Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ecco perchè è ancora possibile che l'ultima decade di ottobre risulti più instabile e a tratti piovosa

Nonostante l'incertezza dei modelli e l'invadenza dell'alta pressione, l'oscillazione artica e quella nord atlantica segnalano imminenti cambiamenti di rotta nella circolazione generale sul Vecchio Continente.

La sfera di cristallo - 14 Ottobre 2008, ore 16.10

Dopo il picco massimo di ipercinetismo, il vortice polare comincerà un po' a rallentare favorendo parimenti anche un rallentamento della corrente a getto; il tutto si dovrebbe tradurre in una maggiore propensione delle saccature atlantiche ad affondare verso le latitudini più basse del Continente: in altre parole per noi significherebbe variabilità e a tratti forse anche pioggia con gli anticicloni che potrebbero aprirsi come il Mar Rosso al passaggio di Mosè. Non si tratterebbe solo di un varco tra le maglie anticicloniche ma le stesse celle potrebbero finalmente decidersi a puntare un po' verso nord, accogliendo il segnale di negatività inviato dall'indice NAO. In più le proiezioni stagionali seguitano ad indicare per gran parte del centro Europa e del Mediterraneo un novembre e un inizio d'inverno sotto media a livello termico; anomalie che certo non si realizzano con le congiunture bariche "smorte" di questo periodo. Del resto la neutralità dell'ENSO (El Nino Southern Oscillation) fa ben sperare. I modelli cominciano a cogliere questo possibile cambiamento di rotta di AO e NAO comunque e, a tratti, provano ad ipotizzare in più di una "corsa" qualche bel passaggio perturbato sulla Penisola, rimangiandoselo poi prontamente alla corsa successiva, come il bambino immaturo che getta il sasso e poi nasconde la mano. Del resto, come ribadito anche in altra sede, bisogna cercare di sfruttare queste occasioni per accumulare pioggia, altrimenti si rischia di assistere al salto stagionale senza nemmeno aver vissuto l'autunno, stagione di precipitazioni per eccellenza. Un'ultima annotazione: nell'ambiente qualcuno dice che la positività dell'indice A.M.O, atlantic multidecadal oscillation, cioè acque più calde del normale nel vicino atantico faccia lievitare costantemente gli anticicloni sfornandone in continuazione e spingendoli poi su di noi. Vorrei però far notare come alla fine dell'estate le acque oceaniche fossero quasi in linea con i valori termici medi e che solo ultimamente si sono registrati picchi positivi di +2.4°C. Allora mi chiedo ancora una volta: ma è nato prima l'uovo o la gallina? SINTESI PREVISIONALE SINO A MARTEDI 21 OTTOBRE: mercoledì 15 ottobre: ancora un'altra giornata anonima con cirri, cirrostrati, altostrati e quache altocumulo protagonista in un contesto soleggiato e caldo per la stagione, inquinamento alle stelle. giovedì 16 ottobre: un richiamo di correnti umide a procedere il passaggio oltralpe di una perturbazione reca un annuvolamento al nord e sulla Toscana con qualche piovasco, in particolare sulla Liguria, altrove un po' di nuvolaglia mista a tratti soleggiati, sempre mite ma con qualche grado in meno. venerdì 17 ottobre: migliora al nord-ovest, instabilità su estremo nord-est con rovesci sulla Venezia Giulia in trasferimento sulla Romagna, moderata instabilità al centro con qualche rovescio su Umbria, Marche e Toscana, più sporadici sul resto del centro, al sud abbastanza soleggiato. Temperature in calo al centro. sabato 18 ottobre: instabilità su medio-basso Adriatico con qualche rovescio, nuvolaglia anche al nord-ovest con sporadici piovaschi, bello sulle altre regioni. Temperature stazionarie. domenica 19 ottobre: ripristino di condizioni soleggiate ovunque, banchi di nebbia nottetempo e al mattino sulle pianure, temperature più fresche nei valori minimi ma massime sempre miti. lunedì 20 ottobre: bel tempo mite. martedì 21 ottobre: da verificare un possibile aumento dell'instabilità atmosferica su Sardegna, regioni tirreniche, Liguria in estensione al nord-ovest (seguite gli aggiornamenti).

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum