema della mancanza di piogge, delle estati calde che richiedono un consumo energetico notevolmente superiore solo rispetto a 15 anni fa, rende il dibattito sulle energie alternative sempre più aspro. Subito in questi casi rispunta l'annosa questione del nucleare. Ne parleremo anche noi diffusamente nei prossimi giorni. Per il momento limitiamoci a raccontarvi quali saranno le prospettive meteorologiche dei prossimi giorni. Poniamoci allora qualche domanda: -si attenuerà il caldo? Risposta: per adesso no, anzi aumenterà! -Perchè? Risposta: la saccatura in cui è inserita la perturbazione rinfrescante punta troppo verso l'Iberia, quell'affondo provocherà un afflusso di aria ulteriormente calda sul nostro Paese. -Quando respireremo? Risposta: quando finalmente la saccatura si sposterà verso le nostre regioni. -E quando avverrà? -Non prima di martedì o mercoledì prossimo. Ancora una settimana di caldo dunque? SI. I vacanzieri saranno contenti, molto meno tutti gli altri perchè i 35, i 36, i 37 con un alto tasso di umidità fanno davvero male alla salute e chi vive in città non può che lagnarsi e ne ha tutto il diritto. Sintesi previsionale sino a mercoledì 29 giugno: giovedì 23, venerdì 24 e sabato 25 giugno: condizioni generale di alta pressione e bel tempo. Ulteriormente caldo, specie al centro-nord e sulla Sardegna. Qualche temporale pomeridiano sui monti, più probabile sabato pomeriggio, quando forse potrà anche sfiorare le pianure del nord. domenica 26 giugno: bel tempo e caldo salvo qualche temporale pomeridiano su est Alpi e Appennino meridionale. lunedì 27 giugno e martedì 28 giugno: le giornate più difficili con afa e ristagno atmosferico, primi temporali organizzati sulle Alpi e la fascia pedemontana del nord. mercoledì 29 giugno: si avvicina il fronte rinfrescante con nuvole su Liguria, alta Toscana, Alpi, primi rovesci qua e là su alto Piemonte, alta Lombardia, Valle d'Aosta. Velature sulla Sardegna, altrove ancora bello e caldo, peggiora in serata al nord con temporali sparsi.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum