Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Colpo di scena: l'alta pressione impazzisce, caos previsionale

Se fino a qualche ora fa pensavamo che l'alta pressione avrebbe dettato legge su tutta l'Europa centrale senza grossi problemi, ora a riguardo ci sono forti perplessità

La sfera di cristallo - 9 Gennaio 2001, ore 09.42

E' davvero un gennaio meteorologicamente movimentato, come non ce lo ricordavamo da tempo. Da 3 mesi l'anticiclone delle Azzorre non dava segni di vita sul Mediterraneo. Non accadeva in questa misura da almeno 15 anni, cioè dal 1986. I suoi tentativi di penetrare nel cuore dell'Europa si sono arenati di fronte alla straordinaria vitalità delle depressioni atlantiche che hanno giganteggiato su gran parte del continente da ottobre fino ad oggi. Per farsi aiutare, il re del "bel tempo" ha chiamato in soccorso una cellula anomala sulle Isole Britanniche che in questi giorni dovrebbe rinforzarsi fino a 1032 hPa ed estendersi su gran parte dell'Europa centrale fino ad assumere le sembianze di un ovale. Pensavamo che questa cellula potesse essere degna sostituta del "grande padre" delle Azzorre e invece... Invece il suo ingresso sull'Italia è accompagnato da "incidenti diplomatici", tentennamenti e subdole depressioni. La linea "maginot" dell'Appennino settentrionale sarà probabilmente il massimo che le verrà concesso. Ma il nord si troverà proprio al limite di due circolazioni opposte, e allora ecco aria fredda che affluirà da est sulla Pianura Padana tra sabato e domenica ed una depressione posizionarsi sul sud Italia, con piogge che le ultimissime carte proporrebbero come abbondanti e PERICOLOSE per la Calabria, la Campania meridionale e la Sicilia orientale, mentre qualche sorpresa nevosa potrebbe scapparci su Appennino emiliano e umbro-marchigiano e addirittura sul basso Piemonte. Nei giorni successivi il caos regna in tutti i modelli e le divergenze superano di gran lunga le convergenze. C'è chi prospetta l'allontanamento dell'alta pressione sull'Europa sud-orientale, con massimi su Valacchia e Mar Nero, chi la mostra dominatrice su tutta l'Europa centro-meridionale con caratteristiche ancora da definire, chi la vede defunta sotto l'incalzare delle scatenate correnti atlantiche. Insomma la partita del freddo si riapre improvvisamente e nelle prossime puntate le novità non mancheranno, continuate a seguirci.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum