Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Da giovedì grande variabilità sull'Italia

Da giovedì in poi e per gran parte delle festività natalizie prevarranno condizioni di tempo variabile grazie al costante inserimento delle correnti da nord-ovest. Non mancheranno fasi piovose, segnatamente al centro-sud con neve in Appennino.

La sfera di cristallo - 13 Dicembre 2004, ore 15.51

Ne abbiamo viste tante in passato di configurazioni bariche come quella attuale, in cui a fatica le correnti perturbate riuscivano a piegare la resistenza dell'alta pressione subtropicale e a correre velocemente da nord-ovest verso sud-est lungo la Penisola. Con un tale orientamento le piogge e le nevicate sono rimaste quasi sempre relegate oltralpe e poi hanno visitato per qualche ora l'Emilia-Romagna e l'Appennino centro-meridionale, oltre che Marche, Abruzzo, Molise e Puglia, prima di fuggire verso i Balcani. Quante volte, troppe, il nord-ovest, ha assitito a settimane caratterizzate spesso dal vento da nord e dal cielo azzurro. Qualche volta i fronti riuscivano a penetrare più nettamente sul Triveneto e l'Emilia-Romagna con effetti ogni volta diversi. E' la grande energia del Vortice Polare oggi come allora che rinforza la depressione d'Islanda ma anche l'anticiclone delle Azzorre. In passato si è sperato spesso che fosse l'inizio di un periodo dinamico che portasse un po' alla volta la neve anche sui versanti italiani ma non sempre andava così, anzi dal 1988 al 95, quasi mai. Celebre il caso del 91-92, a cui dedichiamo in questi giorni uno speciale, in cui dopo un Natale tempestoso, l'alta pressione chiuse tutte le porte regalando un gennaio praticamente asciutto a gran parte d'Italia. Non andò bene anche nell'anno successivo 92-93, ma a Natale del 93 arrivò sotto Natale una tempesta di neve incredibile sul Garda Trentino, sempre con correnti da W, questa volta leggermente più tendenti al SW. Le correnti da WNW le ritroviamo nel celebre Natale di Lothar del 99 con gli effetti che sappiamo. Dunque le premesse non sono buone ma speriamo vivamente di essere smentiti. Intanto da mercoledì ecco avanzare una depressioncina dalla Spagna e venerdì prepariamoci al modesto arrembaggio del primo fronte atlantico con fenomeni relegati quasi tutti al centro-sud. SINTESI PREVISIONALE sino a LUNEDI 20 dicembre: martedì 14: sereno quasi ovunque, tranne addensamenti residui sulla Sicilia orientale con isolati rovesci, nebbie in banchi al nord e al centro, temperature in lieve calo. mercoledì 15: nubi in aumento su Sardegna con piogge sparse, nuvolaglia in aumento anche su Liguria e coste tirreniche toscane, laziali, campane e anche sicule verso sera, altrove passaggi nuvolosi ma tempo asciutto. Temperature in lieve aumento nei valori minimi, massime in modesto calo dove ci saranno le nuvole. giovedì 16: nuvolaglia sparsa al centro-sud con locali rovesci sulle zone tirreniche e sulla Sicilia, in particolare verso il mare aperto. Al nord velato o parzialmente nuvoloso con alcune schiarite. venerdì 17: al centro-sud nuvoloso con piogge sparse, specie su Lazio, Campania, Molise ed Abruzzo. Al nord nubi in aumento e, lungo le Alpi, qualche debole nevicata oltre i 1200m. sabato 18: sull'Emilia-Romagna al mattino nuvoloso con piogge sparse ma con tendenza a miglioramento, sul resto del nord soleggiato e a tratti venti di Foehn, specie su Lombardia, bassa Valle d'Aosta e Trentino. Al centro-sud passaggio del fronte con qualche rovescio, schiarite in giornata a partire dalla Toscana, ventoso ovunque. domenica 19: passaggi nuvolosi al nord ma con basso rischio di pioggia, al centro-sud incerto ma con tendenza a peggioramento con piogge sparse e rovesci, neve in Appennino oltre i 1200m circa. Temperature in calo. lunedì 20: ancora variabilità con nevicate sui crinali esteri delle Alpi, asciutto sul resto del nord con ampie schiarite, incerto al centro-sud con qualche temporanea precipitazione, nevosa oltre i 1000m sull'Appennino, piuttosto freddo in montagna, ventilato al centro-sud.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum