Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Da metà settimana torna il sole, ma la stabilità rimane lontana

L'instabilità attualmente presente andrà spegnendosi entro mercoledì, ma il miglioramento avrà vita breve. La verità è che l'alta pressione risulta incapace di riprendere in mano la situazione e l'Italia rimarrà vulnerabile a nuovi assalti, prima da nord, poi da ovest.

La sfera di cristallo - 6 Maggio 2013, ore 14.58

Una primavera oltremodo capricciosa al nord e al centro, più votata al sole e al caldo al sud, dove peraltro non sono mancati fenomeni localmente rilevanti. Una primavera che continuerà più o meno sulla stessa falsariga (ma stavolta forse con piogge anche al sud) anche per altre 2 settimane, stante le indicazioni dei vari modelli internazionali, che mostrano scenari barici più autunnali che primaverili, con l'anticiclone delle Azzorre isolato in Atlantico e le varie saccature in affondo deciso verso il centro o l'ovest del Continente. Facciamo però un passo alla volta ed analizziamo cosa accadrà a breve.

La goccia fredda ancora presente sul territorio si va gradualmente colmando, ma sino a martedì rimarrà determinante per lo stato del tempo sul nostro Paese, rinnovando condizioni di instabilità soprattutto su nord-est e regioni centrali, mentre per mercoledì gli eventuali rovesci rimarranno limitati al settore appenninico centro-meridionale. 

E qui interverrà l'illusione! L'illusione di un miglioramento anche netto e duraturo, una spallata dell'anticiclone che invece non avrà la forza di fare sul serio. Già giovedì infatti un fronte si avvicinerà da nord alle Alpi, con l'idea di scavalcarle nella notte su venerdì e di favorire temporali soprattutto sulle Venezie nella giornata di venerdì, per puntare subito dopo al centro, specialmente ai versanti adriatici ed entro sabato, attenuata anche al sud, seguita da una sufficiente razione di aria fresca dai quadranti settentrionali o nord-orientali. 

In questo contesto rimarranno un po' più protette le regioni di nord-ovest e in genere quelle tirreniche, ma nemmeno le schiarite che si vivranno su queste zone, dovranno far pensare che il volto stabile della primavera sia prossimo a manifestarsi. Infatti già all'inizio della prossima settimana, la discesa di una saccatura sull'ovest del Continente, potrebbe consegnarci un vistoso e marcato peggioramento, in grado di impegnare tutto il Paese per giorni. Se ne occupa diffusamente la rubrica del "fantameteo".

SINTESI PREVISIONALE sino a lunedì 13 maggio:
martedì 7 maggio: ancora nubi e rovesci al centro e sul nord-est, anche temporaleschi, tempo incerto sul resto del Paese con alcune aperture, ma anche qui rischio di locali rovesci pomeridiani, specie sulle zone interne. Clima mite al nord e al centro, sempre un po' caldo al sud.

mercoledì 8 maggio: giornata di sole al nord, salvo addensamenti pomeridiani nelle Alpi, ancora un po' di instabilità al centro-sud nelle zone interne, in particolare tra Lazio, Abruzzo, Molise, Campania e Basilicata con occasionali rovesci o brevi temporali temporali, soleggiato sulle isole e sulla Calabria. Temperature in aumento al nord, più lieve al centro, stazionaria al sud.

giovedì 9 maggio: bel tempo ovunque al mattino, poi nubi in arrivo al nord nel corso del pomeriggio, specialmente sulle Alpi e sulle regioni di nord-est, dove in serata non mancheranno i primi fenomeni. Altrove ancora prevalenza di sole. Clima gradevole.

venerdì 10 maggio: al nord instabile con nuvolosità irregolare associata a rovesci o brevi temporali, in particolare sui settori centro-orientali, in movimento verso Emilia-Romagna e poi zone interne del centro, Marche e in serata Abruzzo, più asciutto sulle centrali tirreniche e sulla Sardegna, ancora bel tempo al sud. Temperature in calo sul nord-est.

sabato 11 maggio:  al nord miglioramento, instabile al centro, segnatamente sui versanti adriatici con rovesci in trasferimento verso il meridione, specie sul basso Adriatico, dove più alto risulterà il rischio di rovesci o brevi temporali, temperature in aumento al nord-ovest, in calo altrove per venti sostenuti da NNE. 

domenica 12 maggio: ancora incertezze al mattino sul medio-basso Adriatico e sul meridione con residui rovesci, tendenza a miglioramento, soleggiato ma con clima gradevole altrove. Temperature fresche al mattino, miti nel pomeriggio.

lunedì 13 maggio: soleggiato ovunque, temperature in aumento, dalla sera tendenza a peggioramento sul nord-ovest, la Sardegna e la Toscana.



 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum