Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Bel tempo: poche garanzie di durata

Il bel tempo reggerà (a parte locali e temporanei disturbi) fino alla giornata di giovedì. Da venerdì un nucleo freddo proveniente dal nord Europa instabilizzerà la situazione prima al nord, poi anche al centro-sud.

La sfera di cristallo - 15 Aprile 2013, ore 14.18

La prevista rimonta dell'alta pressione su gran parte del nostro Continente è ormai realtà. Il volto più stabile e soleggiato della primavera è sotto i nostri occhi e fa quasi sensazione vedere il Mediterraneo e l'Italia sgombri da nuvolosità significativa.

A parte locali e temporanei disturbi, che si manifesteranno segnatamente nella giornata di martedì in prossimità dei rilievi, la situazione resterà stabile e anche abbastanza calda (visto il periodo) fino alla giornata di giovedì. Proprio tra mercoledì e giovedì avremo il picco massimo del caldo, con alcune città del centro-nord che potrebbero sforare i 25°.

Durerà? Purtroppo sembra di no. Dopo numerosi tentennamenti avuti nei giorni scorsi, le elaborazioni si stanno orientando verso un peggioramento; tra venerdì e sabato verrà interessato segnatamente il centro-nord, mentre tra domenica e lunedì i fenomeni più importanti scivoleranno verso il meridione peninsulare e il versante adriatico.

Cosa succederà in sostanza? Il breve dominio dell'alta pressione verrà interrotto da una perturbazione a carattere freddo proveniente da nord-ovest. Già venerdì pomeriggio avremo i primi temporali al nord (segnatamente su Alpi, Prealpi e zone dell'alta pianura).

Successivamente, la situazione è ben inquadrata dalla cartina di previsione posta a lato. Come potete vedere, la giornata di sabato sarà altamente instabile al nord e su parte del centro. Le precipitazioni saranno a prevalente carattere di rovescio o temporale, che dalle regioni settetrionali marceranno verso quelle centrali.

Il meridione e le Isole saranno ancora in attesa, ma la situazione sarà destinata a complicarsi anche qui nel corso di domenica.

Ampliando lo sguardo a parte del nostro Continente con quest'altra cartina (valida per la serata di sabato 20), notiamo la vasta goccia fredda che impegnerà non solo il nord Italia, ma gran partte dell'Europa centro-settentrionale.

Il minimo barico, dal Mar Ligure, si muoverà verso sud est e tra domenica e lunedì determinerà un peggioramento del tempo anche al centro-sud.

E l'alta pressione? Purtroppo si rifugerà in pieno Atlantico, senza più intervenire sulla scena italiana. Sarà l'inizio di un nuovo e lungo periodo instabile? Se volete saperne di più, potete leggere la rubrica "Fantameteo" qui di seguito riportata.

Per il momento, ecco la possibile linea di tendenza del tempo per i prossimi sette giorni in Italia.

Martedì 16 aprile: una debole perturbazione in transito sull'Europa centrale determinerà una lieve instabilità sulle Alpi e le zone interne dell'Italia centrale, con qualche rovescio o temporale nel pomeriggio. Altrove tempo buono a parte il transito di nubi poco compatte senza esiti. Gradevole ovunque.

Mercoledì 17 e giovedì 18 aprile: bel tempo e caldo (per la stagione) su tutta l'Italia, ma segnatamente al centro-nord. Qualche nube sulle Alpi e le zone interne del centro, ma con basso rischio di pioggia. Più mite al sud.

Venerdì 19 aprile: peggiora al nord nel pomeriggio con temporali su Alpi, Prealpi e zone dell'alta pianura. Qualche addensamento anche nelle zone interne del centro, per il resto bel tempo. Temperature in calo al nord dalla sera.

Sabato 20 e domenica 21 aprile: instabile con piogge e temporali al centro-nord; sabato fenomeni più frequenti al nord, domenica al centro e sulla Campania. Al sud tempo ancora buono, ma in graduale peggioramento. Temperature in calo al centro-nord, ancora stazionarie al sud.

Lunedì 22 aprile: migliora al nord ad iniziare da ovest. Migliora anche sul medio Tirreno, ancora instabile con piogge e rovesci lungo il versante adriatico e al meridione. Temperature in calo al sud, in lieve aumento al nord.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum