Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Da giovedì l'inverno torna a bussare alle porte dell'Italia: "Dove eravamo rimasti?"

L'alta pressione ha i giorni contati. Da giovedì primo impulso di aria fredda proiettato in direzione dell'Italia, seguito da un secondo nella giornata di sabato. Torneranno le nevicate a quote basse, dapprima nelle zone interne del centro, poi anche su alcuni settori del nord.

La sfera di cristallo - 17 Gennaio 2011, ore 15.20

Ribaltone atmosferico in vista. L'alta pressione e il suo condimento di sole, temperature miti, ma anche di nebbia e freddo sulla pianura Padana sta per subire un pesante attacco da parte del generale inverno. Tornato alla ribalta dopo una vacanza di diversi giorni, ora il freddo tornerà sull'Italia per recuperare il tempo perduto.

Due impulsi di origine artica marittima scenderanno con il loro peso sull'Europa, appena uscita da una fase di gelo particolarmente severa, e spingeranno una prima perturbazione verso l'Italia, che ne verrà raggiunta giovedì 20.

La traiettoria del corpo nuvoloso andrà ad abbracciare principalmente le nostre regioni centrali e meridionali, dove torneranno ad aprirsi gli ombrelli, mentre il freddo farà suo anche tutto il resto del Paese. L'Appennino tornerà ad imbiancarsi fino a quote modeste, dando una maggior parvenza invernale ai brulli crinali spogliati dall'alta pressione.

L'unico settore dove paradossalmente sembrerà fare meno freddo sarà quello padano che vedrà sopraggiungere aria certamente fredda, ma molto più asciutta e parzialmente lavorata dal riparo alpino. Qui solo in un secondo momento, ossia intorno a sabato, il nuovo peggioramento potrà dare i suoi frutti con qualche nevicata a quote basse e forse anche in pianura.

SINTESI PREVISIONALE FINO A LUNEDI 24 GENNAIO

MARTEDI, 18 GENNAIO 2011

Un po' di nuvole su Isole Maggiori e lungo la cresta delle Alpi, ma senza fenomeni al seguito. Altrove prevalenza di sole, con solito problema delle nebbie in val Padana. Temperature stazionarie.

MERCOLEDI, 19 GENNAIO 2011

Abbastanza soleggiato al nord-ovest e sul basso Adriatico. Sul resto d'Italia molte nubi, con qualche debole precipitazione non esclusa sul Triveneto orientale, nevosa oltre i 900-1000 metri. Iniziano lentamente a calare le temperature.

GIOVEDI, 20 GENNAIO 2011

Rasserenamenti sulle Alpi. Sul resto del Paese cielo coperto, con tendenza a qualche nevicata tra Appennino toscano, Umbria e Marche intorno a 500 e 700 metri. Più freddo ovunque, anche ventoso al nord dove spariscono del tutto le nebbie.

VENERDI, 21 GENNAIO 2011

Schiarite su nord-ovest e Alpi orientali. Coperto altrove, con possibilità di precipitazioni, nevose tra 400 e 700 metri sulla Romagna e al centro, tra 1000 e 1200 al sud. Freddo e ventoso, specie al centro-nord.

SABATO, 22 GENNAIO 2011

Coperto al centro-nord, con qualche nevicata a quote molto basse al settentrione, in particolare est Lombardia, Emilia, Romagna e Triveneto. Incerto ma asciutto altrove. Freddo.

DOMENICA, 23 GENNAIO 2011

Incerto su tutto il Paese, con qualche precipitazione possibile, nevosa a quote basse al centro. Più asciutto al nord. Sempre freddo.

LUNEDI, 24 GENNAIO 2011

Nubi e fenomeni si concentreranno al centro-sud, con qualche nevicata a quote basse. Più asciutto e in parte soleggiato al nord. Freddo.

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum