Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Dinamismo esasperato: piogge, pause asciutte, ma clima nel complesso mite

Si risvegliano le correnti atlantiche, con le loro perturbazioni cariche di pioggia. Non farà freddo.

La sfera di cristallo - 21 Dicembre 2009, ore 16.38

Colpo gobbo delle correnti atlantiche fino alla fine dell'anno? A giudicare dalle carte in nostro possesso la cosa sembra possibile. Dopo il periodo di stasi, che ha determinato la forte ondata di freddo ancora in corso, tutto si rimette in moto, sotto l'egida di correnti perturabate occidentali ben ondulate. Arriva la pioggia, tanta pioggia! Sulle Alpi anche tanta neve. Le temperature non potranno che risentire di questa situazione, portandosi su valori tutto sommato miti. Un tempo molto diverso rispetto a quello della settimama scorsa, quando a dominare la scena erano le correnti settentrionali gelide. Quante perturbazioni transiteranno sull'Italia? Diverse! La prima tra martedì sera e mercoledì mattina. Una seconda giovedì ed una terza tra venerdì e sabato. Colpito soprattutto il nord Italia ed il centro, specie il lato tirrenico, meno il meridione ed il versante adriatico. Ecco comunque le previsioni per i prossimi sette giorni in Italia. Martedì 22 dicembre: ancora qualche nevicata in pianura al nord al mattino, ma quota neve in deciso rialzo nel corso della giornata. Piogge sparse sul resto del centro-nord, in decisa attenuazione nel corso della giornata, ma in ripresa verso sera ad iniziare dal nord-ovest. Tempo migliore al sud con clima gradevole. Mercoledì 23 dicembre: al mattino piogge su quasi tutto il centro-nord, specie al nord-est e sulla Toscana. Piogge anche sulla Campania. Nel pomeriggio deciso miglioramento ovunque, con schiarite. Resterà solo qualche rovescio sulla Toscana. Neve sulle Alpi: sopra i 700-800 metri sulle prealpi piemontesi e lombarde, oltre i 1500 metri altrove. Libeccio sostenuto ovunque. Giovedì 24 dicembre: nuovo peggioramento al nord con piogge forti, specie su Liguria e zone prealpine centro orientali. La neve salirà ulteriormente di quota, sopra i 1500-1600 metri sulle Alpi. Nel pomeriggio peggiora anche sulla Toscana e sulla Sardegna. Altrove nubi sparse, ma con basso rischio di pioggia. Lieve calo termico al nord, mite al centro-sud. Venerdì 25 dicembre: Natale bagnato un po' ovunque, ma con tendenza ad attenuazione dei fenomeni al nord-ovest in giornata. Quota neve in calo sulle Alpi, sopra i 800-1000 metri, oltre i 1200-1300 metri sull'Appennino settentrionale. Sabato 26 dicembre: tregua, ma con temperature in calo per l'inserimento di venti orientali al centro-nord. Nuove piogge in arrivio sulla Sardegna in giornata. Al sud temperature più miti. Domenica 27 e lunedì 28 dicembre: ripresa delle precipitazioni al nord, in trasferimento verso il centro, specie il lato tirrenico. Neve sulle Alpi sopra i 1000-1200 metri, localmente a quote inferiori. Tempo migliore al sud con clima gradevole.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum