Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

CALURA: nel week-end solo una breve tregua

La prossima settimana probabile ripresa del caldo sino alla fine del mese, magari anche oltre, visto che sistematicamente i modelli sottovalutano sul lungo la potenza dell'alta pressione, in grado di respingere ogni assalto nel cuore del Mediterraneo.

La sfera di cristallo - 20 Agosto 2009, ore 13.50

Condizionatori: aiutateci! Se ci eccettua la breve tregua nel fine settimana, l'anticiclone e la calura estiva faranno probabilmente ancora sul serio. Certo, forse non si raggiungeranno più i 40 gradi, ma chi se ne frega, non fa forse caldo anche a 32-33°C, quando si arriva da giorni di calura interminabili? Qui non è in ballo la caduta di un record, ma la prospettiva ben poco edificante dell'ennesimo periodo termicamente sopra la media. La mancanza di precipitazioni può non essere al momento preoccupante, ma lo è certamente lo stato di conservazione dei ghiacciai, che arrivano da un mese di fuoco, e da una primavera francamente troppo calda. Abbiamo provato nei giorni scorsi ad ipotizzare una parziale battuta d'arresto dell'estate, ma i modelli non hanno insistito sulla linea dello smantellamento estivo, o meglio: seguitano a riproporlo, in quello che si definisce "fantameteo", cioè oltre i 10 giorni previsionali. Ogni giorno il break subisce uno slittamento in avanti di 1-2 giorni. In questo modo pare quasi un miraggio. Tutti gli affondi perturbati previsti a lungo termine non riescono a trovare conferma. Come sottolinea spesso anche il collega Bonino, il modello sottavaluta nel lungo la potenza dell'alta pressione, che invece viene ben evidenziata finchè l'analisi rimane confinata nell'ambito dei 4-5 giorni. A questo punto, ci direte, avremo allora alta pressione ad oltranza? La legge della persistenza dice proprio questo: se un mese si comporta in un certo modo, è assai probabile che anche quello successivo vada in questo senso. E' così vero, (ma non in senso assoluto) che anche il centro nazionale delle richerche ha ipotizzato un settembre sulla falsariga dell'agosto. Intanto prendiamoci la frescura di domenica, poi la storia di questo bollente agosto 2009 si arricchirà di una nuova pagina calda: l'ennesimo NO pronunciato da un cuneo anticiclonico africano al tentativo di penetrazione di una saccatura atlantica. Per i primi di settembre un calo dei geopotenziali in area mediterranea è ipotizzabile: in questo modo si attiverebbe o transiterebbe qualche temporale in più, ma non fatevi illusione. Al momento comanda l'estate, o meglio, il suo volto più sadico: quello della calura fine a se stessa. SINTESI PREVISIONALE sino a GIOVEDI 27 agosto 2009: venerdì 21 agosto: al nord qualche passaggio nuvoloso con locali rovesci nelle Alpi, specie sui settori più settentrionali, in pianura ancora per lunghi tratti soleggiato, caldo e asciutto. Al centro-sud soleggiato e ancora caldo, talora intenso. sabato 22 agosto: temporali sulle Venezie in spostamento verso l'Emilia-Romagna e con parziale coinvolgimento del settore meridionale ed orientale della Lombardia e forse del basso Piemonte in serata, ingresso della Bora e clima finalmente più fresco e gradevole dalla notte su domenica. Al centro qualche focolaio temporalesco sull'Appennino centrale nel pomeriggio, per il resto ancora soleggiato. Al sud bel tempo. Nella notte su domenica possibili temporali sulle Marche. domenica 23 agosto: venti di Bora e Grecale allontaneranno ulteriormente la calura dal nord, un po' di instabilità su dorsale appenninica centrale, Marche, Abruzzo, basso Lazio, Appennino campano e, entro sera, forse anche su Molise e Puglia. Più fresco anche sulle regioni centrali, in serata sin sul meridione. lunedì 24 marzo: al nord giornata soleggiata ma fresca grazie ad una residua ventilazione orientale, al centro-sud soleggiato con caldo moderato. martedì 25, mercoledì 26 e giovedì 27: un fronte in movimento dall'Atlantico verso il centro del Continente non riuscirà a raggiungere l'Italia, dove risulterà determinante l'alta pressione e, con essa, il caldo, che andrà rinforzando giorno dopo giorno.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum