Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ci attendono GIORNI GELIDI, specie al centro-nord

La massa d'aria fredda farà il suo ingresso nella giornata di Natale sull'Italia, ma il vero calo termico sarà palese soprattutto da Santo Stefano fino al 29. Poi potrebbe arrivare una pausa, ma è da vedere.

La sfera di cristallo - 24 Dicembre 2008, ore 15.11

Ci siamo! L'ondata di freddo tanto blasonata e seguita nei minimi dettagli e spostamenti nei giorni scorsi sta per raggiungere la nostra Penisola. Già si segnalano valori sottozero su gran parte dell'Europa nord-orientale, dove sono in atto anche alcune spruzzate di neve. Da noi la situazione è ancora tranquilla, ma durerà poco. Le prime avvisaglie del cambiamento le avremo nella giornata di Natale. Le nubi aumenteranno un po' ovunque, spariranno le nebbie e le inversioni, le temperature inizieranno a scendere ed il vento sarà in progressivo rinforzo. Una sorta di "escalation" verso il freddo, quello D.O.C, quello che non viene bloccato dalle Alpi, compresso e trasfomato in Favonio; un freddo di matrice orientale, quasi pellicolare, che si insinua nelle nostre valli e poi dilaga in ogni dove, facendo precipitare i nostri termometri. Arriverà anche la neve? Non molta in verita e limitata soprattutto alle regioni adriatiche. Sul Mediterraneo, difatti, non avremo una depressione in grado di spingere aria umida a scorrere sopra le correnti gelide. Questo se da una parte scongiurerà nevicate importanti, dall'altra contribuirà a rendere più crudo il clima, specie al nord. Tra il 27 ed il 28 dicembre si prevedono punte (al ribasso) di -12° a 1400 metri sopra la città di Milano. Al suolo, ovviamente, non registreremo tali temperature, ma i valori scenderanno in maniera sensibile, specie in caso di cielo sereno ed assenza di vento. Quanto durerà? Almeno fino al giorno 29 il freddo non sembra mollare la presa. Poi potrebbe arrivare una tregua indotta dall'avvicinamento dell'alta pressione all'Italia, ma la situazione è tutta da decifrare. Un nuovo affondo freddo sembra difatti probabile dopo Capodanno, ma di ciò se ne occuperà il Fantameteo. Per ora, ecco le previsioni per i prossimi sette giorni in Italia. Giovedì 25 dicembre: progressivo aumento della nuvolosità sulla Penisola. Pioggia sul Lazio e la bassa Toscana. Precipitazioni nevose su Marche, Umbria orientale, Abruzzo ed Emilia Romagna sopra i 500-600 metri, con limite in calo dalla sera. Qualche nevicata sempre in serata anche su Cuneese e Alpi Marittime. Venti in rinforzo ovunque e temperature in rapido calo. Venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 dicembre: FREDDO INTENSO al centro e al nord; spruzzate di neve su Cuneese, Alpi Marittime, Marche, Umbria orientale e Abruzzo, fino in pianura. Piogge sulla Sardegna, con neve sopra i 1000 metri. Qualche pioggia anche al sud, ma con clima più mite. Lunedì 29 dicembre: ancora freddo intenso al nord, ma con valori termici in lieve aumento. Qualche nevicata sul Piemonte. Temperature in aumento al centro e al sud con neve sui 500 metri in Appennino centrale e piogge al piano. Possibili temporali sulla Sardegna. Vento in rotazione a Scirocco sui mari di Ponente. Martedì 30 e mercoledì 31 dicembre: possibile pausa anticiclonica e relativamente più mite, specie al centro e al sud. Al nord valori ancora bassi con inversioni termiche. Venti in indebolimento ovunque.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum