Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Da domenica sera forte maltempo sul nord-ovest con rischio di fenomeni alluvionali

Attesi accumuli pluviometrici particolarmente abbondanti su Piemonte, ovest Lombardia, Liguria e Valle d'Aosta. Blocco anticiclonico a Levante e di conseguenza fenomeni più modesti sul resto del Paese, consueta sciroccata e rialzo termico. Diventerà decisivo il livello dello zero termico.

La sfera di cristallo - 28 Novembre 2003, ore 15.36

Quasi indispettiti torniamo a parlare di rischio alluvionale sul nord-ovest del Paese. Possibile che dalla siccità si passi all'alluvione? Abbiamo anche noi il nostro monsone? Il problema è che ormai si ripetono troppo spesso configurazioni bariche novembrine con alta pressione sull'est europeo e depressione sull'Europa occidentale che non riesce a sfondare e rimane lì incastrata per giorni; e per giorni soffiano correnti meridionali, miti ed umide, e per giorni piove sull'angolo più esposto alle corrente sciroccali, il nord-ovest. Il RAFFREDDAMENTO previsto per sabato sarà utile a tenere almeno inizlalmente bassa la quota neve ma potrebbe non bastare. Se saranno confermati i quantitativi di pioggia previsti, sarà bene preventivare il rischio di GRAVI esondazioni di fiumi e torrenti e la fusione del manto nevoso sino alle quote medie. Speriamo che invece la natura ci dia una mano e il braccio di ferro tra le due figure antagoniste risulti meno "cruento". Ricordiamo che l'angolo nord-occidentale ha già vissuto nel recente passato episodi gravissimi; solo per citarne alcuni: ottobre 70, novembre 68, novembre 94, ottobre 2000, maggio 2002, novembre 2002. ZONE A RISCHIO E QUANTITATIVI DI PIOGGIA PREVISTI: PIEMONTE: domenica: 10-15 mm pianura; 25-30 mm in montagna, neve temporaneamente fin sotto i 1000 m, specie nella notte. lunedì: 20-50 mm pianura; 30-70 mm in montagna, neve dapprima sui 1000 m, in rialzo sino a 1400 m. martedì: 20-30 mm pianura; 40-80 mm in montagna, neve sui 1500 m mercoledì: 10-15 mm pianura; 30-40 mm in montagna, neve sui 1600-1700 m. LIGURIA: domenica: 5-25 mm; costa, Appennino, neve a 1000 m lunedì: 30-70 mm costa, Appennino martedì: 40-90 mm costa, Appennino mercoledì: 10-40 mm costa, Appennino LOMBARDIA OCCIDENTALE: domenica: 5-10 mm mm pianura, 5-15 mm montagna, neve a 1000 m lunedì: 20-30 mm pianura, 30-60 mm in montagna, neve sui 1200-1400 m martedì: 20-30 mm pianura, 40-50 mm in montagna, neve a 1800 m mercoledì: 5-10 mm pianura, 20-40 mm in montagna, neve a 1700-1800 m. VALLE D'AOSTA: domenica: 5-10 mm in pianura, 15 mm in montagna, neve fin sotto i 1000 m. lunedì: 20-40 mm in pianura, 30-60 mm in montagna, neve sui 1000 in rialzo a 1400 m. martedì: 20-30 mm in pianura, 40-70 mm in montagna, neve sui 1500-1600 m. mercoledì: 5-10 mm in pianura, 20-40 mm in montagna, neve sui 1500-1600 m. SINTESI PREVISIONALE SINO al venerdì 5 dicembre: Sabato 29 novembre: bel tempo per tutti, salvo residui annuvolamenti, temperature minime in forte calo. Domenica 30 novembre: peggiora al nord-ovest con precipitazioni in serata, tempo discreto altrove con nubi in aumento sulla Toscana. Temperature in lieve aumento, tranne al nord-ovest. Lunedì 1° dicembre: perturbato su Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria e Lombardia centro-occidentale con piogge, che risulteranno intense sulle zone a ridosso dei rilievi, quota neve in rialzo da 900 a 1400 m nel corso della giornata, altrove parzialmente nuvoloso con ampie schiarite sui versanti adriatici e al sud, tempo in moderato peggioramento su Toscana, Trentino e Veneto con deboli piogge, specie dalla sera. Temperature in aumento e venti sciroccali. Martedì 2 dicembre: tempo pessimo al nord-ovest con piogge copiose, neve oltre i 1500-1700 m, nuvoloso anche sul resto del nord, Toscana, Umbria, alto Lazio e Sardegna con un po' di piogge possibile, altrove abbastanza o almeno in parte soleggiato, ulteriormente mite al centro-sud, lieve rialzo termico anche al nord. Mercoledì 3 dicembre: situazione bloccata ancora con maltempo al nord-ovest e tempo incerto ma poco piovoso sul resto d'Italia, mite. Giovedì 4 dicembre: possibile traslazione della depressione verso levante con generale peggioramento su tutto il Paese ma con indebolimento dei fenomeni sul nord-ovest; piogge sparse saranno dunque possibili ovunque. Venerdì 5 dicembre: ancora tempo instabile su tutto il Paese ma con possibile nuovo arretramento della depressione che questa volta si collocherà all'altezza delle isole maggiori che saranno pertanto coinvolte da nubi e precipitazioni, variabile ma scarsi fenomeni altrove, sempre relativamente mite.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum