Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Conto alla rovescia per il 2008 con attesa spasmodica di NEVE al nord.

Si chiude la vecchia gestione dell'inverno firmata 2007 e il nuovo anno si presenta subito con un carico di pioggia e neve per gran parte d'Italia; l'appuntamento con la dama bianca fissato per mercoledi mattina. Al sud temporanea risposta più mite.

La sfera di cristallo - 31 Dicembre 2007, ore 15.03

Quest'anno chi attendeva il regalo della neve a Natale è stato deluso ma una cosa è certa, non dovremo aspettare la calza della Befana per godere della dama bianca. L'inverno 2008 partirà a razzo già ai primi vagiti del nuovo anno e si servirà di ben due canali separati per rendere concreto il progetto neve su quelle zone d'Italia che più ne hanno sofferto la mancanza in questi ultimi anni, ossia le regioni di nord-ovest. Il primo atto della saga subito il giorno di Capodanno, quando aria molto fredda di origine continentale raggiungerà il nostro Paese dalla porta dell'est con temperature in discesa libera su tutto lo Stivale ma con gli unici disturbi solo in Adriatico. La seconda parte del progetto neve scatterà mercoledi quando una profonda saccatura, colma di aria artico marittima, si porterà a ridosso del'Europa occidentale inviando verso l'Italia aria più umida e mite di origine mediterranea. Il cuscino molto freddo presente nei bassi strati resisterà egregiamente all'erosione indotta dallo scorrimento mite il quale sarà pertanto costretto a scivolare solo in altitudine. Il gioco di queste correnti orientate dai quadranti meridionali dovrà anche fare i conti con la nostra orografia che ne esalterà il potenziale. Regalo bianco stile anni '70 in vista dunque per Torino e Milano ma la tramontana scura potrebbe condurre i fiocchi anche su Genova e sul savonese. Parzialmente coinvolta l'Emilia, con Piacenza in pole position e il Veneto con Verona. L'irruenza meridionale tenderà però a guadagnare gradualmente terreno relegando al Piemonte il primato degli accumuli fino a venerdi, mentre una pioggia dispettosa potrebbe cancellare i bianchi paesaggi entro il weekend sul molte zone della val Padana orientale. A questo punto i modelli prendono strade diverse e diametralmente opposte. La linea più credibile al momento appare quella che contempla un fine settimana di riflessione, condito da aria mite al sud e nebbie insidiose sulle pianure del nord, in attesa di un nuovo spiffero orientale più freddo. L'anticiclone tuttavia potrebbe rialzare la testa a metà della prossima settimana ma tutto ciò rimane solo un'ipotesi. Non ci rimane che augurare a tutti i nostri lettori i più cordiali auguri per un felice Capodanno dando appuntamento al 2008. TENDENZA PREVISIONALE FINO A LUNEDI 7 GENNAIO 2008 Martedi, 1 gennaio 2008 Generalmente soleggiato al nord con banchi di nebbia anche densi nottetempo in pianura accompagnati da estese gelate. Nubi irregolari lungo l'Adriatico con qualche spruzzata di neve in Appennino intorno ai 500-700m, sole in Sardegna e lungo il Tirreno. Ultime piogge sulla Sicilia e sulle regioni joniche con qualche fiocco in montagna oltre i 500-700m. Venti deboli settentrionali, mari generalmente mossi, temperature in calo. Mercoledi, 2 gennaio 2008 Nubi in rapido aumento ad iniziare dal nord-ovest con precipitazioni già in mattinata su Piemonte, Lombardia e Liguria, nevose anche in val Padana e sulle province di Genova e Savona. Peggioramento anche su Sardegna e Tirreno con piogge dal pomeriggio-sera e nevicate in Appennino tra 700-900m. Parzialmente nuvoloso al sud ma asciutto. Venti moderati meridionali al centro-sud, mari molto mossi sui settori settentrionali, poco mossi altrove. Temperature in lieve aumento sul medio-basso Tirreno. Giovedi, 3 gennaio 2008 Perturbato al nord con piogge in Liguria e neve fino in pianura su Piemonte e Lombardia, oltre i 400-600m sul Veneto orientale. Maltempo anche sul medio-alto Tirreno e sulla Sardegna con piogge e temporali. Nevicate in montagna oltre i 1200-1400m. Tempo instabile altrove con occsionali piovaschi. Venti moderati meridionali al centro-sud, con temperature in aumento. Mari molto mossi localmente agitati i bacini occidentali. Venerdì, 4 gennaio 2008 NORD-OVEST Perturbato con piogge estese e persistenti, specie sulla Liguria. Neve fino in collina sul Piemonte, sulle Alpi centro-orientali al di sopra dei 600-800m. Freddo. NORD-EST Cielo coperto con piogge e neve sulle Alpi sopra i 900-1000 metri. Freddo. CENTRO Pioggia anche a carattere di temporale sul settore tirrenico e sulla Sardegna settentrionale. Neve in Appennino oltre i 1300m. Più aperto il tempo in Adriatico. Fresco. SUD Nubi sparse con qualche pioggia su Calabria e Puglia. Mite. Sabato, 5 gennaio 2008 NORD-OVEST Moderatamente perturbato con piogge sparse e qualche nevicata sui rilievi alpini. Attenuazione dei fenomeni ad iniziare da ovest. Freddo. NORD-EST Tempo inaffidabile con piogge sparse e neve a quote medio. Fresco. CENTRO Piogge sparse su Toscana, Umbria e Marche e Sardegna orientale. Nubi irregolari altrove senza fenomeni. Mite. SUD Tempo buono, salvo addensamenti sui settori jonici e golfo di Taranto. Alquanto mite. Domenica, 6 gennaio 2008 NORD-OVEST Migliora, con schiarite sempre più ampie soprattutto in montagna. Possibili nebbie in pianura di notte. Freddo. NORD-EST Ultime nevicate sulle Dolomiti e piogge sulle pianure. Per il resto nubi sparse senza fenomeni con tendenza a miglioramento. Freddo. CENTRO Molto nuvoloso sul versante adriatico con possibili deboli piogge e neve in Appennino a quote elevate. Ampi rasserenamenti sul Tirreno e in Sardegna .Fresco. SUD Nubi irregolari senza fenomeni degni di nota. Relativamente fresco. Lunedì, 7 gennaio 2008 NORD-OVEST Bel tempo. Molto freddo al mattino con nebbie al piano e gelate diffuse, più mite di giorno. NORD-EST Bel tempo. Molto freddo al mattino con qualche nebbia al piano e gelate nelle zone interne, più mite di giorno. CENTRO Rovesci anche nevosi in Abruzzo a quote basse in attenuazione. Per il resto nubi sparse in attenuazione. Freddo e ventoso. SUD Instabile con piogge e qualche nevicata in Appennino. Tendenza a miglioramento. Relativamente freddo.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.23: A52 Tangenziale Nord Di Milano

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo SS36 Del Lago Di Como:..…

h 10.22: A24 Roma-Teramo

controllo-velocita

Controllo velocità nel tratto compreso tra Colledara-San Gabriele (Km. 136,3) e Barriera Di Teramo..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum