Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Da domenica in poi sempre più alta pressione

Si prepara una fase di stabilità che sembra possa durare diversi giorni. Piogge primaverili praticamente inesistenti: la situazione comincia a farsi preoccupante in vista dell'estate.

La sfera di cristallo - 15 Maggio 2003, ore 15.36

Una bella primavera non c'è che dire; abbiamo contato due brevi parentesi fredde dal 21 marzo ad oggi: quella del 7-8 aprile e quella di ieri, giovedì 14 maggio, su Alpi e Friuli. Per il resto è stato il trionfo di una primavera molto avara di precipitazioni e anche di semplici "emozioni" meteorologiche. A tratti siamo scivolati in estate con i picchi di 32-33°C registrati nella prima decade del mese di maggio. E adesso, cosa ci aspetta? Niente di nuovo sotto il sole potremmo dire. Un modesto peggioramento sabato, un graduale miglioramento entro la sera di domenica. Gli unici fenomeni di un certo rilievo sono attesi sulla Sardegna meridionale e forse su basso Lazio e Campania. Ecco poi una settimana all'insegna dell'anticiclone delle Azzorre che non regalerà magari eccessi termici ma sarà in grado di assicurare il sole su quasi tutto il territorio. Al limite dello scudo protettivo anticiclonico ci sarà l'influsso della corrente a getto che piloterà alcuni corpi nuvolosi a lambire le Alpi. Il movimento orario imposto dall'alta pressione porterà qualche annuvolamento lungo i versanti adriatici. Sull'estremo nord-est spifferi di aria più fresca potranno anche determinare qualche breve temporale sui monti friulani ma nulla di più. Da giovedì l'ondulazione del getto favorirà la formazione di un cavo d'onda in quota sulla Penisola Iberica: di conseguenza l'alta pressione subirà una scissione: una parte si spingerà in Atlantico, l'altra si fonderà con un promontorio di stampo africano che "schizzerà" sull'Italia favorendo un rialzo delle temperature. In sostanza per noi non cambierà nulla, farà solo progressivamente più caldo. SINTESI PREVISIONALE: VENERDI 16: nubi in aumento al nord-ovest con qualche pioggia in serata sulla Valle d'Aosta. Altrove da sereno a velato, al sud ancora sereno. SABATO 17: nubi al nord, al centro e sulla Sardegna, qualche temporale su Iglesiente, Sulcis, Campidano, Isole di San Pietro e San Antioco. Nubi in aumento su Campania, velato sul resto del sud, temperatura in calo. DOMENICA 18: qualche rovescio o temporale su Campania, Molise, Lucania, nord Puglia, incerto sul resto del sud. Al centro variabile con brevi scrosci sul sud del Lazio. Migliora sulla Sardegna. Al nord parziali annuvolamenti ma con tendenza a miglioramento. Temperatura in calo al sud. LUNEDI 19: sull'arco alpino parzialmente nuvoloso, sul resto d'Italia bel tempo, temperature in lieve aumento. MARTEDI 20: qualche rovescio su Alpi orientali nel pomeriggio, specie su alto Friuli (triangolo Spilimbergo, Tarcento, Gemona), abbastanza soleggiato altrove. Temperatura stazionaria. MERCOLEDI 21: sole ovunque e temperature in lieve aumento nei valori massimi con punte di 29-30°C nelle zone interne, specie nei centri urbani. GIOVEDI 22: velature sulle Alpi occidentali, ancora bel tempo altrove, temperature invariate.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 00.30: A24 Roma-Teramo

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A25 Torano-Pescara (Km. 72) e Valle Del Salto (Km...…

h 00.14: A24 Roma-Teramo

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Valle Del Salto (Km. 75,2) e Allacciamento A25 Torano-Pescara (Km..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum