Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Come sarà il tempo del primo maggio? Ecco la previsione settore per settore

La depressione "Paris" determinerà un graduale peggioramento del tempo, più marcato al nord. Rispetto a questa mattina c'è un elemento nuovo: l'aria fredda seguiterà ad alimentare il vortice anche per il periodo successivo.

La sfera di cristallo - 26 Aprile 2001, ore 15.55

La novità arriva dalle Isole Far Oer. In quello stretto corridoio di mare a nord delle Isole Britanniche c'è il futuro meteorologico della prossima settimana in Italia. Stamane vi avevamo spiegato che il minimo depressionario "Paris" sarebbe rimasto isolato per l'effetto "schiaccianoci" operato da una vasta struttura anticiclonica con due massimi: l'uno sull'Atlantico, l'altro sulla Scandinavia. In realtà in questa figura c'è una grossa falla, posizionata proprio nel punto di raccordo tra le due figure stabili. Quella falla ci sarà fatale: quella falla si collocherà in prossimità delle Far Oer e da lì filtrerà l'aria fredda per il nostro minimo invecchiato e stanco che verso il 4-5 maggio potrà vivere una seconda giovinezza, mantenendo sulla Penisola condizioni di instabilità e tempo piuttosto fresco per la stagione. Le regioni più colpite saranno principalmente quelle nord-occidentali, seguite però da quasi tutto il centro-nord. Vediamo allora nel dettaglio la situazione prevista da qui a domenica 6 maggio settore per settore: Nord-ovest: sabato il tempo si presenterà generalmente poco nuvoloso e sarà probabilmente la giornata migliore per uscire all'aperto. Domenica invece si faranno notare i primi annuvolamenti legati all'avanzamento del maltempo in arrivo dall'Atlantico. Non si avranno comunque precipitazioni di rilievo e gli unici piovaschi importanti potranno registrarsi in prossimità dei rilievi. Lunedì invece il peggioramento sarà più marcato con piogge sempre più frequenti sul Piemonte e sulla Liguria di Levante, i venti ruoteranno da Libeccio a Scirocco. La neve cadrà sulle Alpi solo oltre i 1600 m. Martedì primo maggio la fase più "aggressiva" delle precipitazioni con tendenza a rovesci e temporali, in particolare sul milanese e la Liguria. Moderato calo della temperatura con calo del limite delle nevicate sino a 1300-1400 m. Mercoledì 2 condizioni di residua instabilità con isolati rovesci pomeridiani, da giovedì 3 nuova probabile ricaduta a causa di un nuovo calo barico. Venerdì ancora instabilità con brevi temporali pomeridiani. Tendenza a probabile miglioramento in coincidenza con il fine-settimana. Nord-est: sabato giornata in gran parte soleggiata, domenica la depressione "Paris" si approfondirà sulla Francia, rallentando un pò la sua corsa e permettendo un temporaneo rialzo della pressione che terrà lontane le precipitazioni sino a sera. Lunedì 30 aprile il cielo andrà coprendosi sempre di più e dal pomeriggio compariranno le prime piogge sull'Emilia, sulla Lombardia orientale che verso sera si estenderanno al Veneto e al Trentino Alto-Adige. Neve oltre 2000 m. Martedì primo maggio precipitazioni sparse un pò ovunque, più intense dal pomeriggio con possibili temporali. Mercoledì ancora instabilità, che sarà tuttavia più marcato giovedì e venerdì. Sabato 5 maggio il tempo volgerà verso un miglioramento. Centrali tirreniche: week-end tutto sommato soleggiato e mite, lunedì comincerà a soffiare dapprima il Libeccio, poi anche lo Sciroccc. Nubi in aumento su tutti i settori, ma in particolare sulla Toscana con piogge e rovesci dal tardo pomeriggio, rovesci anche sul basso Lazio per influenza di un fronte africano. Nel giorno di festa estensione delle piogge a Umbria e Lazio; rovesci locali anche sulla Sardegna. Mercoledì temporali, giovedì temporaneo miglioramento, venerdì nuova accentuazione dell'instabilità con rovesci temporaleschi pomeridiani. Sabato residua attività cumuliforme, domenica bel tempo ovunque. Centrali adriatiche: sabato cielo sereno o poco nuvoloso, domenica non sono previste variazioni di rilevo, salvo sul Molise, ove si avrà una nuvolosità irregolare. Lunedì cielo sereno per influsso favonico da foehn appenninico, in rapida attenuazione dal pomeriggio per rotazione a SE delle correnti al suolo: nubi in aumento ma tempo ancora secco. Martedì primo maggio nuvoloso con qualche pioggia sparsa sulle Marche, in estensione ad Abruzzo e Molise in serata. Mercoledì 2 maggio cielo nuvoloso con possibili temporali anche di forte intensità nelle ore pomeridiane e serali. Giovedì miglioramento, venerdì nubi nuovamente in aumento ma secco, in serata isolati temporali. Miglioramento nel week-end con formazioni di nuvolosità cumuliforme pomeridiana. Sud: cielo poco nuvoloso sabato e temperature molto miti, domenica cielo parzialmente nuvoloso con tendenza a peggioramento in serata a partire dalla Sicilia e dalla Calabria con piogge sparse ed isolati rovesci. La perturbazione africana raggiungerà tutte le regioni lunedì attenuandosi ma potrà ancora piovere in mattinata su Basilicata e Campania, per il resto miglioramento. Martedì nuvole sulla Campania, per il resto bel tempo ma Scirocco ed aria piuttosto pesante, umida sulla costa tirrenica, più secca sulla Sicilia meridionale. Mercoledì peggioramento sulla Campania con temporali, in estensione su tutte le regioni dalla serata con possibilità di rovesci. Giovedì instabilità sulle zone interne. Da venerdì cielo parzialmente nuvoloso: nel pomeriggio sviluppo di nubi temporalesche nelle zone interne, domenica bel tempo.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum