Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Depressione, poi FREDDO in AGGUATO

L'aggiornamento degli indici teleconnettivi fa pensare che entro la prima decade di novembre maturi un'irruzione di aria fredda diretta almeno in parte verso il Mediterraneo. Intanto fase depressionaria da martedì a sabato sull'Italia con piogge soprattutto sulle regioni centrali.

La sfera di cristallo - 29 Ottobre 2007, ore 15.54

Mediterraneo fucina di depressioni in questo autunno 2007. Senza l'anticiclone africano in effetti si comincia a ragionare, ma non basta. C'è sempre un anticiclone nel nostro destino. Quello dello Azzorre si è accordato con quello europeo per impedire l'inserimento brusco nel Mediterraneo di nuove saccature. In realtà il regista di tutta la situazione rimane una corrente a getto sufficientemente veloce da negare quegli scambi meridiani che sono così necessari ormai per assistere a piogge di un certo rilievo sul nostro Paese. Le alte pressioni però non riusciranno ad impedire che un certo dialogo tra Atlantico e Mediterraneo continui ad esserci, magari sottobanco ma c'è. Rispetto all'anno scorso questo dialogo non avviene in Spagna ma sull'Italia. Infatti il transito di una saccatura modesta sul centro Europa riuscirà a mettere in moto dalle prossime ore una depressione all'altezza della Sardegna che scorazzerà sino a sabato sull'Italia centro-meridionale, punzecchiando di tanto in tanto anche il settentrione, specialmente sino a mercoledì. Sino a sabato dunque prepariamoci a momenti piovosi alternati a pause asciutte con i fenomeni più intensi e frequenti che dovrebbero interessare soprattutto le nostre regioni centrali, stante la vicinanza al minimo sardo al suolo, minimo che poi muoverà lentamente verso sud. Nel frattempo ecco l'alta pressione spingere un cuneo verso levante per chiudere i rifornimenti alla depressione ma ancora una volta l'aria fredda potrebbe saper trovare un pertugio. Gli indici di teleconnessione propongono infatti un aggiornamento interessante: l'indice AO, riferito al vortice polare, mostra valori sempre più bassi, ed indice NAO che tende anch'esso a negativizzarsi dai primi giorni di novembre. In un simile contesto dimentichiamoci le perturbazioni atlantiche ma aspettiamoci forti rallentamenti della corrente a getto con corpose discese di aria fredda verso i Balcani e, perchè no, forse anche verso l'Italia, magari in Adriatico entro la prima decade di novembre. La QBO resta fortemente negativa e questo depone ulteriormente per una simile ipotesi. Intanto prepariamoci ad aprire gli ombrelli, poi si vedrà se sarà anche l'ora di togliere dalla naftalina le giacche a vento. SINTESI PREVISIONALE SINO A LUNEDI 6 NOVEMBRE 2007 Martedì 30 ottobre: piovoso su nord, centro e Sardegna, qualche nevicata sulle Alpi oltre i 1800-1900m. Al sud nubi sparse con tendenza a piogge sulla Campania, il Molise, la Puglia e la Lucania, altrove ancora asciutto. Temperature in generale calo al nord e al centro. Mercoledì 31 ottobre 2007: migliora al nord ma lentamente e ancora qualche pioggia sull'Emilia-Romagna, instabile al centro con rovesci sparsi soprattutto su regioni Adriatiche e Sardegna, al sud incerto con qualche rovescio su basso Adriatico, in serata peggiora su basso Tirreno. Temperature senza variazioni di rilievo. Giovedì 1° novembre 2007: instabile al centro-sud con piogge e rovesci sparsi, specie sulle regioni tirreniche, al nord incerto con schiarite nelle Alpi e ancora qualche pioggia su Emilia-Romagna e Appennino ligure. Lieve calo termico al sud, aumento della temperatura al nord. Venerdì 2 novembre 2007: ancora tempo incerto al centro-sud e sulle isole con rovesci sparsi intermittenti, tempo discreto con un po' di sole al nord. Sabato 3 novembre 2007: miglioramento ulteriore al nord e su gran parte del centro, ancora tempo incerto su isole e basso Tirreno con qualche rovescio o isolato temporale, temperature in aumento in montagna al nord, stazionarie altrove. Domenica 4 novembre 2007: bello al nord, ancora un po' di nuvolaglia sparsa altrove ma con basso rischio di pioggia. Mite. Lunedì 5 novembre 2007: possibile avvezione fredda da nord-est con vento di Bora e Grecale, temperature in calo e addensamenti su nord e regioni adriatiche. Evoluzione da confermare.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.13: S01 Strada Grande Comunicazione Fi-Pi-Li (per Livorno)

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Firenze Scandicci (Km. 3) e Alla..…

h 16.12: S01 Strada Grande Comunicazione Fi-Pi-Li (per Livorno)

incidente

Ripristino incidente nel tratto compreso tra Svincolo Montopoli In Val D'arno (Km. 44) e Svincolo P..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum